lunedì 26 09 22
HomeEsclusive - ESCLUSIVA Elio Siano: "Competitivo il campionato di quest'anno. La Salernitana...

[VIDEO] – ESCLUSIVA Elio Siano: “Competitivo il campionato di quest’anno. La Salernitana può giocarsela”

- Advertisment -spot_img

Cresciuto nelle giovanili della Salernitana Elio Siano è uno di quei calciatori che si svincolò con il fallimento della società presieduta da Lombardi nel 2005. Ieri era presente al Gala del Calcio Salernitano 2017 per ricevere il premio Best 11, vinto militando nel Buccino lo scorso anno. Oggi la punta gioca nel Poseidon, formazione di Promozione allenata da Vincenzo Fusco. Noi di SalernoSport24 lo abbiamo intervistato e lui ci ha salutato con il #selfie-saluto che sta spopolando sul nostro canale.

Ciao Elio ti sta piacendo questa serie B così ricca di gol?

“Molto competitivo quest’anno il campionato. Ci sono squadre attrezzate e altre meno, è un torno dove è difficile fare previsioni e anche squadre non complete come la Salernitana, possono ambire ai play-off”.

Chi sarà l’outsider del campionato che potrebbe infilarsi nella corsa alla promozione?

“Gli ultimi anni dicono che ci sono quadre che possono riuscire nel doppio salto. Nel calcio di oggi basta quel pizzico di professionalità e serietà in più, che fanno la differenza, può portare ad un traguardo magari non pronosticato all’inizio. Mi sta piacendo il Venezia, una squadra blasonata, costruita bene e che potrebbe fare questo salto”.

A che punto è la Salernitana?

“Ha giocatori di qualità e credo che il cambio di modulo possa essere determinante. Penso possa fare un buon campionato”.

Qual’è il modulo più adatto a questa squadra?

“Il 4-3-3 è uno schema valido ma non per questa squadra. Quando ci si fissa su uno schema, alla lunga si rischia di perdere di vista le peculiarità dei calciatori della rosa. La Salernitana è stata costruita per il 4-3-3 ma qualcosa al centro manca, sarebbe servito, forse, un regista in più”.

Cosa pensi di questa scarsa affluenza allo stadio?

“Io non mi preoccuperei tanto di questo. Il pubblico granata è sempre stato molto affezionato, certo una politica generale più vicina al tifoso, farebbe bene. La società, in questi anni, ha fatto un ottimo lavoro perché non era scontato fare quello che hanno fatto, passare dalla D alla serie B in pochi anni e riuscire a mantenere ogni anno una squadra competitiva. Certo che una politica sui biglietti più vicina ai tifosi, alla gente, per quel che è la vita oggi, potrebbe essere opportuno”.

Parliamo di te. Sei strettamente legato alla Salernitana essendo cresciuto con la maglia granata sulle spalle. Oggi come vedi il settore giovanile dei granata?

“Sì, io ho fatto tutta la trafila delle giovanili fino all’esordio in prima squadra. Avevo quattordici anni ed era l’ultimo anno di Aliberti, poi passai alla Salernitana di Lombardi; con me giocavano ragazzi che oggi sono in serie A, penso a D’Ambriosio, Rispoli. Ho fatto diversi esordi in effetti: la prima volta nell’anno della promozione in serie C a Massa Carrara, poi esordii insieme ad altri miei compagni delle giovanili, tra questi c’erano Franco, Altobello, Luca Orlando, con il quale segnammo insieme al Sassuolo”.

Oggi cosa fai?

“Da quest’anno gioco nel Poseidon, formazione di Capaccio-Paestum che gioca in Promozione ed è allenata dal mister Vincenzo Fusco. Lo scorso anno questa squadra si è salvata attraverso i play-off ma quest’anno l’obiettivo è un campionato di vertice e ci giocheremo le nostre carte”.

Complimenti per il premio che hai ritirato questa sera. Ce lo fai un bel saluto?   

Il #selfie-saluto di Elio Siano:

Dopo Elio Siano, vieni a vedere chi ha già usato il #selfie-saluto sul nostro canale di Youtube, clicca qui.

Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino, giornalista, editore e scrittore. Ha lavorato presso Cronache di Salerno, TuttoSalernitana, Granatissimi ed è direttore di SalernoSport24. Alla radio ha lavorato presso Radio Alfa, e attualmente conduce due programmi sportivi a RCS75 - Radio Castelluccio, Destinazione Sport e Destinazione Arechi. Ha pubblicato due libri: Angusti Corridoi (2012) con la casa editrice Ripostes, e La vita allo specchio - Introspettiva (2020) con la Saggese Editori, con prefazione dello scrittore Amleto de Silva.
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: