sabato 02 03 24
spot_img
HomeEsclusiveIntervista a Davide Bombardini: "Non mi aspettavo questa Salernitana. Tornerò all'Arechi"
spot_img

Intervista a Davide Bombardini: “Non mi aspettavo questa Salernitana. Tornerò all’Arechi”

spot_imgspot_img

Abbiamo contattato un grande ex della Salernitana ancora oggi amato e ben ricordato, Davide Bombardini. L’ex giocatore granata, attualmente imprenditore e protagonista di svariate gag social, ha detto la sua sull’attuale Serie B e non solo.

Davide Bombardini: “Salerno merita solo il meglio”

Abbiamo intervistato Davide Bombardini, ex giocatore della Salernitana tra il 2003 ed il 2005, ben ricordato e molto apprezzato dal tifo granata. L’ex centrocampista, con trascorsi anche in Serie A con le maglie di Roma, Atalanta e Bologna, ha detto la sua sull’attuale momento che sta vivendo l’Italia e sul calcio nostrano. Tanti i ricordi legati alla Salernitana ed al “suo” calcio giocato.



Come stai vivendo questo particolare momento?

«Momento duro ma spero possa passare il tutto il prima possibile, l’importante è rimanere in casa, uscendo c’è solo il rischio di venire contagiati. Io vivo da solo, a Milano, ed è veramente una noia. Grazie ad i social riesco ad alleggerire il prosieguo delle giornate ma so che là fuori ci sono medici ed infermieri che lottano per noi. Dobbiamo sperare che tutto si risolva e ringraziare chi combatte per noi».

Parliamo di calcio però, la Salernitana la stai seguendo?

«Ovvio, la Salernitana la seguo sempre, come farei a non seguirla? A Salerno ho vissuto due ottime stagioni e la porterò sempre nel cuore, faccio il tifo per lei».

Ti aspettavi una Salernitana in zona play-off?

«Non mi aspettavo la Salernitana in questa posizione di classifica dopo il calo avuto tra novembre e dicembre. A differenza degli altri anni, però, s’è vista la mano di Ventura, un grandissimo allenatore da club, bravo ad evitare il ritorno all’anonimato delle passate stagioni. La squadra ha un organico eccellente e qualora si dovesse ritornare a giocare sono certo che riuscirà ancora di più a farsi valere, anche nei play-off».

Ecco, qualora si tornasse a giocare, temi si possa incappare nell’annullamento dei campionati?

«Spero vivamente che si torni a giocare, non il prima possibile, ma quando la situazione sarà recuperata. Il calcio è lo sport nazionale d’Italia ed ha milioni e milioni di appassionati al seguito, sarebbe un peccato vedere i campionati annullati».

In questa Serie B, invece, a differenza delle altre stagioni c’è una squadra che sta facendo un campionato a parte. Parlo del Benevento di Pippo Inzaghi, tu che hai giocato a Benevento, ti aspettavi un dominio del genere?

«Come hai detto tu la Serie B è sempre stata caratterizzata da un equilibrio pauroso e da classifiche in bilico fino alla fine. Quest’anno il Benevento sta giocando una grandissima stagione, faccio i miei complimenti ad Inzaghi anche perché vincere non è mai facile. Mi aspettavo il Benevento tra le prime ma non con questo distacco, son contento per loro».

Vuoi lasciare un saluto ai tifosi della Salernitana?

«Con immenso piacere! Saluto tutto il pubblico granata e non vedo l’ora di ritornare a Salerno ed all’Arechi».

spot_img
spot_img
spot_img
Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Intervista a Davide Bombardini: “Non mi aspettavo questa Salernitana. Tornerò all’Arechi”

spot_imgspot_img

Abbiamo contattato un grande ex della Salernitana ancora oggi amato e ben ricordato, Davide Bombardini. L’ex giocatore granata, attualmente imprenditore e protagonista di svariate gag social, ha detto la sua sull’attuale Serie B e non solo.

Davide Bombardini: “Salerno merita solo il meglio”

Abbiamo intervistato Davide Bombardini, ex giocatore della Salernitana tra il 2003 ed il 2005, ben ricordato e molto apprezzato dal tifo granata. L’ex centrocampista, con trascorsi anche in Serie A con le maglie di Roma, Atalanta e Bologna, ha detto la sua sull’attuale momento che sta vivendo l’Italia e sul calcio nostrano. Tanti i ricordi legati alla Salernitana ed al “suo” calcio giocato.



Come stai vivendo questo particolare momento?

«Momento duro ma spero possa passare il tutto il prima possibile, l’importante è rimanere in casa, uscendo c’è solo il rischio di venire contagiati. Io vivo da solo, a Milano, ed è veramente una noia. Grazie ad i social riesco ad alleggerire il prosieguo delle giornate ma so che là fuori ci sono medici ed infermieri che lottano per noi. Dobbiamo sperare che tutto si risolva e ringraziare chi combatte per noi».

Parliamo di calcio però, la Salernitana la stai seguendo?

«Ovvio, la Salernitana la seguo sempre, come farei a non seguirla? A Salerno ho vissuto due ottime stagioni e la porterò sempre nel cuore, faccio il tifo per lei».

Ti aspettavi una Salernitana in zona play-off?

«Non mi aspettavo la Salernitana in questa posizione di classifica dopo il calo avuto tra novembre e dicembre. A differenza degli altri anni, però, s’è vista la mano di Ventura, un grandissimo allenatore da club, bravo ad evitare il ritorno all’anonimato delle passate stagioni. La squadra ha un organico eccellente e qualora si dovesse ritornare a giocare sono certo che riuscirà ancora di più a farsi valere, anche nei play-off».

Ecco, qualora si tornasse a giocare, temi si possa incappare nell’annullamento dei campionati?

«Spero vivamente che si torni a giocare, non il prima possibile, ma quando la situazione sarà recuperata. Il calcio è lo sport nazionale d’Italia ed ha milioni e milioni di appassionati al seguito, sarebbe un peccato vedere i campionati annullati».

In questa Serie B, invece, a differenza delle altre stagioni c’è una squadra che sta facendo un campionato a parte. Parlo del Benevento di Pippo Inzaghi, tu che hai giocato a Benevento, ti aspettavi un dominio del genere?

«Come hai detto tu la Serie B è sempre stata caratterizzata da un equilibrio pauroso e da classifiche in bilico fino alla fine. Quest’anno il Benevento sta giocando una grandissima stagione, faccio i miei complimenti ad Inzaghi anche perché vincere non è mai facile. Mi aspettavo il Benevento tra le prime ma non con questo distacco, son contento per loro».

Vuoi lasciare un saluto ai tifosi della Salernitana?

«Con immenso piacere! Saluto tutto il pubblico granata e non vedo l’ora di ritornare a Salerno ed all’Arechi».

spot_img
Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Intervista a Davide Bombardini: “Non mi aspettavo questa Salernitana. Tornerò all’Arechi”

spot_img

Abbiamo contattato un grande ex della Salernitana ancora oggi amato e ben ricordato, Davide Bombardini. L’ex giocatore granata, attualmente imprenditore e protagonista di svariate gag social, ha detto la sua sull’attuale Serie B e non solo.

Davide Bombardini: “Salerno merita solo il meglio”

Abbiamo intervistato Davide Bombardini, ex giocatore della Salernitana tra il 2003 ed il 2005, ben ricordato e molto apprezzato dal tifo granata. L’ex centrocampista, con trascorsi anche in Serie A con le maglie di Roma, Atalanta e Bologna, ha detto la sua sull’attuale momento che sta vivendo l’Italia e sul calcio nostrano. Tanti i ricordi legati alla Salernitana ed al “suo” calcio giocato.



Come stai vivendo questo particolare momento?

«Momento duro ma spero possa passare il tutto il prima possibile, l’importante è rimanere in casa, uscendo c’è solo il rischio di venire contagiati. Io vivo da solo, a Milano, ed è veramente una noia. Grazie ad i social riesco ad alleggerire il prosieguo delle giornate ma so che là fuori ci sono medici ed infermieri che lottano per noi. Dobbiamo sperare che tutto si risolva e ringraziare chi combatte per noi».

Parliamo di calcio però, la Salernitana la stai seguendo?

«Ovvio, la Salernitana la seguo sempre, come farei a non seguirla? A Salerno ho vissuto due ottime stagioni e la porterò sempre nel cuore, faccio il tifo per lei».

Ti aspettavi una Salernitana in zona play-off?

«Non mi aspettavo la Salernitana in questa posizione di classifica dopo il calo avuto tra novembre e dicembre. A differenza degli altri anni, però, s’è vista la mano di Ventura, un grandissimo allenatore da club, bravo ad evitare il ritorno all’anonimato delle passate stagioni. La squadra ha un organico eccellente e qualora si dovesse ritornare a giocare sono certo che riuscirà ancora di più a farsi valere, anche nei play-off».

Ecco, qualora si tornasse a giocare, temi si possa incappare nell’annullamento dei campionati?

«Spero vivamente che si torni a giocare, non il prima possibile, ma quando la situazione sarà recuperata. Il calcio è lo sport nazionale d’Italia ed ha milioni e milioni di appassionati al seguito, sarebbe un peccato vedere i campionati annullati».

In questa Serie B, invece, a differenza delle altre stagioni c’è una squadra che sta facendo un campionato a parte. Parlo del Benevento di Pippo Inzaghi, tu che hai giocato a Benevento, ti aspettavi un dominio del genere?

«Come hai detto tu la Serie B è sempre stata caratterizzata da un equilibrio pauroso e da classifiche in bilico fino alla fine. Quest’anno il Benevento sta giocando una grandissima stagione, faccio i miei complimenti ad Inzaghi anche perché vincere non è mai facile. Mi aspettavo il Benevento tra le prime ma non con questo distacco, son contento per loro».

Vuoi lasciare un saluto ai tifosi della Salernitana?

«Con immenso piacere! Saluto tutto il pubblico granata e non vedo l’ora di ritornare a Salerno ed all’Arechi».

Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
spot_img

Notizie popolari