lunedì 24 06 24
spot_img
HomeEsclusiveSerie C, Paganese-Cavese: intervista al doppio ex Guido Di Deo
spot_img

Serie C, Paganese-Cavese: intervista al doppio ex Guido Di Deo

spot_img
spot_img

Sabato torna in campo la Serie C. Si inizia con l’anticipo tra Paganese e Cavese alle ore 20:45 al “Marcello Torre” di Pagani. Abbiamo contattato in esclusiva Guido Di Deo ex calciatore della Cavese ed ora allenatore in seconda della Paganese.

Di Deo: “Il girone di ritorno è pieno d’insidie”

Match sentito da entrambe le tifoserie. I motivi per entrambe le compagini sono diversi. Gli azzurrostellati che vogliono vendicare la sconfitta dell’andata per 1-0. I biancoblù, invece, per continuare a raccogliere punti per una salvezza anticipata.

Mister Di Deo cosa pensa della campionato di Paganese fino a questo momento? Secondo lei potete arrivare ad una salvezza tranquilla oppure cercare di inserirsi in zona play-off? Cosa pensa della Cavese?

«Noi stiamo facendo un ottimo campionato, e dobbiamo raggiungere la quota 40 punti prima possibile, non sarà facile perché il girone di ritorno è pieno d’insidie. Infatti, nelle prime partite del girone di ritorno si sono viste molte sorprese. Ad esempio il Rieti che ha vinto con la Casertana o la stessa Cavese che ha vinto con la Reggina. Risultati che capovolgono i pronostici iniziali. La Cavese sta in un trend positivo a parte la sconfitta di Picerno, ha iniziato il 2020 in un’ottima condizione e sicuramente per noi sarà una partita difficile ma noi cercheremo di fare una grande partita e di trarre il massimo risultato ma non sarà facile».

Cosa pensi del match di sabato?

«Sarà un match difficile. Ci sono due squadre che vorranno avere la meglio sull’altra. Molte volte queste partite vengono decise dagli episodi e quindi bisogna portare l’episodio a favore nostro».

Lei ha giocato dal 2015 al 2017 a Cava de’ Tirreni diventando anche il capitano, cosa ci può raccontare di quelle due stagioni?

«Sono diventato il capitano della Cavese nel secondo anno in cui ero là. Lo storico capitano era Claudio De Rosa. Due anni molto belli per me. Il primo anno abbiamo fatto un risultato importante con la finale play-off contro la Frattese e speravamo in un ripescaggio in Serie C, che poi non c’è stato. Sono stati due anni importanti per me e per la squadra. Da considerare che il campionato di Serie D è un campionato difficilissimo perché solo una squadra vince e i play-off ti portano solamente in una posizione migliore per un eventuale ripescaggio. Il secondo anno poteva essere quella giusta per la promozione in Serie C, ma la Sicula Leonzio batté record su record».

Hai vinto il campionato di Serie C1 nell’anno 2007-2008 con la maglia della Salernitana, che ricordi hai di quegli anni? Come vedi i granata oggi?

«Il ricordo ovviamente è molto positivo. Perché non è semplice vincere un campionato di Serie C, poi in una piazza come Salerno è ancora più entusiasmante. La Salernitana quest’anno sta facendo un campionato importante. A parte il Benevento che sta facendo un campionato a parte, i granata sono tra quelle squadre che possono giocarsi un buon piazzamento se mantengono la costanza».

Sei l’allenatore in seconda della Paganese già da due anni, come lo vedi il tuo futuro?

«Ora penso alla Paganese. Se si guarda troppo in là, si perde l’obiettivo presente che è quello di fare bene con gli azzurrostellati. Penso a fare quello che sto facendo nel miglior modo possibile. Tutto dipende dalle opportunità, io sono contento di quello che sto facendo, poi in futuro vedremo».

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Ugo D'Amico
Ugo D'Amico
Classe 1996, giornalista pubblicista dal 2022 e prossimo alla laurea in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Nato praticamente con una palla tra i piedi, ma vista la scarsa qualità il sogno ora è di raccontare le mille emozioni che regala quel magico prato verde. Sono cresciuto seguendo le gesta di: Del Piero, Buffon, Ronaldo, Messi e tanti altri. Appassionato di calcio locale, passione che permette di capire a 360° le innumerevoli sfaccettature che sono presenti in questo fantastico mondo.
spot_img

Notizie popolari