giovedì 08 12 22
HomeFrontpageAnche all'estero si parla di Mazzocchi: l'esterno granata sempre più chiacchierato

Anche all’estero si parla di Mazzocchi: l’esterno granata sempre più chiacchierato

- Advertisment -spot_img

È un momento fantastico quello che l’esterno della Salernitana, Pasquale Mazzocchi, sta vivendo. Alla convocazione in Nazionale si è aggiunto l’esordio nel finale di gara vinto dagli azzurri contro l’Ungheria.

Salernitana, momento magico per Mazzocchi

Colpaccio targato Sabatini. Il primo di una sessione di mercato invernale che è rimasta impressa nelle menti dei tifosi della Salernitana. Arrivato dal Venezia in prestito e riscattato dopo poco tempo per un solo milione di euro, l’esterno napoletano ha subito fatto vedere di cosa è capace conquistando immediatamente un posto da titolarissimo sulla fascia destra. Prima sotto la guida di Colantuono, poi con Nicola, che nonostante l’acquisto di uno come Antonio Candreva questa estate, ha deciso di spostarlo sulla sinistra. E Pako, dopo tutte le insistenti voci di mercato che lo vedevano come possibile partente, ha cominciato a bruciare anche quel versante confermandosi pedina inamovibile.

In questo campionato 2022-2023 le ha giocate tutte, collezionando 7 presenze e segnando il suo primo gol in carriera in Serie A contro l’Empoli, oltre a regalare l’assist importantissimo per la rete proprio di Candreva, nel pareggio conquistato in casa della Juventus. E contro il Lecce, nell’ultima partita prima della pausa nazionali, è stato per la prima volta il capitano dei granata. E dopo la gara con i salentini è arrivata la prima chiamata in Nazionale. Mazzocchi è diventato il primo calciatore della Salernitana maggiore ad essere convocato in Nazionale. Contro l’Ungheria è diventato il primo granata a giocare una partita con l’Italia.


Potrebbe interessarti anche:


E anche all’estero si parla del ‘Portafortuna’

‘Mezzo chilo’, lo chiamavano così da piccolo perché era magrolino. Ora le cose sono cambiate e il suo soprannome, tra i compagni di squadra, è diventato ‘Il talismano’. Viene visto come un portafortuna, grazie alle quattro promozioni ottenute (dalla Serie D alla A) e alla miracolosa salvezza conquistata lo scorso campionato. E adesso anche all’estero si parla (e bene) del giocatore della Salernitana.

Su SoFoot, testata sportiva considerata tra le più importanti in Francia, gli è stato dedicato un articolo in seguito alla convocazione nell’Italia di Mancini. Viene ripercorsa la sua carriera, con le dichiarazioni del suo primo allenatore Giuseppe Araimo, e non solo: si racconta la sua infanzia, dal lavoro come fruttivendolo fino ai primi calci ad un pallone, inseguendo un sogno diventato realtà.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: