martedì 21 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeFrontpageLa stagione di Stefan Strandberg: un'annata paradossale

La stagione di Stefan Strandberg: un’annata paradossale

Proponiamo, a conclusione del campionato di Serie A 2021-2022, un’analisi sulla stagione di Stefan Strandberg, difensore della Salernitana.

La stagione di Stefan Strandberg

Giunto a Salerno nella sessione del mercato estivo 2021, soprattutto su richiesta del tecnico Fabrizio Castori, il difensore norvegese ha collezionato undici presenze. In totale 934 minuti raccolti con due ammonizioni ed un’espulsione nella sfida contro il Bologna. Nella prima parte di campionato si è dimostrato come il migliore del proprio reparto. A confermarlo sono le statistiche, con una percentuale del 65% dei contrasti vinti e del 68% dei duelli aerei vinti. L’ultima sfida disputata risale alla dodicesima giornata contro la Lazio. Da quel momento in poi non ha più trovato spazio.

Un’annata paradossale

Quella del difensore norvegese è stata una stagione molto particolare. Inizia molto bene, infatti, sebbene l’espulsione alla prima giornata di campionato, dimostra di essere il più sicuro in fase difensiva. Dopo la sfida contro la Lazio, tuttavia non riesce più a ritrovare il campo. L’infortunio che lo porta lontano dal calcio giocato, non sarà breve. A ciò si aggiungono i nuovi arrivi del mercato di gennaio. Difficile ipotizzare che resterà a Salerno, nonostante ciò con la propria nazionale ha ritrovato spazio, segno che lascia ben sperare per un suo ritorno in campo.

La carriera di Strandberg

Nel corso della sua carriera, Strandberg ha indossato ben nove maglie di squadre diverse. Il difensore norvegese inizia la sua carriera nel calcio professionista nel 2006, in Norvegia, con il Mandalskameratene. Successivamente gira per diverse squadre, tra cui Valerenga, Bryne e Rosenborg, quest’ultima la più titolata del rispettivo paese. Nel 2015 la prima esperienza all’estero con i russi del Krasnodar che, nel 2016, lo girano in prestito all’Hannover 96. Nel 2017 torna nel club d’appartenenza, con cui disputa due stagioni per poi essere ceduto all’Ural. Nel 2019 l’approdo al Trapani per poi tornare in Russia. Nel mercato estivo la Salernitana decide di acquistarlo e con il club campano conquista la prima storica salvezza in Serie A.


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: