sabato 18 05 24
spot_img
HomeCalcioUna settimana di Sport, che week-end per Salerno e provincia
spot_img

Una settimana di Sport, che week-end per Salerno e provincia

spot_img
spot_img

Una settimana di Sport e un week-end da urlo per le squadre di Salerno e provincia. Dal futsal al calcio, tutte le emozioni del fine settimana.

Lo Sport di Salerno e provincia

Festa dello Sport come sempre a Salerno e nella sua vasta provincia. La copertina della settimana va alla Feldi Eboli e al suo allenatore, Salvo Samperi. Con la gran vittoria contro Meta Catania, vice campione d’Italia, le volpi mettono un piede nei play-off, ma c’è ancora tanto da fare.

Vediamo uno per uno tutti i risultati dell’ultima settimana, in tutti gli Sport di Salerno e provincia.

Spettacolo al “PalaSele”

Giù il cappello per Salvo Samperi. Fresco di vincitore della panchina d’oro, vince il confronto contro la sua ex squadra, il Meta Catania. Con la volpe ormai sul cuore, batte i siciliani al termine di una gara intensa e giocata sul filo dei secondi. Sotto di due reti, i rossoblù chiudono il primo tempo 3-2 a due secondi dalla sirena sulle indicazioni di un suo schema. Quindi seconda vittoria consecutiva e contro una diretta concorrente per la corsa ai play-off di Serie A.

Con A2 e Serie B ferme Sporting Sala Consilina e Alma Salerno danno vita ad un derby amichevole giocata nel Vallo di Diano. Finisce 8-3, con l’attenzione tutta per il rush finale dei rispettivi campionati: lo Sporting mira alla salvezza, mentre l’Alma cerca la posizione migliore nei play-off per la promozione in A2.

A Salerno arrivano il circo della Pro Recco

Ancora una sconfitta nel Round Scudetto 2021-2022, questa volta di misura, per la Rari Nantes Salerno. I giallorossi perdono per un solo punto, 13-12, contro la sorpresa del campionato, la Pallanuoto Trieste. Bella gara davanti a circa 300 spettatori, molto combattuta specie negli ultimi due tempi e giocata sul filo delle superiorità che hanno deciso la gara. Per i salernitani Elez sugli scudi con 4 gol. Il prossimo appuntamento è con la Pro Recco, campione d’Europa in carica e candidata alla vittoria del suo 34esimo scudetto.

Il Girone 3 di Serie B procede a singhiozzo. Ferma la Rari Nantes Arechi, e tutte le altre squadre tranne il Circolo Nautico Salerno impegnato alla “Scandone” di Napoli; tanti rimpianti per i ragazzi di mister Grieco che non sono riusciti a piegare Basilicata Nuoto 2000 nonostante almeno dieci superiorità numeriche non sfruttate. La gara finisce 8-8.

Doppio successo della pallamano di Salerno e provincia

-2 dalla fine, la PDO Salerno vince in casa del Cellini Padova (28-35). Vince anche Brixen quindi il ritardo resta di tre punti, ma la consapevolezza di esserci per centrare l’obiettivo scudetto c’è tutto per le ragazze di Laura Avram. Ora un’altra trasferta per le rosablù e poi l’ultima in casa con l’Erice di Antonella Coppola.

Sorpresa nel Girone C di A2, il Fondi perde a Ragusa e il Lanzara si riavvicina alla vetta grazie alla vittoria con Haenna. I salernitani hanno una gara in meno rispetto alla capolista e condividono la posizione proprio con Ragusa. Ricordiamo che accederanno alla Final6 per la promozione le prime due di ogni girone, le quali saranno inserite in un girone all’italiana. Le prime due andranno in Serie A, mentre la prima si aggiudicherà la Coppa Italia Serie A2.

Si guarda alla post season

Scafati Basket vince il Girone rosso grazie alla vittoria a Ravenna contro OraSì. Finisce 71-81, e il distacco in classifica, ad una gara dalla fine, non è più colmabile dalla concorrenza. Ora tutta l’attenzione si sposta sulla fase ad orologio (SalernoSport24 sarà presente al “PalaMangano” in tutte le gare casalinghe della fase ad orologio) in cui bisognerà avere la meglio sulle squadre dell’altro girone in cui ha primeggiato Udine, ma la vera mina vagante si chiama Cantù.

Vince anche la Virtus Arechi, senza imbarazzi in casa del Forio. In Serie B, latitudine Girone D, mancano ancora cinque giornate per determinare le squadre che accederanno alla post season. I blaugrana, quarti, sono in una posizione di vantaggio – si classificano le prime otto. 

Dallo Sport al calcio: dalla C all’Eccellenza di Salerno e provincia

Torna alla sconfitta la Paganese nel match interno con il Monopoli, gara valevole per la 35ª giornata del Girone C di Serie C. Per la squadra pugliese decide una rete di Grandolfo al 36’ del primo tempo. A tre gare dalla fine per gli azzurrostellati i play-out sono quasi una certezza matematica. 

In Serie D succede di tutto sui campi di Nocera Inferiore e Cava de’ Tirreni. Scontri tra gli stessi tifosi molossi al “San Francesco”. Stesso copione al “Lamberti” dove, per cause ancora da accertare, due persone hanno riportato gravi ferite, in cui si parla di amputazione di dita in un caso e addirittura di una mano nell’altro, forse a causa dello scoppio di un petardo.

Per quanto riguarda il campo, la Nocerina perde l’imbattibilità interna che durava dal 23 gennaio scorso; passa il Fasano (0-2) in un match molto contestato in cui anche il tecnico rossonero ha dovuto lasciare il campo alla fine, così come uno dei suoi calciatori, Mancino, per somma di ammonizioni. La Cavese, siamo nel Girone H, non riesce a piegare la Gelbison che così, a sette giornate dal termine, mantiene il vantaggio di cinque punti sui metelliani e sia avvia verso una storica promozione in Serie C. Giornata di riposo per l’altra salernitana, la Polisportiva Santa Maria, ottava in classifica con 38 punti, ma con due gare in meno rispetto alle altre squadre. 

Nel Girone C di Eccellenza mancano due gare alla fine, l’Angri è sempre al comando, dopo la rotonda vittoria sul Buccino, guardato a vista dal San Marzano che passa col minimo sforzo sul campo della Virtus Cilento. L’Agropoli rifila un poker all’Alfaterna e stacca la Scafetese che, nel giorno del centenario, pareggia per 0-0 in casa della Calpazio.

spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari