lunedì 22 04 24
spot_img
HomeCalcioSerie D girone H, pari nel derby, sconfitte Santa Maria e Angri
spot_img

Serie D girone H, pari nel derby, sconfitte Santa Maria e Angri

spot_imgspot_img

Si è appena conclusa la venticinquesima giornata del girone H di Serie D. La Paganese impatta nel derby contro la Gelbison, crolla il Santa Maria in casa contro il Rotonda così come l’Angri che perde tra le mura amiche contro la Fidelis Andria.

Serie D girone H, pari nel derby tra Paganese e Gelbison

Match divertente al “Marcello Torre” di Pagani tra Gelbison e Paganese. Il primo quarto d’ora è di marca cilentana: al 7′ Kosovan non approfitta di uno svarione difensivo della Paganese, divorandosi l’1-0. Al 17′, alla prima sortita offensiva, la Paganese si porta in vantaggio: cross rasoterra di Setola, raccoglie Mancino che di destro trafigge Milan per l’1-0 azzurrostellato. Gli azzurrostellati vanno alla ricerca del raddoppio, esponendosi così alle ripartenze della Gelbison. I rossoblù, oggi in tenuta bianca, sprecano tre nitide palle goal: Bubas perde, per ora, il duello personale con Esposito, portiere della Paganese, che lo ipnotizza in due occasioni mentre Sicurella, il migliore dei suoi, fa tremare i ragazzi di mister Agovino con una botta che si spegne di poco sul fondo. Dopo l’ennesima chance sprecata da Bubas, contropiede della Paganese con un’azione fotocopia del vantaggio ma stavolta Mancino non inquadra la porta. Sul finire della prima frazione di gioco altra palla goal per una scatenata Paganese: su un’azione convulsa, Porzio si fa ipnotizzare da Milan e non riesce a siglare il meritatissimo 2-0 per gli azzurrostellati. Dopo due minuti di recupero l’arbitro fischia la fine del primo tempo.

Il secondo tempo inizia come il primo ma stavolta la Gelbison trova subito la via della rete. Al 49′ ripartenza di Casiello che con un bel destro a giro trafigge l’incolpevole Esposito per l’1-1 dei rossoblù. Gelbison vicinissima al 2-1 al 67′ ma Esposito è assolutamente prodigioso sul tap-in a colpo sicuro di De Pasquale. Possesso sterile della Paganese che non si rende più pericolosa dalle parti di Milan. Dopo cinque minuti di recupero finisce così: 1-1, un punto che soddisfa più la Gelbison in ottica salvezza rispetto alla Paganese che spreca l’occasione di acciuffare la zona play-off.


Potrebbe interessarti anche:

Angri

Al “Novi” di Angri partita importantissima per le ambizioni delle due squadre. Parte forte in pressione l’Angri che non da respiro alla Fidelis e proprio su un recupero alto arriva la prima occasioni con Schiavino che trova preparato Baietti. L’Andria risponde da fermo con un piazzato di Strambelli che non trova la potenza giusta per impensierire il portiere avversario. Bussa ancora prepotentemente l’Angri ma Palmiero da buonissima posizione non trova lo specchio. Dopo un minuto di recupero le squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0. La seconda frazione inizia come la prima, con l’Angri che si procura una grandissima occasione da gol nei primi minuti ma Palmiero non è riuscito da pochi passi a metterla in porta. La partita prosegue con lo stesso copione ma al 86’ arriva la beffa per l’Angri: su una palla buttata in aria la difesa non riesce a rinviare, il più lesto ad avventarsi sulla palla vagante è proprio l’ex Varsi, entrato ad inizio secondo tempo tra gli applausi dei suoi ex tifosi. L’Angri non ha più la forza di reagire e dopo 5 minuti di recupero la partita termina con la vittoria degli ospiti.

Santa Maria Cilento

La Polisportiva Santa Maria è sempre più ultima. Ennesima sconfitta, questa volta arrivata al “Carrano” contro il Rotonda per 0-2: marcatori Cardore e Cajazzo. I cilentani, sulla farsa riga del match di Palma Campania, partono a mille, creando innumerevoli azioni da gol, e mettendo in difficoltà la squadra pugliese, mancando però l’incontro con il gol. Colossale il gol mancato dalla compagine giallorossa: Nunziante mette una palla millimetrica in mezzo all’area di rigore per Coulibaly, che però di testa butta fuori. Nei minuti finali il Rotonda sblocca il match: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Cardone, incaricato della battuta, calcia in mezzo alla mischia, la traiettoria inganna Spina e la palla finisce in rete.

Nella ripresa il Rotonda esce allo scoperto, provando a blindare la gara: doppia chance di Fernandez, brava la retroguardia cilentana che non si fa trovare impreparata. Ennesima occasione da parte della Pol. Santa Maria: palla in mezzo, ma Coulibaly schiaccia male di testa davanti alla porta. Il match trova la parola fine con la rete di Cajazzo che con uno splendido tiro da fuori area trova la rete della vittoria.

spot_img
spot_img
spot_img
Gioacchino Castrogiovanni
Gioacchino Castrogiovanni
Gioacchino Castrogiovanni nasce a Laufenburg (Svizzera) nel '91, laureandosi in Economia Aziendale nel 2016 presso l'Università degli Studi di Catania. Da sempre appassionato di sport con una predilezione verso calcio, NBA, ciclismo, tennis, nel 2016 si avvicina al giornalismo sportivo collaborando con SpazioInter (esperienza conclusa nel marzo 2020). Da febbraio 2022 è entrato a far parte della famiglia di SalernoSport24

Notizie popolari