domenica 14 04 24
spot_img
HomeFrontpageSecondo pareggio consecutivo per la Feldi Eboli
spot_img

Secondo pareggio consecutivo per la Feldi Eboli

spot_imgspot_img

Sul campo del Pirossigeno Cosenza, la Feldi Eboli non va oltre il pari. Opportunità sprecata per gli uomini di Samperi che, però, approfittando della vittoria dell’Olimpus ottenuta ai danni del Napoli, vedono la terza posizione distante sole tre lunghezze.

Feldi Eboli, rallentano ancora le volpi

La Feldi parte forte, cercando di orientare il match sui binari favorevoli. Braga, con una conclusione violenta ma alta, e Liberti, col tentativo di pescare il jolly da distanza siderale, danno un chiaro segnale ai padroni di casa che, intorno all’8′ di gioco concedono il vantaggio sugli sviluppi di un contropiede ben gestito da Marinovic. Il croato supera la metà campo, disorienta il diretto avversario pettinando il pallone spostandoselo sul sinistro e incrocia la conclusione: 0-1.


Potrebbe interessarti anche:


Dopo il possibile raddoppio sfiorato da Braga, coordinato e preciso nell’impatto col pallone, in aggiunta alle continue galoppate offensive ebolitane, i rossoblù calabresi tengono botta e reagiscono prima con Titon, poi dando vita a un’azione magistrale che porta Felipinho al tiro a tu per tu col portiere: la sagoma di Dal Cin mantiene le foxes in vantaggio.

Il Pirossigeno dimostra ancora di essere vivo con Pelezinho; lato foxes, Caponigro prova a sorprendere Del Ferraro sul suo palo, Selucio vicinissimo al raddoppio con un tentativo a incrociare, dopo essersi liberato ed aver attaccato il primo palo. Nell’azione successiva arriva l’1-1 di Titon che equilibra il match.

Risposta e contro risposta

In avvio di ripresa, Braga centra la traversa con una bella girata al volo. Il pressing della Feldi Eboli si fa costante e porta a numerose insidie per la formazione di Tuoto. Ma è ancora la squadra di Cosenza a trovare il vantaggio dell’incontro. Tacco geniale di Chilelli che mette Carlitos in condizione favorevole solo davanti alla porta: è 2-1, i Campioni d’Italia sono costretti a inseguire.

Rischiano ancora le volpi che per poco non subiscono il 3-1 firmato da Marchio: Dal Cin, in uscita, chiude la saracinesca. Nel momento del bisogno, Selucio devia la conclusione di Braga e inganna l’estremo difensore avversario. La gara torna ancora in parità.

Titon prova a riportare il Pirossigeno in vanatggio: Dal Cin è letteralmente di marmo. Nei minuti finali di gara, Calderolli ha sui piedi la palla della partita: il calcettista 38enne recupera furbamente la sfera e si lancia indisturbato verso la porta.

Un punto per parte, che non smuove di troppo la classifica della Serie A New Energy.

Pirossigeno Cosenza: Del Ferraro 24, Marchio 6, Petry 12, Pelezinho 18, Felipinho 22. A disp.: Marano Cantisani 1, Adornato 2, Chilelli 9, Bavaresco 10, Pagliuso 11, Carlitos 17, Titon 91. All.: Tuoto

Feldi Eboli: Dal Cin 3, Venancio 5, Calderolli 11, Braga 13, Restaino 24 A disp.: Montefalcone 17, Degan 4, Caponigro 7, Liberti 9, Marinovic 21, Galliani 22, Selucio 77. All.: Samperi

Marcatori: 8’24” p.t. Marinovic (F), 16’43” Titon (P), 6’28” s.t. Carlitos (P), 10’25” Braga (F)
Ammoniti: Calderolli (F), Marchio (P), Titon (P), Braga (F), Pelezinho (P)

Arbitri: Giovanni Zannola (Ostia Lido), Walter Suelotto (Bassano del Grappa)
Crono: Francesco Saverio Mancuso (Lamezia Terme)

spot_img
spot_img
spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".

Notizie popolari