venerdì 09 12 22
HomeCalcioSerie A, la classifica cambia ancora dopo la 12ª giornata

Serie A, la classifica cambia ancora dopo la 12ª giornata

- Advertisment -spot_img

La 12ª giornata di Serie A è stata ricca di soprese con risultati che hanno nuovamente mosso la classifica, di seguito il tabellone aggiornato.

Serie A, i risultati della 12ª giornata

Nel weekend appena trascorso si è giocato il dodicesimo turno del campionato di Serie A con alcune big che hanno commesso dei clamorosi passi falsi.

La giornata si è aperta con la bella vittoria casalinga del Napoli. La squadra di Spalletti non ha avuto problemi nel match contro il Sassuolo, trascinata da una bella prestazione di Osimhen. Ora gli azzurri sono a cinque lunghezze dalla seconda e sono ancora imbattuti a questo punto del campionato.

Vince anche la Juventus che mette a segno il terzo hurrà consecutivo. I bianconeri hanno superato di misura il Lecce in una gara tutt’altro che semplice. A decidere il match ci ha pensato il giovane Fagioli con un gol che fa già sognare i tifosi della Vecchia Signora.

Tutto facile per l’Inter che rifila un secco 3-0 alla Sampdoria. Il club lombardo ha agganciato la Lazio a quota 24 punti tornando in corsa per un posto in Champions Leauge. Invece, i blucerchiati restano terzultimi e falliscono il sorpasso sul Lecce.

I match di domenica

Ad inaugurare la scorsa domenica sportiva ci ha pensato l’Atalanta. Nel lunch match di giornata la Dea ha superato in trasferta l’Empoli. Di certo è stata una gara divertente con occasioni per entrambe le squadre ma Hateboer e Lookman hanno permesso ai neroazzurri di trovare i tre punti.

Torna a fare punti la Cremonese di Alvini che ottiene un buon pareggio in ottica salvezza. Difatti, i grigiorossi hanno fermato l’Udinese facendo registrare una prestazione solida nonostante il brivido nel finale. Ora la Cremonese si trova a quota 5 punti insieme all’Hellas Verona.


Ti potrebbero interessare anche:


Vittoria all’ultimo respiro della Fiorentina che batte in trasferta lo Spezia. Ai liguri non è bastato il gol di Nzola che a 10′ dalla fine del primo tempo aveva trovato il pari. A regalare la vittoria alla squadra di Italiano ci ha pensato Cabral, il quale ha timbrato il cartellino al pochi minuti dal triplice fischio.

Le sorprese arrivano negli ultimi due match di domenica. In particolare, la Lazio sbatte contro una grande Salernitana con i campani vittoriosi per la prima volta nella loro storia allo stadio “Olimpico”. I padroni di casa avevano trovato il gol del vantaggio con Zaccagni ma la squadra di Nicola ha dimostrato grande carattere riuscendo a ribaltare il risultato grazie alle reti di Candreva, Fazio e Dia.

Si ferma anche il Milan, sconfitto per 2-1 dal Torino. Non sono mancate le polemiche nel postmatch della sfida a causa di alcune decisioni arbitrali, in ogni caso i rossoneri perdono per la seconda volta in stagione. Dunque, si allunga il divario tra la squadra di Pioli e il Napoli.

Le gare di lunedì

Tante reti nel primo match di lunedì con la Roma che batte il Verona per 1-3. Gli scaligeri avevano addirittura trovato il vantaggio ma l’ingresso del giovane Volpato ha ribaltato la partita nel minuti finali. Difatti, i giallorossi hanno messo a segno due reti negli ultimi quattro minuti della partita riuscendo a portare a casa i tre punti.

Infine, il Bologna ha trovato la seconda vittoria consecutiva ai danni del Monza. Buona prestazione dei rossoblu che si portano al dodicesimo posto in classifica. Inutile la rete di Petagna per il club di Berlusconi.

La classifica

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: