martedì 28 05 24
spot_img
HomeCalcioLe grandi non deludono ma l'Atalanta sì. Che bagarre per l'Europa
spot_img

Le grandi non deludono ma l’Atalanta sì. Che bagarre per l’Europa

spot_img
spot_img

La Serie A, dopo lo spazio destinato alle coppe europee, torna a fare capolino per la 23ª giornata. Comincia il Napoli, capolista solitaria, contro il Sassuolo di Berardi. Nel weekend, tante big impegnate in sfide contro le ultime della classe.

Serie A: il Napoli apre le danze della 23ª giornata

A Napoli, qualcuno ha già iniziato il conto alla rovescia per il sogno chiamato scudetto. Nell’anticipo del venerdì la banda Spalletti abbatte anche un buon Sassuolo. In mezz’ora, gli azzurri chiudono la pratica grazie alle reti dei soliti due: Kvaratskhelia e Osimhen. Uno 0-2 che proietta i campani a quota 62 punti, frantumando record su record.


Potrebbe interessarti anche:


Il sabato di Serie A: scendono in campo le milanesi

Un sabato in compagnia delle due squadre di Milano. Prima però, alle 15, il Bologna ha messo al tappeto una grintosa Sampdoria, con un 1-2 arrivato all’ultimo secondo, grazie alla pennellata di Orsolini. Rossoblù che si sono fatti rimontare l’inziale vantaggio di Soriano, dal calcio di rigore di Sabiri, rischiando anche di perderla con un’altro rigore fallito, stavolta, dallo stesso marocchino. Il Milan, alle 18, con il minimo sforzo si aggiudica il match contro il Monza, aggrappandosi all’ex Crotone, Messias, per lo 0-1 finale.

Soffre qualcosa di più l’Inter di Inzagni al “Meazza”, contro un Udinese che regge per 73′ grazie a Lovric che pareggia il vantaggio di Lukaku su rigore. Poi però i neroazzurri assediano la porta avversaria e trovano la via della rete con Mkhitaryan e il solito Lautaro, chiudendo la sfida sul 3-1.

Domenica piena di gare: cinque scontri dà non perdere

A ora di pranzo arriva la sorpresa con la vittoria, in trasferta, del Lecce sull’Atalanta di Gasperini. Un 1-2 meritato per i giallorossi grazie alle marcature di Ceesay e Blin. A nulla è servito il gol di Holjund nel finale. Pareggio nel derby toscano tra Fiorentina ed Empoli, con gli ospiti avanti al 29′ con Cambiaghi e poi recuperati al fotofinish da Cabral. La Salernitana cade all’Arechi contro la Lazio. Nel giro di 9′ Immobile ne fa due e archivia la pratica. Due anche i gol della Juventus allo Spezia. Al “Picco”, mettono la firma Kean e Di Maria.

La Roma invece, nel posticipo dell’Olimpico, passa sul Verona di Zaffaroni con l’1-0 portato dal primo sigillo, alla prima da titolare, del novergese Ola Solbakken.

Chiudono la giornata Torino e Cremonese

Il turno di campionato si chiude a Torino dove, nel tradizionale monday night delle 20:45, i granata ospiteranno il fanalino di coda Cremonese. Mister Alvini, dovrà trovare la quadra giusta nel tentativo di tenere ancora in vita le sorti della formazione grigiorossa, in ottica salvezza.

spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari