lunedì 22 07 24
spot_img
HomeSportBASKETCome cambia il quintetto di Scafati per il prossimo campionato
spot_img

Come cambia il quintetto di Scafati per il prossimo campionato

spot_img
spot_img

Work in progress per i gialloblù dello Scafati Basket. Tuttavia, cominciano a delinearsi le caratteristiche del roster che affronterà il prossimo campionato di LBA.

Scafati Basket: si delinea il quintetto

Con la riconferma di Kruize Pinkins, dato per partente fino all’annuncio della società vesuviana, si cominciano a delineare i tasselli che compongono il quintetto della formazione gialloblù. La cosa che rallegrerà i supporter scafatesi è il fatto che al netto di addii importanti come quello di Capitan Rossato e di Demetre Rivers, patron Longobardi ha fatto grandi sacrifici per mantenere una compagine competitiva e che potrà strizzare l’occhio al quadro playoff.


Potrebbe interessarti anche:


Per Scafati si tratta di un nuovo ciclo, dopo gli ultimi due anni, contraddistinti da tanti cambi in panchina, patron Longobardi ha scelto di puntare su Marcelo Nicola, reduce da un anno sabbatico dopo l’esperienza con Treviso nel 2022-2023. Anche sul parquet si è optato per una rivoluzione quasi completa, con al momento una sola riconferma su nove contratti siglati.

Arrivi e riconferme importanti

Un nome che ha fatto sicuramente sobbalzare i tifosi gialloblù dalla sedia è quello di Elijah Stewart che ritrova la massima serie italiana dopo la parentesi con Napoli di due anni fa. Stewart sicuramente è un tassello importante dato che si tratta di un’ala piccola ma dotata di gran ball handling e capace di costruirsi tiri importanti sia in penetrazione che dall’arco. In cabina di regia, invece, i gialloblù hanno piazzato il colpo Mason, point guard classe ’94 con un passato anche in NBA, e che ha chiuso l’ultimo campionato in forza al Nancy con 15 punti e 5 assist di media a partita. Per quanto riguarda il regista di nazionalità italiana, lo Scafati Basket scommette su Zanelli, giocatore l’anno scorso in forza all’Universo Treviso.

Nel ruolo di guardia, Scafati ha optato invece per la versatilità, infatti, come guardia pura è stato siglato soltanto lo statunitense Gray che ha una grande esperienza nei massimi campionati europei. A discapito di questa sola firma nel ruolo di shooting guard, Scafati ha aggregato al roster giocatori che possono tranquillamente occupare il ruolo sia di ala piccola che di guardia, come il già nominato Stewart, ma soprattutto l’italiano Miaschi l’anno scorso protagonista in A2 con Treviglio.

Nel ruolo di ala piccola, invece, si sospetta che il titolare sarà Stewart, ma come già detto potrebbe muoversi come SG nelle rotazioni, mentre in copertura si segnala la firma di Babilodze. Come power forward sicuramente il coach argentino punterà sulla fisicità di Pinkins, ma resta da segnalare la firma di Sage Tolbert eletto l’anno scorso come migliore Ala Forte del massimo campionato ungherese. Infine, al centro del pitturato Scafati potrà schierare invece l’italiano Scott Ulaneo, l’anno scorso a Varese. Di seguito il quadro riepilogativo del roster gialloblù:

Il roster di Scafati per la stagione 2024-2025

Come visibile, il roster sembra a buon punto e si aspetta solo un ultimo colpo per completare il quadro, possibilmente con un centro straniero che possa accontentare coach Nicola.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Osvaldo Luzzi
Osvaldo Luzzi
Salernitano di nascita Laureato in Economia e gestione delle Imprese all'Università degli Studi di Salerno, sono da sempre appassionato di sport, soprattutto di Calcio e Basket.
spot_img

Notizie popolari