mercoledì 08 02 23
HomeFrontpageSalernitana-Napoli, gli episodi: giusto non punire tocco di mano di Gyomber

Salernitana-Napoli, gli episodi: giusto non punire tocco di mano di Gyomber

- Advertisment -spot_img

Il derby tra Salernitana e Napoli è stato diretto dall’arbitro Daniele Chiffi, della sezione di Padova. Ecco tutti gli episodi dell’incontro andato in scena allo stadio “Arechi”.

Salernitana-Napoli, la partita dell’arbitro

È stato il padovano classe ’84, Daniele Chiffi, a dirigere il sentitissimo derby campano tra Salernitana e Napoli. Il fischietto veneto ha arbitrato la sua ottava gara in questa Serie A 2022-2023. Prima di quest’oggi, aveva già incrociato il suo cammino con quello dei granata: all’undicesima giornata il Cavalluccio superò di misura – in casa – lo Spezia di Gotti col risultato di 1-0 e con la rete di Mazzocchi.

Nel giro della Serie A dal 2018 e arbitro internazionale dal primo gennaio 2022, Chiffi ha arbitrato una sfida corretta e, nonostante qualche piccolo errore (non influente) l’intervento dei suoi assistenti è riuscito alla perfezione, correggendo le decisioni. Il direttore di gara è stato attento in occasione di alcuni episodi più importanti.


Potrebbe interessarti anche:


Tutti gli episodi del match

All’11’ Gyomber tocca con il braccio il pallone durante un’offensiva del Napoli nell’area granata. Giustissimo proseguire senza assegnare il rigore: la palla va ad impattare prima sul piede sinistro del difensore. Inoltre, si tratta di un movimento congruo e, quindi, non sanzionabile.

Al 34′ viene annullato un gol agli ospiti. Osimhen sorprende Lovato e Ochoa trovando un potente sinistro sul primo palo. L’assistente alza la bandierina una volta che la sfera si insacca alle spalle del portierone messicano. Lovato è bravo a salire in tempo, mandando in offside il bomber nigeriano. In sala VAR Nasca e Massa controllano e confermano quanto visto dal guardalinee.

Minuto 44: Kim si fa sorprendere da un rimbalzo e non interviene in un primo momento. Piatek ne approfitta e prova a ripartire in una situazione di uno contro due. Il sudcoreano cerca il pallone con la gamba alta e colpisce la testa del polacco. Giusta l’ammonizione. Non è rosso per due motivi: il fallo viene commesso in una posizione troppo distante dalla porta difesa da Meret; in più, non si sta parlando di fallo da ultimo uomo, siccome Rrahmani era in zona pronto ad intervenire.

Il gol del Napoli arriva 5 secondi dopo lo scoccare del 47′. Nonostante i due minuti di recupero, l’arbitro ha lasciato proseguire poiché per la battuta del corner da parte del Napoli sono stati impiegati 20 secondi circa, allungando, di conseguenza, la prima frazione di gioco. Già durante i Mondiali abbiamo visto come ora si allunghino i recuperi per permettere di giocare effettivamente il tempo extra.

Nella ripresa Chiffi parte con un errore. Piatek va al colpo di testa e guadagna un corner. Inizialmente l’arbitro assegna una rimessa dal fondo, nonostante fosse ben posizionato. Bravo l’assistente a correggere il direttore di gara.

78′: Pirola stende Osimhen al limite dell’area. Bene Chiffi che ammonisce il difensore granata e assegna una punizione dal limite. Il rosso sarebbe stato eccessivo.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari