venerdì 14 06 24
spot_img
HomeFrontpageMaggiore e Bohinen, le due frecce in più all'arco di Sousa per...
spot_img

Maggiore e Bohinen, le due frecce in più all’arco di Sousa per agguantare la salvezza

spot_img
spot_img

Nati nello stesso giorno, ovvero oggi (12 marzo ndr), Giulio Maggiore ed Emil Bohinen sono scivolati leggermente indietro nelle gerarchie del centrocampo della Salernitana. Tuttavia, i due potrebbero essere le armi in più di Paulo Sousa in questo finale di campionato.

Salernitana, Maggiore e Bohinen a caccia di spazio

Giulio Maggiore ed Emil Bohinen hanno molte caratteristiche in comune. Entrambi infatti compiono oggi gli anni (venticinque per l’ex Spezia e ventiquattro per il norvegese) ed entrambi hanno avuto una stagione tutt’altro che fortunata.

Spesso assenti per infortunio, i due centrocampisti sono così calati nelle gerarchie del centrocampo granata, prima con Nicola, e ora con Paulo Sousa, che nelle sue prime partite alla guida della Salernitana ha preferito optare per un centrocampo più muscolare formato da Lassana Coulibaly e Domen Črnigoj.

La scelta del mister portoghese ha probabilmente una ragione tattica, dato che rispetto al 3-5-2 di Nicola il terzo centrocampista è stato alzato sulla linea della trequarti, andando così a formare un 3-4-2-1. In virtù di ciò, è plausibile che Sousa voglia una maggiore copertura dai due mediani, in modo da evitare imbucate centrali in caso di contropiedi veloci degli avversari. La scelta finora sembra pagare, visto che Coulibaly e Črnigoj stanno offrendo un buon rendimento.


Potrebbe interessarti anche:


Tuttavia in gare bloccate come quella di “Marassi” contro la Samp, potrebbe essere utile avere un centrocampo più incline al palleggio, in modo tale da avere più soluzioni per creare gioco ed occasioni pericolose. Ed è proprio qui che potrebbero entrare in gioco i due festeggiati di oggi, che potrebbero dall’inizio o a partita in corso, scardinare le difese più arroccate con un passaggio chiave, magari per un inserimento del recuperato Boulaye Dia.

Il rendimento di Giulio Maggiore

Arrivato dallo Spezia per una cifra attorno ai quattro milioni e mezzo di euro, Giulio Maggiore non è riuscito finora a dare alla causa granata quanto avrebbe voluto e quanto la dirigenza si aspettava da lui. Il centrocampista italiano è stato vittima della malasorte, che gli ha portato due infortuni piuttosto seri. Il primo lo ha tenuto lontano dai campi per quattro match tra ottobre e novembre. Con il secondo invece, ben più grave, ha saltato ben nove partite tra metà dicembre e fine febbraio. Solo negli ultimi match è riuscito a ritrovare il campo, portando così lo score totale della sua stagione a dodici presenze con settecentoventisei minuti complessivi.

Con la piena forma ancora da recuperare, Maggiore potrà comunque dare una mano alla causa granata, essendo in grado di interpretare sia compiti difensivi che di costruzione della manovra.

La stagione di Emil Bohinen

Per quanto riguarda Bohinen, il norvegese ha vissuto una stagione simile a quella del collega di reparto, ma con delle differenze. Riscattato in estate dal CSKA Mosca per un totale di tre milioni e mezzo di euro, ha vissuto anche lui un infortunio pesante che lo ha tenuto out per dieci partite fino a ottobre. Ha saltato poi altri match a causa di ricadute o cautela precauzionale e ciò non gli ha permesso di trovare la continuità di rendimento tanto cercata. Inoltre, nel mese di gennaio ci sono stati alcuni rumors di mercato che lo riguardavano e in qualche caso la sua concentrazione in campo potrebbe averne risentito. Aggiungiamo poi il cambio tattico del 3-4-2-1 ed ecco spiegate le sole undici presenze in campionato con soli trecentocinquantuno minuti in campo.

Nonostante questo, credo che il norvegese avrà il suo spazio in questo finale di stagione. Bohinen è il regista della squadra, il cervello del centrocampo che si occupa di gestire il ritmo del palleggio e le sue qualità potrebbero risultare fondamentali per portare a casa i punti necessari a blindare la salvezza della Salernitana.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari