martedì 28 05 24
spot_img
HomeEditorialeSalernitana impalpabile, KO nella fatal Verona
spot_img

Salernitana impalpabile, KO nella fatal Verona

spot_img
spot_img

Dopo il tris incassato dalla Juve, la Salernitana rimedia il secondo KO consecutivo al Bentegodi.

Sconfitta sanguinosa di misura con il Verona terzultimo in classifica e prima delle inseguitrici nella zona retrocessione.

La partita

Nicola ritorna all’antico canovaccio tattico: 3-5-2 con la sorpresa di Sepe tra i pali.

Nella prima frazione di gioco parte meglio la Salernitana, schierata nuovamente col 3-5-2, brava a pressare alto gli avversari e accelerare sugli esterni. Il Verona, però, cresce con il passare dei minuti e inizia a spingere grazie alla fantasia di Ngonge che mette in seria difficoltà la difesa granata. Proprio l’attaccante scaligero trova il gol alla mezz’ora che consente ai veneti andare in vantaggio al riposo. Salernitana evanescente in fase offensiva e senza idee.

Nel secondo tempo la Salernitana prova a reagire, ma nonostante mister Nicola mandi in campo Piatek, Coulibaly e Sambia non arrivano grandi pericoli per i padroni di casa. Nicola passa prima al 3-4-3 e poi al 4-3-3 ma la musica non cambia. Il bomber polacco, tuttavia, fallisce la palla clamorosa del pari dinanzi al portiere.

L’Hellas chiude bene gli spazi e riparte in maniera pericolosa in contropiede sfiorando più volte il colpo del KO. Nonostante gli assalti nel finale, quindi, gli scaligeri portano a casa una vittoria fondamentale nella corsa alla salvezza mentre i granata escono tra i fischi dei propri tifosi, mai domi nel sostenere per l’intero arco dei 90 minuti.

La corsa salvezza si complica

Ancora una sconfitta per la Salernitana che cade in uno scontro diretto dando l’opportunità ai gialloblù di accorciare significativamente in classifica.

Ora bisognerà capire la strada da intraprendere per il futuro soprattutto alla guida tecnica.

La Bersagliera deve reagire al più presto per tirarsi fuori dalla parte bassa delle classifica.

Il calendario appare non senza difficoltà nelle prossime giornate e servirà un’importante iniezione d’orgoglio per venire fuori dalle sabbie mobili.

spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari