venerdì 24 05 24
spot_img
HomeFrontpageSalernitana in campo con un nuovo tridente: che possa essere quello titolare?
spot_img

Salernitana in campo con un nuovo tridente: che possa essere quello titolare?

spot_img
spot_img

Il pareggio di Reggio Emilia brucia ai Granata, che avrebbero potuto fare di più dopo una partenza importante che li aveva portati subito sullo 0-2. La nota positiva più importante per la Salernitana riguarda il nuovo tandem visto in attacco.

Il nuovo attacco della Salernitana

Dia, Ikwuemesi, Tchaouna: ecco il nuovo tridente d’attacco della Salernitana, che ha debuttato dal 1′ proprio contro il Sassuolo. Le prestazioni di Candreva non sono quelle che ci si aspettava, non c’è un centravanti d’esperienza e Dia, coi suoi gol, è inamovibile: quindi, ecco le soluzioni di Inzaghi. Ikwuemesi garantisce grinta e lavoro sporco, mentre Tchaouna ha portato freschezza e fantasia all’attacco granata. Di contro, però, il primo deve ancora trovare la forma migliore, mentre il secondo ha bisogno di essere più continuo.


Potrebbe interessarti anche:


Dia ancora a segno: e sono venti

Boulaye Dia ha segnato di nuovo, mettendo a referto il suo ventesimo gol italiano. Nonostante i mal di pancia estivi, la punta senegalese è ancora fondamentale nello scacchiere granata e continua a segnare. Queste venti reti, siglate in poco meno di una stagione e mezza, lo collocano di diritto tra i bomber del nostro campionato. Da quand’è arrivato in Italia, hanno segnato di più soltanto Victor Osimhen e Lautaro Martinez: non proprio due sconosciuti.

La crescita di Ikwuemesi e Tchaouna

Gli altri due componenti dell’attacco granata si stanno adattando ai ritmi di gioco del campionato italiano. Come ripetuto più volte dall’ex tecnico Sousa, il problema (non solo per loro) risiede nelle tempistiche di acquisto, essendo arrivati a fine ritiro. Intanto, Inzaghi si gode la loro crescita, che potrebbe non solo garantirgli qualche freccia in più nella faretra, ma lo metterà certamente in difficoltà. Candreva scalpita per tornare dal 1′, ma Tchaouna ha dimostrato di poter essere più utile di lui in questo momento, con le sue fiammate e la sua voglia di dimostrare. Vedremo quali saranno le prossime mosse del mister, che, intanto, guarda con ottimismo al futuro.

spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari