domenica 14 04 24
spot_img
HomeFrontpageRari Nantes Salerno bella ma non ba...sta
spot_img

Rari Nantes Salerno bella ma non ba…sta

spot_imgspot_img

La Rari Nantes Salerno gioca la 4ª giornata del “Round Retrocessione” del campionato di serie A1 di pallanuoto. Ospite dei giallorossi il Genova Quinto. La giornata completa

“Quinto” esame

La Rari Nantes Salerno si presenta al pubblico amico per la seconda partita consecutiva, delle tre, per la 4ª giornata del “Round Retrocessione” del campionato di serie A1 maschile di pallanuoto. Rari Nantes Salerno – Genova Quinto 7-9. Partiamo con un dato certo: il risultato del campo resta l’unico giudice di una partita. Ma quella vista ieri lascia l’amaro in bocca per una squadra, quella salernitana, che ha disputato una buonissima gara. Se il punteggio fosse stato invertito, nessuno avrebbe potuto contestarlo. Ma così non è stato. Resta la buona prestazione dei ragazzi di mister Presciutti. Prossimo appuntamento, sabato prossimo, sempre in casa, contro il CN Posillipo


Potrebbe interessarti anche:

La partita

La Rari Nantes Salerno va sotto dopo pochi secondi. Subisce altri 2 gol nella partite finale del primo quarto. Sembra il preludio di una imbarcata. Invece non è così: i giallorossi accorciano subito le distanze. Comincia un’altra partita. La squadra del presidente Enrico Gallozzi resta sempre in partita. Per sfortuna o poca convinzione dei giocatori di casa, chissà, si ha la sensazione che il risultato possa cambiare in favore della squadra salernitana. Il punteggio resta, invece, in favore dei liguri che restano primi nella classifica del girone salvezza.

Risultato finale: Rari Nantes Salerno – Genova Quinto 7-9

I parziali: 2-1; 2-2; 0-1;

In rete per i salernitani: 3 gol Gallo; 2 gol Luongo; un gol a testa per Fortunato e Goreta

Le parole post gara di mister Presciutti:

«Abbiamo assistito ad una partita estremamente tirata e combattuta contro una squadra che fa della difesa la sua arma migliore, che ha giocato i momenti chiave con grande cinismo. Sono soddisfatto della prestazione della squadra, soprattutto della nostra tenuta sia dal punto di vista atletico che mentale […] È innegabile che abbiamo mancato un elemento fondamentale, ovvero la capacità di concretizzare in superiorità numerica»

spot_img
spot_img
spot_img
Tony Granato
Tony Granato
Anni giovanili in radio. Poi tanti anni (e tante notti) ad organizzare serate nei locali. Ora l'esperienza con SalernoSport24

Notizie popolari