mercoledì 08 02 23
HomeFrontpageMacteAnimo 1919: conferenza stampa del primo anno di attività

MacteAnimo 1919: conferenza stampa del primo anno di attività

- Advertisment -spot_img

Mercoledì 28 dicembre ci sarà la prima conferenza stampa dell’associazione “MacteAnimo 1919“. La conferenza, che si terrà al Salone del Gonfalone del Comune di Salerno, avrà inizio alle ore 10:00 e avrà come oggetto la presentazione del primo anno di attività dell’associazione.

MacteAnimo 1919: un anno di memorie e condivisione

L’associazione di promozione sociale “MacteAnimo 1919” terrà una conferenza stampa nei pressi del Comune di Salerno mercoledì 28 dicembre alle ore 10:00. L’occasione servirà per presentare il primo anno di attività dell’associazione nata con l’obiettivo di preservare e condividere la memoria storica e documentale della Salernitana.

Interverranno durante la conferenza stampa: il Sindaco di Salerno Vincenzo Napoli; il presidente della Commissione Sport Rino Avella; il presidente del Centro Coordinamento Salernitana Club Riccardo Santoro; il presidente dell’associazione “MacteAnimo 1919” Umberto Adinolfi; e l’amministratore delegato dell’Unione Sportiva Salernitana 1919 Maurizio Milan. Durante la conferenza, verrà illustrato e distribuito il report completo con tutte le attività svolte in sinergia con il Comune di Salerno, la Salernitana, il Centro Coordinamento Salernitana Club, l’associazione Salernitani Doc e il liceo scientifico “Severi” di Salerno. Inoltre, ci saranno anche notizie relative alle prossime attività e iniziative in programma per il 2023.


Ti potrebbero interessare:


L’associazione “MacteAnimo 1919” ha compiuto un anno. Nata il 16 dicembre 2021 presso la Casa del Combattente, si era imposta l’obiettivo di mantenere viva nella memoria collettiva la storia della Bersagliera. Questo perché, quando l’associazione mosse i primi passi, la Salernitana rischiava la cancellazione dal calcio professionistico a causa della mancanza di acquirenti – lamentata dai trustee – pronti a rilevare la società allora di proprietà di Claudio Lotito e Marco Mezzaroma.

L’avvento di Danilo Iervolino ha cambiato le carte in tavola, ma non ha fatto cessare l’attività dell’associazione. La condivisione e la promozione di momenti storici e documentali legati alla società granata è potuta proseguire sotto un’altra luce.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari