domenica 25 09 22
HomeFrontpageIl prossimo avversario: gli ultimi impegni della Juventus e le dichiarazioni di...

Il prossimo avversario: gli ultimi impegni della Juventus e le dichiarazioni di Allegri

- Advertisment -spot_img

La Salernitana affronterà la Juventus domenica sera, 11 settembre, alle 20:45. Vediamo come arrivano i bianconeri alla sfida con i granata, quali sono gli ultimi risultati e chi mancherà per infortunio o squalifica. E ci sono anche le dichiarazioni di Allegri, che non vuole affatto sottovalutare l’impegno.

Il prossimo avversario della Salernitana: la Juventus

La Juventus di Massimiliano Allegri è stata impegnata in due diverse competizioni negli ultimi giorni. Sabato pomeriggio, in campionato, i bianconeri hanno affrontato allo stadio “Artemio Franchi” la Fiorentina di Italiano. 1-1 il risultato finale. Nella serata di ieri, 6 settembre, è andato in scena il match di Champions League contro il Paris Saint Germain di Messi, Mbappé e Neymar. Madama è uscita sconfitta per 2-1 dal “Parco dei Principi”.

I futuri avversari dei granata avranno, inoltre, assenze importanti. Innanzitutto Paul Pogba: il francese avrebbe dovuto fare ritorno proprio nel match di domenica, contro la Salernitana. La terapia conservativa per risolvere il problema al menisco non ha portato ai risultati sperati. I test fatti nei giorni scorsi non sono stati positivi. Pogba si è quindi sottoposto ad un intervento di meniscectomia che lo terrà fuori per 40-60 giorni. Sarà di nuovo disponibile dopo la sosta per il Mondiale in Qatar.

Oltre al francese saranno indisponibili anche i lungodegenti Chiesa, Kaio Jorge e Aké. A questi si sono aggiunti: Szczesny, che nel match contro lo Spezia, nel turno infrasettimanale della scorsa settimana, ha subito una forte distorsione alla caviglia (potrebbe anche tornare a disposizione per domenica, ma difficilmente sarà titolare); e Di Maria, che ha sentito nuovamente un fastidio all’adduttore. Il fuoriclasse argentino è stato sostituito contro la Fiorentina e non prenderà parte all’incontro di domenica.


Ti potrebbero interessare anche:


L’ultima della Juve in campionato

I bianconeri arrivano alla sesta giornata con due vittorie e ben tre pareggi. Nell’ultimo turno è arrivato un soffertissimo pareggio contro la Fiorentina. Nel secondo tempo la Juventus ha effettuato zero tiri totali, sottolineando le difficoltà nella costruzione offensiva della squadra guidata da Allegri. Al vantaggio firmato da Milik, alla sua seconda rete alla seconda partita in questo ritorno in Serie A, ha risposto Kouamé, imbeccato perfettamente da Sottil in un ottimo contropiede trasformato dalla Viola.

La Juventus ha mostrato molte lacune: oltre al già citato problema nella manovra offensiva, non mancano dei momenti di blackout anche in fase difensiva, soprattutto sui calci piazzati, che sembrano essere particolarmente pericolosi per i piemontesi.

L’ultima partita della Juve: la sconfitta con il PSG

Nella serata di ieri, 6 settembre, i bianconeri sono scesi in campo al “Parco dei Principi” per il primo importante appuntamento di Champions League. Mbappé ha piegato la Juventus con due reti. A nulla è valso il gol di McKennie, che ha accorciato le distanze e ha dato qualche speranza per un pareggio, però, mai arrivato. Gli uomini di Allegri hanno dimostrato di subire particolarmente le imbucate e gli inserimenti improvvisi, mentre hanno dato modo di vedere come siano più a loro agio contro squadre che lasciano spazi. Non sono mancate le occasioni da gol, siccome la difesa parigina non andava ad aggredire immediatamente il portatore di palla.

È proprio questa la chiave per fare male ai bianconeri: aggredire e lasciare pochi spazi in difesa. La Juventus ha più volte dimostrato di non saper gestire situazioni del genere, andando in grossa difficoltà contro squadre chiuse. Basti pensare alla Sampdoria, che finora ha guadagnato il suo unico punto in campionato proprio contro la Juve.

Le dichiarazioni di Allegri: “Con la Salernitana sarà…”

Proprio dopo la partita con i francesi, il tecnico dei bianconeri ha parlato anche del prossimo impegno e delle sue preoccupazioni. Allegri ha dichiarato: «Adesso dobbiamo pensare a battere la Salernitana, perché non possiamo perdere altri punti pesanti. Domenica sera sarà una partita complicata perché ci saranno pochi spazi. Dovremo essere bravi noi a trovarli».

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: