martedì 27 09 22
HomeSportBASKETScafati batte anche la Union Neuchatel e vola in finale de "La...

Scafati batte anche la Union Neuchatel e vola in finale de “La Coupe Landolt”

- Advertisment -spot_img

La Givova Scafati mostra i muscoli nella preseason. Nella seconda partita del torneo svizzero si impone e vola in finale.

La Givova Scafati vola nel torneo preseason

I ragazzi guidati da coach Rossi si impongono nuovamente in terra elvetica, volando in finale. La gara conclusiva si terrà il 10 settembre alle 20:45. Nel programma dell’edizione è prevista anche la gara del tiro dei tre punti e il giocatore che difenderà i colori gialloblù sarà Doron Lamb.


Potrebbe interessarti anche:

L’infermeria granata: le condizioni di Bohinen, Lovato, Ribéry e Radovanovic

Longobardi: “nessuna notizia dal comune per il PalaMangano”.  Nel frattempo la Givova Scafati inaugura la pre-season


 

Tornando al match contro il Neuchatel, la sfida è stata diversa rispetto a quella del giorno prima contro i campioni in carica del Friburgo. In particolare, pur non essendo mai in discussione il risultato, andrebbe rivisto l’atteggiamento difensivo se si vuole sfruttare l’occasione di portare a casa l’ambito trofeo. Infatti, nel corso del match Scafati ha permesso più volte agli avversari di rifarsi sotto nel punteggio. Con il tabellone che sul finale recita un vantaggio di soli 9 punti (77-68).

Coach Rossi: “da rivedere la mentalità difensiva”

Il capoallenatore della società dell’agro ha fatto il punto sul match, dichiarando che: «è stata una partita che ci mette molto a riflettere, perché, rispetto alla prestazione di ieri, abbiamo fatto un evidente passo indietro. Non discuto il gioco e la maniera in cui abbiamo attaccato, facendo girare anche bene la palla. Ciò che non mi è piaciuto è l’atteggiamento e la mentalità difensiva. Siamo stati troppo morbidi, non abbiamo chiuso anzitempo la sfida, pur avendone la possibilità. Il risultato finale non è mai stato in discussione, perché eravamo superiori sotto il profilo tecnico e fisico, ma di partita vera si può parlare solo relativamente al terzo quarto, mentre in tutta la restante parte lo abbiamo fatto a sprazzi, con tanti alti e bassi. Abbiamo concesso troppo agli avversari, compiendo errori banali che nella finale del torneo di domani non ci possiamo permettere».

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: