domenica 14 04 24
spot_img
HomeMagazineGino Liguori, il cronista di nera che raccontò la Salernitana
spot_img

Gino Liguori, il cronista di nera che raccontò la Salernitana

spot_imgspot_img

Il giornalismo salernitano piange la scomparsa a 88 anni di Gino Liguori, firma di punta de «Il Mattino» a partire dagli anni Sessanta, con fortunate divagazioni in radio e in tv.

Addio a Gino Liguori, penna granata

La “nera” e lo sport: i due mondi di Gino Liguori, il giornalista salernitano morto sabato pomeriggio all’ospedale di Eboli per le complicazioni di un intervento chirurgico.

Nato a Salerno il 3 settembre 1935, Liguori ha seguito per «Il Mattino» i più importanti fatti di cronaca della nostra provincia. Nel suo curriculum spicca l’intervista al boss della camorra Raffaele Cutolo subito dopo il suo arresto ad Albanella nel maggio del 1979.


Potrebbe interessarti anche:


Dalle strade del capoluogo alle tribune stampa, la penna era sempre la stessa: arguta, brillante, ironica. Sì, perché Liguori – al pari di moltissimi cronisti della sua generazione, quando i confini tra i vari settori del giornalismo erano molto meno sfumati di oggi – si occupò a lungo anche di calcio. La Salernitana fu infatti il filo conduttore della sua vita professionale, al punto che fu proprio lui il primo radiocronista dei granata agli albori delle radio libere. Un ricordo venuto a galla in una trasmissione di culto di Telecolore, Angeli dalla faccia sporca:

La Bersagliera, ma non solo: come ha ricordato Gianfranco Coppola in un commosso panegirico, Liguori fu spesso inviato al seguito della Cavese e della Nocerina quando aquilotti e molossi si affacciarono alla ribalta della serie cadetta.

Pur senza abbandonare la carta stampata – era consuetudine trovare i suoi commenti sulle pagine de «Le Cronache» di Tommaso D’Angelo – divenne anche un volto televisivo: Liguori fu spesso ospite dei programmi di informazione di Telecolore, dove discettava con la stessa disinvoltura di Salernitana e di varia umanità.

Una delle sue ultime apparizioni pubbliche risale al novembre 2021, quando ricevette il premio Salernitani DOC nel salone di rappresentanza del municipio.

Lunedì i funerali

I funerali di Gino Liguori saranno celebrati lunedì alle 9 nella chiesa di Gesù Redentore a Pastena.

Alla moglie Annamaria e ai figli Alfonso e Maria Luisa le condoglianze della direzione e della redazione di SalernoSport24.

spot_img
spot_img
spot_img
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per alcune televisioni locali del Basso Salernitano, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di atletica e ciclismo, per le quali cura anche le attività di ufficio stampa. Già collaboratore fisso del «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni» e di ventiblog.com, attualmente è caporedattore di SalernoSport24 per gli sport di squadra e le discipline olimpiche. Dal 4 dicembre 2023, è iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni in volumi collettanei e su riviste di storia contemporanea. Dalla primavera del 2023 è socio della Società italiana di storia dello sport.

Notizie popolari