venerdì 19 07 24
spot_img
HomeSportHOCKEY SU PISTACampolongo Salerno rientra a mani vuote dalla Toscana
spot_img

Campolongo Salerno rientra a mani vuote dalla Toscana

spot_img
spot_img

Due gare in 24 ore per la Campolongo Salerno: il quintetto allenato da Massimo Giudice in tournée sulle piste della Toscana per le gare contro Blue Factor Castiglione e Iren Follonica.

Campolongo Salerno ancora sconfitta in Coppa

Segnali di crescita, certo, ma anche improvvisi passaggi a vuoto sistematicamente puniti dagli avversari: i due volti della Campolongo Salerno, sconfitta nelle due gare ravvicinate di Coppa Italia giocate in Toscana.

Gli uomini allenati da Massimo Giudice sono stati battuti di misura dalla Blue Factor Castiglione (1-0, rete di Brunelli al 18′ del primo tempo) per poi arrendersi in casa della Iren Follonica con il punteggio di 5-3. In questa sede ci concentreremo soltanto sul match della domenica: della prima gara, infatti, è reperibile in rete soltanto una breve sintesi filmata.

Qualche minuto di studio, poi le prime note di cronaca: un paio di occasioni per il temutissimo Polverini, cui replica Giorgio Giudice, che costringe il portiere grossetano Grossi a una parata con il casco. Il botta e risposta prosegue anche nei minuti successivi: Galgani saggia i riflessi di Marrazzo, Fontan prova a lasciare il segno con una bordata a cui Grossi si oppone nuovamente con il casco.

Poco più avanti, una delle più belle azioni della serata: Sabetta serve in transizione Fontan, assist per Giorgio Giudice che, tuttavia, trova Grossi sulla sua strada. La Roller dà l’impressione di poter passare, ma la Iren approfitta di una grave ingenuità della difesa granata per sbloccare il punteggio: gran tiro dalla distanza di Polverini, che raccoglie indisturbato la pallina rimbalzata sulla balaustra per poi battere a rete. 1-0 dopo 11′.

Follonica cavalca l’onda verde e va vicina al bis sull’asse Margheriti-Galgani: il portiere dell’ippocampo respinge con il gambale. Una manciata di secondi e arriva il meritato pareggio ospite: Fontan pattina in contropiede fino al limite dell’area, assist per Daniele Esposito che fredda Grossi con un diagonale imprendibile. 1-1.

I padroni di casa non si scompongono, riportandosi subito in vantaggio: altra transizione veloce promossa da Polverini per Galgani, Marrazzo si esalta ma non può nulla sul successivo pallonetto di Mattia Polverini. 2-1.

Il quintetto allenato da Franco Polverini prende fiducia e, al tempo stesso, alza il suo baricentro per schiacciare i campani nella propria metà pista. Le occasioni da gol cominciano a fioccare numerose: prima il cannoniere toscano, poi Masini tengono Marrazzo sulla corda. Al quarto d’ora, infine, il punto del 3-1: Adriano Maggi apre per Galgani, che scocca una bordata imprendibile dalle retrovie.

Fontan a segno prima del giro di boa

L’uno-due ravvicinato costringe la Campolongo a uscire dall’angolo: l’ultimo arrivato Ferrari duetta con Esposito, che non riesce tuttavia a impensierire il numero 1 grossetano. Iren ancora insidiosa sull’asse Masini-Maggi, poi una nuova opportunità per i salernitani: punizione dal vertice basso dell’area, Ferrari riceve da buona posizione, ma Grossi non si lascia sorprendere, esaltandosi anche su un’altra conclusione di Fontan.

Non va meglio a Daniele Esposito: la sua bella azione personale è vanificata dall’intervento di un difensore, che riesce così a sporcare il suo tiro. Le frequenti incursioni dei granata allertano i maremmani, che si procurano un paio di chances con Masini e Agresti: Marrazzo è attento in entrambe le occasioni.

La Campolongo riapre la partita a un paio di minuti dall’intervallo: splendido assolo di Fontan Alfani che, dopo aver raccolto la pallina a metà campo, porta a spasso la difesa prima di scoccare un tiro angolato imprendibile per Grossi. 3-2. A ridosso della sirena, infine, Polverini serve Mariotti in velocità: Marrazzo controlla.


Potrebbe interessarti anche:


Follonica scappa via nella ripresa

Doppiata la sosta di metà gara, Follonica torna a minacciare la porta dei salernitani: ci provano in rapida sequenza Galgani e Maggi. Al terzo tentativo, infine, il gol del 4-2: Polverini sfrutta un rimpallo a ridosso della balaustra, pattina fino a ridosso dell’area prima di trovare sul lato opposto l’indisturbato Fabbri. La sua deviazione volante non lascia scampo a Marrazzo.

Toscani ancora propositivi con Polverini, assistito prima da Galgani, poi da Maggi: il portiere granata dirige il traffico con polso fermo, negando anche la doppietta a Fabbri. L’ispirato Polverini tenta l’azzardo dal limite: respinta con la spalla di Marrazzo, attento anche sulla pur fiacca girata di Galgani.

Per la rete del +3 è solo questione di tempo: Maggi scatta a metà pista, mandando a vuoto tutti i difensori della Roller prima di entrare in area. Con una finta mette poi a sedere Marrazzo, che concede un varco al giocatore toscano: 5-2 al 10′, vittoria pressoché al sicuro.

Durante riduce lo scarto

Com’è inevitabile in questo scorcio di stagione, la partita scende decisamente di tono: attacchi poco lucidi, difese meno impegnate. Ciononostante, il taccuino è comunque fitto di spunti: Sabetta centra il palo dalla trequarti; Maggi – imbeccato da Polverini – obbliga Marrazzo a salvare in tuffo; Agresti vince un ingaggio a due ma spreca a due passi dalla porta; Durante trova Ferrari a centro area, Grossi chiude la porta.

Scoccato il 16′, la Iren Follonica va ancora in gol: Maggi serve Masini, che spedisce la pallina sotto la traversa dalla grande distanza. Tuttavia, l’arbitro Lossi annulla per palla alta.

Salerno resta comunque in partita, impegnando il numero 1 grossetano con Esposito, Ferrari e Durante, che tenta anche il colpaccio da lontano. I granata passano all’incasso al 23′: tiro di Fontan deviato da un avversario, Durante raccoglie il rimbalzo e – da posizione centrale – batte Grossi.

Ora la sfida con la Startit Prato

La campagna tricolore della Roller proseguirà sabato sera (ore 20) al PalaTulimieri contro la Startit Prato, anch’essa in fondo alla classifica del girone D dopo la sconfitta all’esordio proprio con Follonica.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per alcune televisioni locali del Basso Salernitano, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di atletica e ciclismo, per le quali cura anche le attività di ufficio stampa. Già collaboratore fisso del «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni» e di ventiblog.com, attualmente è caporedattore di SalernoSport24 per gli sport di squadra e le discipline olimpiche. Dal 4 dicembre 2023, è iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni in volumi collettanei e su riviste di storia contemporanea. Dalla primavera del 2023 è socio della Società italiana di storia dello sport.
spot_img

Notizie popolari