martedì 27 09 22
HomeFrontpageSerie A: Napoli espugna San Siro e va in testa alla classifica

Serie A: Napoli espugna San Siro e va in testa alla classifica

- Advertisment -spot_img

La 7ª giornata di campionato di Serie A 2022-2023, è iniziata con l’anticipo tra la Salernitana di Mister Davide Nicola che ha ospitato il Lecce allo stadio “Arechi” di Salerno.

Serie A: la 7ª giornata

La 7ª giornata di Serie A è iniziata con la prima vittoria stagionale del Lecce, allo stadio “Arechi” di Salerno. I salentini con una ottima prova sono riusciti a mettere in difficoltà i granata, riuscendo a trovare il gol con Ceesay nel finire della prima fazione di gioco. Poi un autogol sfortunato di Gonzalez nel secondo tempo permette alla Salernitana di trovare il pareggio. Nella seconda frazione mister Baldi effettua tutti i cambi a disposizione, ma quello decisivo è l’inserimento di Stefezza al posto di Di Francesco che entra e cambia anche il risultato finale trovando il gol del vantaggio all’83’ con un destro a giro.


Ti potrebbero interessare anche:


Non parte bene il dopo Mihajlovic del Bologna. Gli emiliani di Thiago Motta lasciano tre punti all’Empoli che sigilla così la prima vittoria stagionale con un 0-1 firmato Bandinelli.

Vince lo Spezia sulla Sampdoria. I blucerchiati iniziano bene la gara con un gol di Sabiri al 11′, ma lo Spezia trova il pareggio con un autogol. Su una ripartenza Spezia trova il gol della vittoria con Nzola. In Torino-Sassuolo, dopo 90′ di parità, Alvarez all’ultimo salva la partita. Il gol arriva al 93′.

Sconfitta dell’Inter a Udine, che fa registrare il miglior attacco del campionato e la quinta vittoria consecutiva. Eppure i neroazzurri avevano iniziato bene con una punizione di Barella, ma poi un autogol di Skriniar rimette in parità la gara. Bjiol va a rete al 84′ ma poi a chiudere la gara ci pensa Arslan.

La Fiorentina ritorna alla vittoria dopo la sconfitta in Conferenze League. Dopo 12′ minuti arriva la prima rete in campionato del francese Ikonè. Un rigore bloccato da Montipò non concede il raddoppio ai viola. Allo scadere del match si rivede Gonzalez, anche lui al primo gol in campionato, che sigla finalmente il raddoppio dei viola.

Monza-Juventus la sblocca il protagonista della promozione di lombardi. Gytkjær al 74′ batte Perin con un destro di contro balzo. A fine gara guardando i numeri tutto è in favore del Monza che fanno registrare un possesso palla del 60% e 17 tiri totali contro i 10 della Juve.

La Lazio supera la Cremonese vincendo per 4-0, riscattando la pesante sconfitta di Europa League. Due rigori messi a segno a Immobile aprono le mercature. Poi Milincovic-Savic e Pedro chiudono la gara con il poker laziale.

Cade la Roma allo Stadio “Olimpico” al cospetto di una Atalanta che trova il gol con Scalvini. Tante le opportunità per i giallorossi ma la gara si chiude con la sconfitta della formazione di Muorinho.

In serata Napoli espugna lo stadio “San Siro” e si riporta in vetta alla classifica. Prima Politano calcia il rigore del vantaggio, poi il Milan con Giroud trova il pareggio. Nel secondo tempo il cholito Simeone chiude la gara con un gol di testo di traversone di Mario Rui. Milan prende anche una traversa ma alla fine i tre punti sono dei partenopei.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: