lunedì 03 10 22
HomeEsclusiveWalter López: "La Salernitana gioca un buon calcio, venerdì sarò allo stadio"

Walter López: “La Salernitana gioca un buon calcio, venerdì sarò allo stadio”

- Advertisment -spot_img

In vista della sfida tra Salernitana e Lecce la nostra Redazione ha avuto il piacere di intervistare Walter Lopez, doppio ex della gara. Queste le sue parole. 

La carriera di Walter Lopez

L’esterno uruguaiano inizia la sua carriera in patria, militando sia nel Racing che nel River di Montevideo. Successivamente, passa in prestito allo Xerez prima di giocare per qualche mese tra le fila del Tecos de la UAG.

Nel 2009 viene acquistato dal West Ham con cui esordisce in Premier League. Nel marzo dello stesso anno passa al Brescia, con cui conquista una promozione in Serie A e sigla la sua prima rete in Italia.

Dopo alcune esperienze in Sud America, López approda al Lecce nel 2013, Con i salentini colleziona be 55 presenze in due stagioni. Dopo una parentesi al  Sol de América torna in Italia vestendo con la maglia del Benevento. L’esterno si rende protagonista anche con i sanniti ottenendo un’altra promozione in A. 

A gennaio del 2019 arriva alla Salernitana dopo aver vestito le maglie di Spezia e Ternana. Con i granata riesce a centrare la permanenza in cadetteria e racimola ben 51 presenze in due stagioni e mezzo.

Infine, milita anche nella Triestina prima del definitivo ritiro.


Ti potrebbero interessare anche:


A Salerno hai vissuto tantissime emozioni, qual è il tuo ricordo più bello in maglia granata?

«Le emozioni in maglia granata sono state tante. Arrivai a gennaio nel campionato che poi terminò con i play out. La cosa più bella fu riuscire a rimanere in Serie B. Inoltre, mi sento partecipe al 100% della promozione anche se non giocai tutte le partite. Fui ceduto per vicende calcistiche ma la società mi inviò la medaglia che conservo ancora e guardo con soddisfazione».

Eri in campo nell’ultimo Salernitana-Lecce giocato all’Arechi, quella volta finì in pareggio, chi è la favorita nello scontro di questo venerdì?

«Penso che oggi come oggi la Salernitana sta molto meglio del Lecce. Credo che vedremo una partita dove i granata attaccheranno molto con un Lecce che partirà per aspettare l’occasione giusta. Sicuramente sarà una sfida difficile per entrambe.

Anch’io sarò allo stadio per guardare la partita».

Sulla carta sia la Salernitana che il Lecce hanno come obiettivo la salvezza, quante possibilità hanno i campani e i salentini per rimanere in massima serie?

«Penso che oggi, dopo quanto fatto vedere fino ad oggi, la Salernitana ha 70% di possibilità di rimanere in Serie A. Stanno mostrando un calcio di buon livello e di grande intensità, poi c’è il fattore “Arechi” che conosciamo tutti.

Invece, il Lecce ha creato una squadra molto giovane però questa caratteristica può essere un’arma a doppio taglio. Infatti, in qualche partite i giallorossi avrebbero meritato anche qualcosa in più poi però alla fine l’età della squadra si fa sentire anche sotto questo punto di vista».

Quali sono i tuoi progetti ora che hai appeso gli scarpini al chiodo?

«Adesso sto facendo Intermediazione Sportiva quindi spero di riuscire a portare qualche ragazzo alla Salernitana valido per il futuro».

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: