martedì 06 12 22
HomeCalcioIl mondo del calcio piange "Maciste": è morto Bruno Bolchi.

Il mondo del calcio piange “Maciste”: è morto Bruno Bolchi.

- Advertisment -spot_img

È scomparso, nella serata di ieri in una clinica a Firenze, Bruno Bolchi. Ex calciatore e allenatore, aveva 82 anni. Carriera importante sia da calciatore (vestì le maglie, tra le altre, di Inter e Torino) che da allenatore (allenò anche in Serie A).

Calcio: è morto Bruno Bolchi

Una lunga carriera, quella di “Maciste”. Soprannominato così nei suoi anni all’Inter per il fisico possente. Bruno Bolchi è scomparso ieri sera a Firenze, all’età di 82 anni. Nato a Milano nel 1940, ha esordito con la maglia nerazzurra, vestita per ben 7 anni. Con l’Inter divenne capitano a soli 21 anni e vinse anche uno Scudetto nella stagione 1962-1963. Successivamente le esperienze con il Verona, l’Atalanta, il Torino (con i granata vinse una Coppa Italia nel 1968) e la Pro Patria. Nel 1961 fu il primo ad apparire sulle famose figurine Panini.

Da allenatore ottenne addirittura quattro promozioni in Serie A. Gli anni migliori in panchina furono senza dubbio quelli alla guida del “Bari dei miracoli”, che salì dalla C alla A in sole due stagioni (dal 1983 al 1985). Le altre tre squadre portate in massima serie furono Cesena, Lecce e Reggina. L’ultima sua esperienza prima del ritiro fu a Messina, nel 2007, in Serie A.


Potrebbe interessarti anche:


Quando Bolchi incontrò la Salernitana

Diverse sono le partite che hanno visto Bolchi da avversario della Salernitana. Tutte durante gli anni da allenatore e tutte in Serie B. La prima partita risale al 1990-1991: i granata vinsero 2-0 contro il suo Brescia, alla 21ª giornata. Poi nel 1994-1995 si prese una rivincita alla guida del Cesena: 3-0; al ritorno i granata si imposero per 5-2 allo stadio “Arechi”. L’anno successivo passò alla guida della Lucchese: due pareggi, entrambi per 1-1, contro il Cavalluccio allenato da Colomba. Nel 1996-1997 solo un confronto: la sua Lucchese, alla quarta giornata, vinse per 3-0.

E poi un pareggio (1-1) da allenatore del Monza, due sconfitte (1-0 e 2-1) da tecnico del Genoa, due match con la Ternana (0-0 e sconfitta per 2-1), fino all’ultimo incontro: 0-0 con il Catanzaro nel febbraio del 2005. Insomma, una lunga carriera e tanti incroci tra la Salernitana e “Maciste”.

Il ricordo di Davide Nicola

Anche mister Nicola ha voluto ricordare Bolchi, tramite un tweet sul suo account ufficiale: “Fai buon viaggio Mister, grazie per la tua amicizia, i preziosi consigli e i messaggi di incoraggiamento che mi hai sempre rivolto, in ogni sfida che io abbia intrapreso. Mi mancherai”.

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: