sabato, Luglio 24, 2021
Tavola surf gonfiabile con gonfietto professionale e sacca, per fare sport al mare o al lago
HomeSportSerie C Gold: Agropoli si arrende a Forio. Salerno sconfitta ma centra...

Serie C Gold: Agropoli si arrende a Forio. Salerno sconfitta ma centra la finale

Mercoledì con le semifinali play-off nella serie C Gold di basket. La prima delle due gare in calendario era in teoria anche la più incerta.

Basket, Serie C: Agropoli, grazie lo stesso

Gara-2 della semifinali play-off nel campionato di serie C Gold di basket.

Due quarti giocati alla pari prima che la maggiore qualità degli avversari spaccasse in due la partita e la serie: il New Basket Agropoli esce a testa altissima dai play-off per mano della Pietratorcia Forio. 75-62 il punteggio per gli isolani.

Nonostante i due canestri al via di Rupil e Markovic, i biancorossi di coach Iovino avvertono la pressione e prestano il fianco agli attacchi dei delfini. Un uomo su tutti: il capitano Luigi Borrelli, che inaugura la sua partita con tre triple di seguito. Ne imitano l’esempio Di Mauro, anch’egli a segno dall’arco, e Giuseppe Lepre. Pur concedendo punti all’argentino Rupil, Agropoli riesce a neutralizzare Markovic. 18-24 sul tabellone.

Iovino decide dunque di ampliare le rotazioni e, al tempo stesso, di abbassare il quintetto: Guzzon e Dal Maso si fanno trovare pronti e riavvicinano Forio ai salernitani. Francesco Lepre lancia sul parquet Cordici e Farese per dare una mano a Borrelli sul perimetro: risultati altalenanti. Ciononostante, Agropoli non perde mai il comando delle operazioni: Lepre in transizione, ancora Borrelli in isolamento, +1 a metà corsa. 37-38.

La quinta tripla della serata di Borrelli lascia presagire un secondo tempo sul filo della tensione. E invece, la Pietratorcia cambia passo nel momento più delicato: Callara e Rupil protagonisti del parziale di 11-0 che ribalta l’andamento della partita in favore degli ischitani. Il New Basket prova senza successo a trovare soluzioni diverse dai tiri pesanti. Forio ne approfitta per scappare sul +10 con i centri di Vignali e Rupil: 57-47.

A questo punto della gara, viene fuori anche lo strapotere fisico di Markovic che, non pago di dominare a ridosso dei tabelloni, segna pure da lontano: massimo vantaggio sul 64-49. L’orgoglio non è sufficiente ai delfini per domare la tempesta: l’uno-due di Markovic a metà quarto chiude in anticipo la discussione.

Pallacanestro Salerno sottotono ma qualificata per la finale

Pur giocando al di sotto delle attese, la Pallacanestro Salerno intasca il biglietto per la finale contro Forio. La sconfitta rimediata al PalaLongo per mano della Miwa Benevento (67-75 all’ultima sirena) si è rivelata ininfluente, complice il rassicurante +25 dell’andata.

Tuttavia, la convinzione che la serie fosse già decisa ha tolto concentrazione e lucidità agli uomini di Mario Menduto fin dai primi minuti di gioco, nei quali i sanniti hanno trovato la via del canestro con irrisoria facilità (bene Smorra e Cotena nel cuore dell’area). Costretta dunque a inseguire, la Pallacanestro Salerno rimedia con due penetrazioni di Chaves. Loncarevic e Orefice (in lunetta) replicano al canestro e fallo di Malpede. 17-17.

Lo scenario cambia nettamente all’inizio della seconda ripresa: l’ippocampo spreca un possesso dopo l’altro e fatica contro i tiratori beneventani anche quando si schiera a zona. Prima Loncarevic, poi Orefice da 3 orchestrano il primo allungo ospite (19-27 al 13′). Con un po’ di fatica, il quintetto del capoluogo abbozza una già difficile risalita, che tuttavia resta incompiuta per merito degli avversari, più brillanti e reattivi sui 28 metri. 33-38.

La ritrovata verve di Chaves riporta la Pallacanestro Salerno a ridosso dei fuggitivi, ma gli uomini di coach Bruno Annecchiarico hanno le idee chiare: tiri pesanti e transizioni veloci sono gli ingredienti della fuga che proietta la Miwa addirittura oltre la singola cifra di vantaggio (42-53 a metà terzo quarto). L’allarme inizia a suonare dopo le triple di Orefice e Morra: Pleikys e Chaves in lunetta riducono lo scarto a otto lunghezze. 53-61 al 30′.

I sanniti si arrendono all’evidenza all’alba del quarto periodo: percentuali in picchiata, serbatoio pressoché esaurito. Prima Ronconi, poi Izzo dalla grande distanza mettono d’accordo tutti: Salerno promossa alla finale per la B. Domenica la partita d’andata, mercoledì 16 il ritorno. Il sorteggio stabilirà chi giocherà per prima in casa.


Potresti essere interessato a:

Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per 105 Tv, Kosmos Tv e Italia2, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di ciclismo e atletica. Attualmente collabora con «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni», ventiblog.com e Salerno Sport 24. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni su riviste di storia contemporanea.
- Advertisment -SempreFarmacia.it acquista on line

Top Vacanze agenzia di viaggio a Salerno

Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Insegne e vetrine digitali

Maurizio Basso candidato a sindaco di Salerno

SpiritoPelletterie.it lo store on line di borse ed accessori di pelletteria dei marchi Piquadro, Gabs, Trussardi, Kway, Emporio Armani

Grill House Salerno - braceria e birreria a Salerno consegna a domicilio

Kynetic realizzazione siti web a Salerno

Most Popular

Recent Comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: