domenica 21 07 24
spot_img
HomeFrontpageAntonio Zito: "La Salernitana può salvarsi tranquillamente"
spot_img

Antonio Zito: “La Salernitana può salvarsi tranquillamente”

spot_img
spot_img

Sampdoria-Salernitana è sempre più vicina e anche l’ex granata Antonio Zito ha voluto parlare del momento vissuto dalla Bersagliera.

Zito: “La Salernitana deve pensare a se stessa”

L’ex centrocampista granata Antonio Zito è intervenuto sulle frequenze di Radio MPA per parlare dello scontro-salvezza di Marassi. L’attuale direttore tecnico del Nola ha espresso la sua sul cambio alla guida tecnica operato dalla Salernitana:


Ti potrebbero interessare anche:


«Ogni allenatore cerca di dare il massimo per la propria società, c’è chi incide di più e chi di meno. La chiave è far capire determinate cose ai propri calciatori, così diventa tutto più facile. Il campionato italiano è difficile, bisogna lavorare giorno dopo giorno per far guarire il malato».

Parlando delle possibilità di salvezza dei granata, Zito è convinto che possano riuscire nell’impresa:

«Credo che la Salernitana abbia le potenzialità per salvarsi tranquillamente, ma gli addetti ai lavori hanno costruito una squadra da zero e non bastano quattro-cinque mesi per conoscersi. Forse in questo momento sta iniziando a vivere una fase di maturità e consapevolezza dopo questi mesi di lavoro». 

Ovviamente, non sono mancati i suoi ricordi dell’esperienza vissuta a Salerno da calciatore e del suo rapporto con la piazza:

«I calciatori sono sempre sotto giudizio. Quando io giocavo mi giudicavo anche da solo. Bisogna essere forti da questo punto di vista. Tutto è più facile quando un allenatore riesce a trasmettere le proprie idee a tutti i calciatori, senza permettere che questi possano pensare esclusivamente a loro stessi».

Parlando della partita di Genova, Zito mette in guardia i granata:

«La Salernitana non deve pensare ai problemi degli altri ma alle proprie qualità e non deve permettere che la partita possa trasformarsi in una trappola. Proprio per la situazione che stanno vivendo, i calciatori della Sampdoria potrebbero cacciare fuori l’orgoglio e andare oltre le proprie potenzialità mettendo, quindi, in difficoltà i granata».

Ripercorrendo la stagione della Salernitana, Zito conclude con un’analisi su cosa stia funzionando e cosa meno:

«Non è una questione di errori, quando una squadra viene ricostruita da zero ci vuole del tempo. Purtroppo o per fortuna, Salerno è una piazza molto esigente e quindi vuole subito il risultato. È però una piazza anche intelligente e brava a capire che bisogna sempre stare vicino alla squadra e remare tutti nella stessa direzione. Poi, se la società fa delle scelte per smuovere le acque vanno accettate e si va avanti verso l’obiettivo della salvezza».

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari