mercoledì 17 08 22
HomeFrontpageAlla scoperta del Galatasaray, l'avversario di domani della Salernitana

Alla scoperta del Galatasaray, l’avversario di domani della Salernitana

Al Tivoli-Neu di Innsbruck, la Salernitana disputerà la sua ultima amichevole del ritiro austriaco contro i turchi del Galatasaray. Il calcio d’inizio è fissato per le ore di 19:00 di mercoledì 27 luglio. Andiamo a conoscere meglio i blasonati avversari della compagine di mister Nicola.

Galatasaray, l’avversario della Salernitana

Il Galatasaray è stato fondato il 20 ottobre del 1905 ed è la squadra più vincente e blasonata di Turchia. Nella sua lunga e ricca storia, il club giallorosso di Istanbul può vantare nel palmarès 22 campionati, 18 coppe di Turchia, 16 supercoppe di Turchia, una Coppa UEFA e una Supercoppa Europea.

Il Galatasaray è l’unica squadra turca ad aver vinto trofei europei. Sia la Coppa UEFA che la Supercoppa Europea sono state vinte entrambe nel 2000 e i trionfi portano la firma di una vecchia conoscenza del nostro calcio: Fatih Terim. Era il Galatasaray di Giga Popescu, Gheorghe Hagi, Taffarel, Jardel e molti altri fenomeni.

L’ex allenatore di Fiorentina e Milan è una specie di istituzione sia al Galatasaray che in Turchia, non a caso è soprannominato “l’Imperatore“. Nella scorsa stagione, però, l’Imperatore ha faticato tantissimo nel suo ennesimo ritorno sulla panchina del Gala. La squadra si è ritrovata invischiata nella lotta per non retrocedere e solo l’arrivo in panchina di Domènec Torrent ha scongiurato il peggio, con la conclusione del campionato al tredicesimo posto. Di contro, il Galatasaray, nella scorsa stagione, ha disputato un’Europa League più che dignitosa, dove ha vinto il girone davanti alla Lazio. Il suo cammino nella seconda competizione europea si fermerà agli ottavi, per mano del Barcellona.

Attualmente, la guida tecnica della squadra è affidata ad Okan Buruk, vecchia gloria del club, nonché ex centrocampista dell’Inter e della Nazionale turca.

Galtasaray: come giocano gli avversari dei granata

Il Galatasaray è solito giocare con un prudente 4-2-3-1, con un centrocampo solido, una trequarti libera di inventare dietro all’unica punta e due terzini di spinta. Tra i punti di forza della formazione di mister Buruk, troviamo gli ex “italiani” Muslera in porta, Sergio Oliveira a centrocampo e l’attaccante Seferovic. Quest’ultimo si giocherà il posto da titolare con Gomis. Sulla trequarti si parla un gran bene di Akturkoglu, esterno della Nazionale turca molto talentuoso. In difesa, svettano i terzini Van Aanholt ed Dubois, giocatori di grande spinta sulla fascia, mentre al centro Nelsson e Luyindama la faranno da padrone. A centrocampo, con Sergio Oliveira, ci sarà molto probabilmente il romeno Cicaldau, con Akbaba e Akgun a completare la trequarti.

Non sono da disdegnare soluzioni molto valide dalla panchina come Elabdellaoui, Kutlu, Bardakci, Antalyali e Omer Bayram.

Nel corso del pre-campionato, il Galatasaray ha finora racimolato due vittorie contro Sigma Olomouc e Kasimpaşa, due sconfitte contro Sturm Graz e MOL Vidi e un pareggio a reti inviolate contro i cechi del Pardubice. Insomma, alla Salernitana potrebbe anche scapparci il colpaccio, come già stava accadendo contro l’Hoffenheim.


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: