mercoledì 17 04 24
spot_img
HomeFrontpageMontella ancora 4° ma sempre in testa al Mondiale
spot_img

Montella ancora 4° ma sempre in testa al Mondiale

spot_imgspot_img

La fine settimana di Yari Montella sul circuito del Montmelò si è conclusa con una movimentatissima gara-2. Risultato in fotocopia per il leader del Mondiale Supersport.

Yari Montella di nuovo giù dal podio

Punti preziosi per il Mondiale che smorzano il rammarico per ciò che non è stato: Yari Montella difende il primato in classifica a dispetto del 4° posto finale nella seconda manche del Gran Premio di Catalogna.

Partito dalla 9ª casella, il 24enne di Montecorvino Pugliano ha bruciato tutti – compreso il pole-man Jorge Navarro (Triumph) – al semaforo verde, portandosi addirittura in testa al gruppone a metà del primo giro. Tuttavia, il ducatista non riesce a sottrarsi alla bagarre e, in fondo al rettilineo principale, entra in contatto con il vincitore di gara-1, lo spagnolo Adrian Huertas. Costretto ad allargare la traiettoria, il salernitano rientra in pista al 6° posto.


Potrebbe interessarti anche:


Poco a poco, Montella ricostruisce la sua corsa: dopo aver duellato con Stefano Manzi su Yamaha, Montella stampa il nuovo giro veloce in gara (1’44”) per poi risalire fino alla 4ª posizione fin lì occupata dal suo ex compagno di scuderia, il turco Can Oncu (Kawasaki).

Al 7° giro, però, la direzione di corsa espone la bandiera rossa per una caduta di Piotr Biesekirski (Ducati), fortunatamente senza conseguenze serie per il polacco. Tutto da rifare, dunque: via a una gara sprint di 6 giri con Huertas davanti al francese Lucas Mahias (Yamaha), al tedesco Marcel Schrotter (MV Agusta) e allo stesso Montella, che scatta ancora una volta alla grande, prendendosi la testa della corsa alla prima curva.

Il salernitano di casa Barni Spark mantiene il comando per un giro intero prima di cedere il testimone a Huertas, a sua volta sopravanzato da Mahias. Sfida infuocata tra le Yamaha e le Ducati per la vittoria: prima Mahias, poi Montella si alternano al comando. L’episodio cruciale, però, si consuma al sorgere della penultima tornata: i primi 4 si dispongono a ventaglio, Manzi entra con più decisione di tutti ed entra in collisione con Huertas, che è costretto a rallentare prima di sdraiarsi sulla ghiaia.

Il pilota romagnolo allunga su Schrotter e Mahias, conquistando così il primo successo della stagione. Montella perde terreno dai primi tre e, nelle ultime curve, viene insidiato dall’altro francese Valentin Debise (Yamaha), che resta però alle spalle del ducatista.

Prossima fermata: Assen

Nonostante il doppio quarto posto in Catalogna, Montella conserva il primato nella classifica iridata con 76 punti, 4 in più di Schrotter. Manzi approfitta del passaggio a vuoto di Huertas per salire al 3° posto con 65 punti.

La categoria intermedia delle derivate dalla serie riprenderà il suo corso a metà aprile con il GP di Olanda sul circuito di Assen, «l’università del motociclismo» per antonomasia.

spot_img
spot_img
spot_img
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per alcune televisioni locali del Basso Salernitano, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di atletica e ciclismo, per le quali cura anche le attività di ufficio stampa. Già collaboratore fisso del «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni» e di ventiblog.com, attualmente è caporedattore di SalernoSport24 per gli sport di squadra e le discipline olimpiche. Dal 4 dicembre 2023, è iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni in volumi collettanei e su riviste di storia contemporanea. Dalla primavera del 2023 è socio della Società italiana di storia dello sport.

Notizie popolari