domenica 25 09 22
HomeEsclusiveVittorio Tosto: "Grandissimo lavoro del DS Morgan De Sanctis"

Vittorio Tosto: “Grandissimo lavoro del DS Morgan De Sanctis”

- Advertisment -spot_img

In vista del match tra Salernitana e Sampdoria, abbiamo avuto il piacere di intervistare Vittorio Tosto, doppio ex della partita.

Vittorio Tosto, il doppio ex del match

Tra i calciatori che i tifosi della Salernitana ricordano con maggiore affetto, c’è sicuramente Vittorio Tosto, protagonista della cavalcata trionfale verso la Serie A 1998-1999. Il classe 1974 di Cariati ha sempre dato il massimo per la casacca granata, motivo per cui, ancora oggi, viene ricordato con grande stima dai supporters del cavalluccio.

Nel corso della sua carriera da calciatore ha indossato le maglie di Cariatese, Fiorentina, Salernitana, Torino, Lucchese, Avellino, Sampdoria, Piacenza, Napoli, Genoa, Ascoli ed Empoli. Nell’intervista rilasciata il difensore ha tralasciato grande emozione nel rievocare il suo passato a tinte granata. In particolare, molto soddisfatto dell’operato del nuovo DS Morgan De Sanctis, che è riuscito a costruire un’ottima squadra, nonostante la giovane età.


Potrebbe interessarti anche:


Cosa le hanno lasciato le esperienze di Salerno e Genova? Ha ancora legami con persone conosciute durante quei periodi?

«Con Salerno ho un legame importante perché ho vinto due campionati, è la mia seconda casa. A Genova sono rimasto solo un anno, ma comunque mi sono trovato bene. Tra le due, sono più legato a Salerno perché, così come Empoli, ho trascorso più tempo».

Quali impressioni le ha fatto la Salernitana di Davide Nicola contro l’Udinese?

«Prima di tutto devo complimentarmi con il DS Morgan De Sanctis, ha lavorato alla grande e non era semplice sostituire Walter Sabatini. Ha dimostrato di avere personalità, competenze e conoscenze perché ha preso giocatori forti. La Salernitana ha già conquistato un punto, dunque contro la Sampdoria sarà una sfida importante».

Che gara sarà quella tra Salernitana e Sampdoria?

«Sarà una partita molto fisica, perché siamo alle prime giornate e fa ancora caldo. La posta in palio è alta perché la vittoria consentirebbe di distaccarsi dalle ultime posizioni, non vedo pareggio».

Secondo lei, dove può arrivare questa Salernitana?

«La Salernitana può raggiungere una salvezza tranquilla, senza soffrire come lo scorso anno. Poi per puntare a posizioni ancora più ambiziosi, ci sarà tempo».

Paolo Panebianco
Paolo Panebianco
Appassionato di storia, scrittura e Salernitana. Credo nello sport come motivo di integrazione e di crescita dell'individuo. Sempre credere nei propri sogni.
- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: