venerdì 24 05 24
spot_img
HomeFrontpageTorino-Salernitana: la partita di Kastanos e Vilhena
spot_img

Torino-Salernitana: la partita di Kastanos e Vilhena

spot_img
spot_img

Domenica 16 aprile, la Salernitana ha sfidato il Torino, in casa loro e ha portato a casa un buon pareggio, importante in ottica salvezza.

Tutti i giocatori si sono spesi in quella che è una partita giocata in un campo difficile, ma Vilhena e Kastanos si sono distinti in modo particolare in questo match a tinte granata.

La prestazione di Kastanos a Torino

Grigoris Kastanos, centrocampista della Salernitana, che in questa partita è stato adattato come centrocampista di destra. Un ruolo non suo, un esperimento di Sousa, ma che lo ha portato a fare una buona prestazione.


Potrebbe interessarti anche:


Infatti, nonostante la non familiarità con il ruolo datogli dall’allenatore portoghese, ha portato avanti una partita di sacrificio. Sono molti i salvataggi in chiave difensiva, uno in particolare quello su Vojvoda al 92′, che viene disturbato dal centrocampista cipriota, nel suo tentativo di segnare la rete del vantaggio per il Torino.

Sua è una delle numerose occasioni del Cavalluccio, all’83′, nata da un cross di Bradaric e dall’ottima posizione di Kastanos, che si trovava in un’ottima posizione per poter fare rete. Purtroppo l’intuizione di Rodriguez, che spizza via la palla, non concede ai campani il vantaggio.

Alle volte Radonjic e lo stesso Vojvoda lo hanno fatto stare in sofferenza e alla fine del secondo tempo accusa un po’ di stanchezza, ma si porta a casa una prestazione da buon voto, con qualche sbavatura e anche un calo di lucidità.

La prestazione di Vilhena nel match granata

Tonny Vilhena, centrocampista granata, si è distinto per vari motivi durante la partita contro il Torino. Uno dei più attivi in campo, soprattutto nel primo tempo. Si intende bene con Nicolussi-Caviglia, che riesce a far uscire la tattica e le capacità del numero 10 della Salernitana.

Soffre anche lui nella ripresa ed è in certo senso complice del pareggio del Toro, visto che si trovava lontano da Miranchuk, nel momento del passaggio filtrante arrivato a Sanabria, che ha trovato la rete del pareggio.

Errore che gli si perdona, visto che il gol del vantaggio del Cavalluccio è suo, grazie ad una ottima azione di gruppo, che porta alla perfetta sponda di Piatek, il quale la serve al centrocampista olandese che tira di sinistro spiazzando Milinkovic-Savic.

Freddo e lucidissimo sul gol, un po meno sul resto della partita.

Dalle pagelle di SalernoSport24

Kastanos – Rimugina troppo con il pallone tra i piedi, ma il salvataggio in extremis su Vojvoda lanciato a rete fa capire parecchie cose sulla scelta di Sousa di schierarlo a tutta fascia sulla destra. Diverse sue chiusure in ripiegamento difensivo hanno evitato guai peggiori, ma Radonjic e Vojvoda non gli hanno fatto dormire sogni tranquilli. Ha il pallone per il nuovo vantaggio della Bersagliera, ma è miracoloso su di lui Rodriguez in ripiegamento. Partita di grande sacrificio in una posizione non sua, il migliore dei suoi. 7.

Vilhena – Sblocca subito la partita con un meraviglioso piatto mancino e replica la segnatura dell’andata. In coppia con Nicolussi Caviglia sembra molto più a suo agio e riesce a far valere la sua disciplina tattica e la sua applicazione. L’unica sbavatura la fa in occasione del gol del Toro, quando si ritrova troppo lontano da Miranchuk al momento del filtrante vincente del russo. 6,5.

spot_img
spot_img
spot_img
Mariateresa Zerino
Mariateresa Zerino
Mariateresa Zerino, laureata in Comunicazione e pubblicità per le organizzazioni. Appassionata di calcio, fantacalcio e della Salernitana.

Notizie popolari