domenica 21 07 24
spot_img
HomeSportBASKETDiesel Tecnica fuori dalla Supercoppa di Serie B
spot_img

Diesel Tecnica fuori dalla Supercoppa di Serie B

spot_img
spot_img

Dopo aver eliminato la Virtus Arechi Salerno, la Diesel Tecnica Sala Consilina sognava un altro colpo a sensazione in casa della Delfes Avellino nel 2° turno della Supercoppa di Serie B.

La Diesel Tecnica saluta la Supercoppa di Serie B

Delfes Avellino e Diesel Tecnica Sala Consilina sul parquet per restare in corsa nella Supercoppa di Serie B.

Pur opponendo una buona resistenza agli irpini, il quintetto del Vallo di Diano esce dal torneo dopo il 77-54 incassato al PalaDelMauro. La partita si è decisa alla fine della terza ripresa, quando la squadra allenata da Benedetto ha alzato i giri del motore, beneficiando anche delle rotazioni più che mai ridotte degli avversari.

I biancoazzurri piazzano il primo vantaggio esterno (4-5) sull’asse Misolic-Erkmaa per poi ingaggiare un breve testa a testa con gli avellinesi, ben guidati in regia da Vitale. La Delfes accende poi la freccia per merito dei suoi lunghi: Eliantonio cede il testimone a Carenza, 13-11 interno. Poco prima della pausa, Sala Consilina abbassa l’interruttore della luce: Vitale e il pivot di scorta Venga firmano il +7. 18-11.

Seppure in difficoltà a rimbalzo per l’assenza di Gaye, i salesi cercano di restare nella scia dei rivali con i canestri dalla distanza di Miljkovic e Ratkovic (18-16), ma i padroni di casa non perdono colpi neppure con gli specialisti: Valentini e Caridà eguagliano il massimo vantaggio (23-16). Il tiro pesante diventa un amico fidato della Delfes: Carenza e Caridà sfondano il muro della doppia cifra, appena ritoccato da Cimminella. 33-24 dopo 20′.


Potrebbe interessarti anche:


Il terzo quarto condanna i biancoazzurri

Gli ospiti provano comunque a dare battaglia, puntando ancora su Erkmaa e Misolic, dalle cui mani passano i punti del momentaneo -3 (35-32). Tuttavia, gli avellinesi non fanno prigionieri quando si tratta di allargare il raggio di tiro: Caridà e Vitale sistemano la mira e accarezzano il nylon con due triple a testa, Arienti e Bianco sigillano il +14 all’ultimo intervallo. 58-44.

L’inseguimento della Diesel Tecnica si scontra con le basse percentuali al tiro e le buone marcature dei lunghi di casa su Misolic. La sentenza è nell’aria: Arienti e Valentini consegnano alla Delfes il biglietto per gli ottavi di finale contro la Virtus Ragusa.

Le gare casalinghe a San Rufo

A poche ore dal viaggio in Irpinia, il club salese ha ottenuto dalla LNP il via libera per giocare le gare interne al Centro sportivo meridionale di San Rufo.

Nel tardo pomeriggio di martedì, infatti, la Diesel Tecnica ha presentato sui suoi canali web la campagna abbonamenti per la stagione alle porte, annunciando che i tagliandi per le singole partite potranno essere acquistati anche all’esterno dell’impianto.

La squadra di Sala Consilina giocherà la prima gara interna della sua storia tra i cadetti domenica 2 ottobre contro Teramo.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Carmine Marino
Carmine Marino
Nato a Battipaglia nel 1986, dal 2004 si è occupato di cronaca, attualità, cultura e sport per «Il settimanale Unico» e «Il Quotidiano della Basilicata». Telecronista di calcio, basket, calcio a cinque e pallavolo per alcune televisioni locali del Basso Salernitano, dal 2016 è speaker di manifestazioni sportive amatoriali di atletica e ciclismo, per le quali cura anche le attività di ufficio stampa. Già collaboratore fisso del «Il Quotidiano del Sud - L'altravoce dei ventenni» e di ventiblog.com, attualmente è caporedattore di SalernoSport24 per gli sport di squadra e le discipline olimpiche. Dal 4 dicembre 2023, è iscritto all'albo dei giornalisti pubblicisti della Campania. Insegnante di italiano e storia nelle scuole superiori, ha pubblicato saggi e recensioni in volumi collettanei e su riviste di storia contemporanea. Dalla primavera del 2023 è socio della Società italiana di storia dello sport.
spot_img

Notizie popolari