mercoledì 22 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeFrontpageQuando la Salernitana sfidò per l’ultima volta l'Atalanta allo stadio di Bergamo

Quando la Salernitana sfidò per l’ultima volta l’Atalanta allo stadio di Bergamo

La Salernitana affronterà al “Gewiss Stadium” l’Atalanta, l’impianto che una volta si chiamava Atleti Azzurri d’Italia. Conosciamo la storia dello stadio e l’ultimo precedente in quel di Bergamo.

Lo stadio “Atleti Azzurri d’Italia”

La Salernitana tornerà, dopo quasi vent’anni d’assenza, nello stadio dell’Atalanta. Nella stagione 2003-2004, ultima comparsa dei granata a Bergamo, la struttura si chiamava stadio “Atleti Azzurri d’Italia”, mentre oggi è intitolato come “Gewiss Stadium”. Dopo una prima fase di utilizzo dell’impianto sportivo come ippodromo, dal 1927 iniziarono i lavori di costruzione dello stadio. Merito dello sviluppo della struttura si deve soprattutto al presidente atalantino Pietro Capoferri e l’ingegnere Luigi De Beni. La capienza della struttura contava 12mila e la denominazione dello stadio si attribuì a Mario Brumana.

Con la fine della seconda guerra mondiale, dal 1945 al 1994, lo stadio assunse la semplice denominazione di Comunale. Fondamentali, nel processo di modernizzazione della struttura, i lavori del 1984. Con il ritorno del club bergamasco in massima serie, furono avviati dei lavori di innovazione dello stadio. Si optò per la rimozione della pista di atletica, l’ampliamento delle due tribune e aumentata la capienza ad oltre 43mila persone. Nel 1994, la struttura si denominò, grazie al sindaco Gian Pietro Galizzi, come Atleti Azzurri d’Italia. Nel 2015 si adattò un processo di ristrutturazione della tribuna con Antonio Percassi. Ciò determinò una riduzione dei posti a sedere di 21.300 seggiolini.

Il Gewiss Stadium

Nel 2017, si introdusse un bando di alienazione per mettere in vendita, con un’asta pubblica, l’intera struttura dello stadio. Ad aggiudicarselo è la società di Antonio Percassi. Dal 2019, di fatto, iniziano i lavori di ristrutturazione della struttura. In particolare vengono stilati degli accordi con la Gewiss, che si aggiudica per sei anni il diritto di denominazione. Si procede prima alla ricostruzione della curva “Federico Pisani” e, successivamente, si passa ai lavori di ristrutturazione della tribuna. Per quanto riguarda, invece, la curva “Piermario Morosini”, si prevede la ricostruzione entro il 2023.

L’ultima trasferta allo stadio Atleti Azzurri d’Italia

L’ultima sfida tra Atalanta e Salernitana risale alla stagione 2003-2004. I granata si apprestano ad affrontare l’ultima giornata di campionato a salvezza già acquisita. Chi, invece, lotta per un obbiettivo importante è la squadra bergamasca che sogna il ritorno in massima serie. Nel seguente video, proponiamo un estratto del servizio del tg5 che riporta la notizia della partita.

Nonostante la grande posta in palio per l’Atalanta, la gara risulterà difficile da sbloccare. Unica azione degna di significato sarà, infatti, una conclusione di Giampaolo Pazzini. Al termine di quella partita l’Atalanta raggiungerà il tanto sperato quinto posto che significherà la promozione nel campionato di massima serie. La Salernitana, invece, concluderà il proprio campionato centrando la posizione.


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: