lunedì 20 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeSportSerie C Gold: gara 1 va a Sala ma Angri c'è, si...

Serie C Gold: gara 1 va a Sala ma Angri c’è, si prospetta una serie molto equilibrata

Nella sera di domenica 5 giugno, al “PalaZingaro” di Sala Consilina, è andato in scena il primo atto della finale di serie C Gold campana. A spuntarla sono stati i padroni di casa ma la serie si prospetta molto equilibrata.

Sala è più cinica e strappa gara 1

Gara 1 non ha disatteso le aspettative, dimostrando l’assoluto valore delle due squadre in campo e la loro voglia di combattere per fare il salto di categoria. La partita è stata, infatti, molto equilibrata con le squadre che hanno vinto due parziali a testa e Sala che è riuscita a spuntarla solo nel finale grazie al cinismo dei suoi giocatori migliori.

Amgri parte fortissimo con un break di 13-0 che, ovviamente costringe coach Paternoster ad un immediato timeout. Le parole dell’allenatore scuotono la Diesel Tecnica che comincia ad ingranare con Misolic e Merlo che piazzano il controparziale. Angri risponde con De Martino ed Izzo (miglior realizzatore dei suoi a fine gara con ben 22 punti) concludendo il primo parziale con solo un punto di vantaggio. L’equilibrio la fa da padrona anche nel secondo quarto dove la Diesel Tecnica trova un altro ottimo protagonista in Morciano. Alla pausa lunga le squadre sono sul 42-43.

Al rientro dagli spogliatoi, Angri prova la fuga con un piccolo parziale generato dalle bombe di De Martino e Izzo. Ma Sala Consilina è squadra esperta e non si fa sorprendere, rialzando subito la propria aggressività e attenzione difensiva. Misolic e Merlo, proprio come ad inizio partita, fermano l’emmorraggia e firmano il sorpasso per i padroni di casa. Il terzo quarto si chiude sul 66-60 con il “PalaZingaro” scalpitante.

La spinta del pubblico accompagna la fuga dei salesi che riescono a portarsi sul 77-71 ma Angri è squadra vera e si riporta dinuovo in vantaggio sull’80-81 a 1’30’’ dalla sirena finale. Nell’ultimo giro di orologio, però, Angri non segna più e Sala è più cinica: dalla lunetta la mano di Morciano non trema. Al 40esimo il tabellone recita 83-81.

Ecco le dichiarazioni dei due coach a fine gara:

La soddisfazione del coach salese, Paternoster: «Noi abbiamo portato quattro uomini in doppia cifra. I nostri lunghi Misolic e Morciano hanno fatto una grande partita, così come l’ha fatta Mbaye. Oggettivamente abbiamo giocato bene e non era facile anche per via del caldo. Siamo stati lucidi nei momenti decisivi. Ora ci godiamo la vittoira, non abbiamo ancora fatto nulla e giovedì ci aspetta una partita difficilissima.»

Dall’altra parte l’analisi di coach Costagliola: «La partita è stata decisa da dettagli che nel finale non sono girati nel verso giusto. In precedenza la gara è stata vissuta costantemente sui binari dell’equilibrio, bravi noi ad inizio partita e nel terzo parziale a prendere l’inerzia della partita grazie ad una difesa attenta ed un buon lavoro d’insieme in attacco altrettanto bravi loro a reagire puntualmente con grande energia capitalizzando al massimo ogni nostro minimo calo di concentrazione. C’è rabbia giustamente per l’esito finale ma anche rafforzata consapevolezza che si può vincere e portare la serie ad Angri in parità, per farlo dovremo sicuramente esser più costanti in determinazione e attenzione nell’arco dei 40»

Diesel Tecnica Sala Consilina: Gangale, De la Cruz 8, Castelliitto n.e., Grottola n.e., Merlo 11, Comollo 5, Misolic 17, Morciano 19, Mbaye 2, Mezzacapo 4, Campaiola n..e, Garcia 17.

Angri Pallacanestro: Chirico 6, Izzo 22, Ruggiero, De Martino 15, Terzi 11, Iannicelli 3, Markovic 11, Cirillo n.e., Di Domenico n.e., Chiavazzo 4, Daunys 8, Forino


 Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: