venerdì 30 09 22
HomeSportBASKETSerie C Gold: Bellizzi lascia il campionato per l'indisponibilità del palazzetto

Serie C Gold: Bellizzi lascia il campionato per l’indisponibilità del palazzetto

- Advertisment -spot_img

È un giorno amaro per la pallacanestro salernitana e la serie C Gold: dopo 10 anni di vita, il Basket Bellizzi non si iscriverà al campionato 2022-2023. A darne notizia è lo stesso presidente Nicola Pellegrino, che denuncia l’impossibilità di continuare a causa della mancanza di un palazzetto in cui giocare.

Serie C Gold: Basket Bellizzi non si iscrive al campionato

È un Nicola Pellegrino molto triste e contrariato, quello che dà la notizia della mancata iscrizione al campionato di serie C Gold del suo Basket Bellizzi.

Dopo un anno travagliatissimo per la mancanza di strutture sportive che potessero ospitare la squadra con continuità, la società è arrivata ad un punto di non ritorno ed è stata perciò obbligata a gettare la spugna.

La motivazione principale riportata da Pellegrino e dalla società gialloblù è la mancanza di un palazzetto in cui potersi allenare e disputare le partite, vista l’indisponibilità del “PalaBerlinguer” a causa di un’atavica questione.

In poche parole la gestione del palasport era stata affidata ad una società (la Col.Ital) che era successivamente fallita. L’amministrazione comunale ha poi contestato a un’affiliata una serie di inadempienze, pur essendosi impegnata a svolgere lavori di ristrutturazione per quasi 800mila €.

Il Comune aveva chiesto e ottenuto con una sentenza del TAR lo sgombero del palazzetto, ma la società a cui era stata affidata la gestione ha impugnato il ricorso, accusando gli amministratori locali di non aver saldato le pendenze per lavori già svolti.

Dopo oltre 5 anni, il TAR ha infine dato ragione al Comune di Bellizzi, che tuttavia non ha bandito una nuova gara d’appalto per l’affidamento del palasport. Di conseguenza, i lavori di ristrutturazione sono rimasti sulla carta.

Le parole del Presidente Pellegrino

È molta la frustrazione che emerge dalle parole del numero 1 del Basket Bellizzi.

Nnonostante l’impegno profuso, le istituzioni sono rimaste impassibili davanti ai problemi della società:

«Ho provato a lungo, anche pubblicamente, a sollecitare un confronto che permettesse di venire a capo della questione. Chi di dovere, però, ha ritenuto che non ne valesse la pena e che il Basket Bellizzi poteva morire».

È una conclusione triste quella a cui arriva Pellegrino, che non nasconde però che in futuro le cose potrebbero cambiare:

«Sono veramente costernato. Mi scuso con tutti quelli che apprenderanno con tristezza questa notizia. Purtroppo, però, non abbiamo avuto alternative. In questi giorni stiamo provvedendo a liberare i nostri tesserati. Li ritroveremo presto in altre società, anche di prestigio nazionale. Io posso solo ringraziare ogni singola persona che ci ha supportato in questo percorso, mostrando sempre grande affetto e stima verso il Basket Bellizzi. L’auspicio è quello di poter ritornare e poter far ripartire un percorso che è stato barbaramente distrutto per interessi personali».

Questa è di certo una bruttissima notizia che si somma all’incognita che in queste ore avvolge anche la neopromossa Sala Consilina rispetto al campo in cui giocherà l’anno prossimo e che restituisce un immagine delle condizioni in cui versa la pallacanestro salernitana tutt’altro che ottimale.


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: