lunedì 20 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeSportSerie A2: Match point per la Givova Scafati

Serie A2: Match point per la Givova Scafati

La Givova Scafati ha reso noto le dichiarazioni dei protagonisti in vista della decisiva gara 3 della serie di finale contro la Pallacanestro Cantù.

Scafati: le dichiarazioni dei coach

Con la vittoria anche di gara 2, i gialloblù possono usufruire del primo match point per aggiudicarsi le finali promozione in Serie A. Tuttavia, sono da valutare le condizioni fisiche di entrambe le squadre, contando anche sul fatto che i salernitani non potranno fare affidamento al loro caloroso pubblico.

Coach Rossi: “Sarà una partita completamente diversa dalle prime”

Nell’intervista pre-match, il capoallenatore di Scafati, Alessandro Rossi, ha dichiarato: «in queste prime due partite della finale abbiamo profuso un enorme sforzo sia fisico che mentale, anche se credo che entrambe le squadre abbiano sofferto in questo momento lo stesso identico stress. Sarà fondamentale recuperare correttamente le energie. Sicuramente troveremo grandi difficoltà ambientali, in pratica le stesse che ha avuto Cantù venendo a giocare a Scafati. Ci aspetta una partita completamente diversa da quelle fin qui disputate, in cui la difficoltà maggiore sarà senza dubbio il nostro approccio alla contesa. Dobbiamo provare a riprodurre la stessa pallacanestro mostrata nelle prime due gare, con i dovuti accorgimenti e senza farci coinvolgere dall’ambiente circostante».

Anche il play Parravicini si è espresso su Gara 3: «a livello fisico siamo stanchi, anche per la lunghezza di una stagione in cui ci siamo allenati con grande intensità e senza mai fermarci. Ma di certo anche i nostri avversari saranno ugualmente stanchi. Sotto l’aspetto mentale invece siamo in fiducia grazie alle due vittorie conquistate, che ci hanno dato entusiasmo e ci rendono molto carichi. La difficoltà maggiore di gara tre, per noi, è senza dubbio quella di giocare su un campo dove troveremo un ambiente ostico. Abbiamo dimostrato di essere a livello di Cantù e vogliamo confermarci. Mi aspetto che i nostri avversari proveranno in ogni modo ad allungare la serie. Per me, che sono originario di Varese, la sfida contro Cantù ha un significato incredibile, è sempre stata una partita da un sapore particolare, per cui scendere in campo sarà una emozione incredibile».

Appuntamento con la storia al PalaDesio

Palla a due fissata per il 9 giugno alle 20:45, in una partita che è una vera e propria chiamata alla storia per la squadra scafatese.


Potrebbe interessarti anche:

Basket, A2 femminile: OMEPS Battipaglia riparte da Maslarinos

- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: