sabato 02 03 24
spot_img
HomeCalcioSerie A: gli esoneri della stagione 2023-2024
spot_img

Serie A: gli esoneri della stagione 2023-2024

spot_imgspot_img

Filippo Inzaghi è stato il settimo allenatore esonerato della Serie A 2023-2024. Numeri abbastanza contenuti, considerando che siamo arrivati quasi a metà febbraio e il girone di ritorno è inoltrato. Di seguito, la cronistoria degli esoneri arrivati in questa stagione.

Serie A: esoneri e subentri in questa stagione

Ogni stagione di Serie A che si rispetti si conclude con un certo numero di esoneri. L’ultima spiaggia delle dirigenze delle varie società per risollevare le sorti della stagione è sempre il cambio della guida tecnica.


Potrebbero interessarti anche:


Nel campionato 2023-2024, il giorno 12 febbraio, siamo arrivati a quota sette esoneri, di cui due ad opera della Salernitana. Paulo Sousa è stato il secondo allenatore a saltare nel corso del campionato, dopo solo otto partite: prima di lui, ha lasciato la panchina soltanto Paolo Zanetti dell‘Empoli alla quarta giornata.

Salernitana ed Empoli sono state, guarda caso, le squadre a cambiare più volte guida tecnica in questa stagione: tre a testa. I granata ora si sono affidati a Fabio Liverani dopo 15 giornate di Filippo Inzaghi, mentre l’Empoli, prima di passare il testimone a Davide Nicola, aveva affidato la panchina per 16 partite ad Aurelio Andreazzoli (esonerato alla ventesima giornata).

Chi ha cambiato guida tecnica sono state anche Udinese, Napoli e Roma. Dopo nove partite, la dirigenza friulana ha dato il benservito ad Andrea Sottil per affidarsi ad un cavallo di ritorno del calibro di Gabriele Cioffi. I partenopei hanno aspettato 12 partite prima di far saltare la panchina di Rudi Garcia, affidandosi anche in questo caso ad un grande ritorno: quello di Walter Mazzarri. Ultimo, ma non meno importante, il sollevamento dall’incarico di José Mourinho dopo 20 giornate. In casa giallorossa hanno deciso di affidare le proprie speranze a Daniele De Rossi, vecchia gloria e Campione del Mondo con la Nazionale italiana reduce da un’esperienza negativa alla SPAL. Al momento, le scelte stanno più o meno pagando (unica eccezione pare il Napoli): risulterà vincente la scelta di Sabatini di affidare panchina e salvezza della Salernitana a Liverani?

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Serie A: gli esoneri della stagione 2023-2024

spot_imgspot_img

Filippo Inzaghi è stato il settimo allenatore esonerato della Serie A 2023-2024. Numeri abbastanza contenuti, considerando che siamo arrivati quasi a metà febbraio e il girone di ritorno è inoltrato. Di seguito, la cronistoria degli esoneri arrivati in questa stagione.

Serie A: esoneri e subentri in questa stagione

Ogni stagione di Serie A che si rispetti si conclude con un certo numero di esoneri. L’ultima spiaggia delle dirigenze delle varie società per risollevare le sorti della stagione è sempre il cambio della guida tecnica.


Potrebbero interessarti anche:


Nel campionato 2023-2024, il giorno 12 febbraio, siamo arrivati a quota sette esoneri, di cui due ad opera della Salernitana. Paulo Sousa è stato il secondo allenatore a saltare nel corso del campionato, dopo solo otto partite: prima di lui, ha lasciato la panchina soltanto Paolo Zanetti dell‘Empoli alla quarta giornata.

Salernitana ed Empoli sono state, guarda caso, le squadre a cambiare più volte guida tecnica in questa stagione: tre a testa. I granata ora si sono affidati a Fabio Liverani dopo 15 giornate di Filippo Inzaghi, mentre l’Empoli, prima di passare il testimone a Davide Nicola, aveva affidato la panchina per 16 partite ad Aurelio Andreazzoli (esonerato alla ventesima giornata).

Chi ha cambiato guida tecnica sono state anche Udinese, Napoli e Roma. Dopo nove partite, la dirigenza friulana ha dato il benservito ad Andrea Sottil per affidarsi ad un cavallo di ritorno del calibro di Gabriele Cioffi. I partenopei hanno aspettato 12 partite prima di far saltare la panchina di Rudi Garcia, affidandosi anche in questo caso ad un grande ritorno: quello di Walter Mazzarri. Ultimo, ma non meno importante, il sollevamento dall’incarico di José Mourinho dopo 20 giornate. In casa giallorossa hanno deciso di affidare le proprie speranze a Daniele De Rossi, vecchia gloria e Campione del Mondo con la Nazionale italiana reduce da un’esperienza negativa alla SPAL. Al momento, le scelte stanno più o meno pagando (unica eccezione pare il Napoli): risulterà vincente la scelta di Sabatini di affidare panchina e salvezza della Salernitana a Liverani?

spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Serie A: gli esoneri della stagione 2023-2024

spot_img

Filippo Inzaghi è stato il settimo allenatore esonerato della Serie A 2023-2024. Numeri abbastanza contenuti, considerando che siamo arrivati quasi a metà febbraio e il girone di ritorno è inoltrato. Di seguito, la cronistoria degli esoneri arrivati in questa stagione.

Serie A: esoneri e subentri in questa stagione

Ogni stagione di Serie A che si rispetti si conclude con un certo numero di esoneri. L’ultima spiaggia delle dirigenze delle varie società per risollevare le sorti della stagione è sempre il cambio della guida tecnica.


Potrebbero interessarti anche:


Nel campionato 2023-2024, il giorno 12 febbraio, siamo arrivati a quota sette esoneri, di cui due ad opera della Salernitana. Paulo Sousa è stato il secondo allenatore a saltare nel corso del campionato, dopo solo otto partite: prima di lui, ha lasciato la panchina soltanto Paolo Zanetti dell‘Empoli alla quarta giornata.

Salernitana ed Empoli sono state, guarda caso, le squadre a cambiare più volte guida tecnica in questa stagione: tre a testa. I granata ora si sono affidati a Fabio Liverani dopo 15 giornate di Filippo Inzaghi, mentre l’Empoli, prima di passare il testimone a Davide Nicola, aveva affidato la panchina per 16 partite ad Aurelio Andreazzoli (esonerato alla ventesima giornata).

Chi ha cambiato guida tecnica sono state anche Udinese, Napoli e Roma. Dopo nove partite, la dirigenza friulana ha dato il benservito ad Andrea Sottil per affidarsi ad un cavallo di ritorno del calibro di Gabriele Cioffi. I partenopei hanno aspettato 12 partite prima di far saltare la panchina di Rudi Garcia, affidandosi anche in questo caso ad un grande ritorno: quello di Walter Mazzarri. Ultimo, ma non meno importante, il sollevamento dall’incarico di José Mourinho dopo 20 giornate. In casa giallorossa hanno deciso di affidare le proprie speranze a Daniele De Rossi, vecchia gloria e Campione del Mondo con la Nazionale italiana reduce da un’esperienza negativa alla SPAL. Al momento, le scelte stanno più o meno pagando (unica eccezione pare il Napoli): risulterà vincente la scelta di Sabatini di affidare panchina e salvezza della Salernitana a Liverani?

spot_img

Notizie popolari