lunedì 20 06 22
incrementa i profili social con follower instagram facebook tiktok italiani

HomeSportScafati Basket schianta Piacenza in una partita mai in dubbio

Scafati Basket schianta Piacenza in una partita mai in dubbio

Stasera si sono affrontate la Givova Scafati Basket e l’Assigeco Piacenza in un “PalaMangano” caldissimo. Vincono i padroni di casa con merito, lunedì ci sarà gara 2 sempre in terra campana.

Scafati Basket con una difesa mostre schianta Piacenza

Il primo quarto è una pioggia di triple soprattutto per Scafati Basket. Ad aprire i giochi è Guariglia dall’arco a cui risponde subito Monaldi, ispiratissimo con 3 bombe e 12 punti messi a segni solo nel primo quarto. La partita è molto fisica, gli arbitri fanno giocare e dopo 5 minuti sono solo 2 i falli fischiati, tutti contro Piacenza. I gialloblù riescono ad imporre la propria fisicità punendo i cambi difensivi degli avversari e portandosi sul 15-9. Guariglia e Pascolo rispondono e accorciano sul meno 2. Monaldi però è in striscia e segna ancora. Il quarto finisce 20-16 per i padroni di casa.

La seconda frazione inizia molto bene per Rossato e compagni con un layup di De Laurentis ed un bel contropiede costringono coach Salieri al timeout. Non cambia però molto nell’inerzia della gara: Cournooh fa canestro, realizza il tiro libero aggiuntivo e porta la sua squadra sul + 10 (27 a 17). Piacenza cerca di scuotersi con una tripla del solito Guariglia ma è penalizzata dai molti falli fischiati (dopo neanche 5 minuti la squadra ha già raggiunto il bonus). Scafati rimanda al mittente ogni tentativo di accorcio da parte dell’Assigeco e va a riposo con 10 punti di vantaggio (40-30).

Inizio fulmineo per Scafati che infila una serie di giocate straordinarie. Due triple di fila da parte di Ikangi portano i padroni di casa sul + 14. Pascolo si inventa un canestro di talento ma Ikangi è in striscia e ne mette un altro stavolta da due. Piacenza è nel pallone, Sabatini buca un anticipo, Cournooh ringrazia mette l’ennesima tripla che obbliga gli ospiti ad un timeout dopo appena 3 minuti di partita. La musica non cambia e la difesa di Scafati è asfissiante inducendo Piacenza a tantissime palle perse (7 nel quarto). L’apporto di tutti i componenti nello sviluppo dell’azione offensiva fa si che per Piacenza la coperta in difesa sia molto corta. Il quarto finisce col punteggio di 67-45.

Nell’ultima frazione di gioco, Piacenza prova a scuotersi con due triple di Querci e qualche palla recuperata ma non è abbastanza. Coach Salieri sta già pensando alla gara 2 di lunedì (sempre a Scafati alla stessa ora) e mette a riposo le sue bocche da fuoco, Guariglia e Devoe. Scafati continua a macinare e si porta a casa una vittoria meritatissimi con tutti i propri giocatori a referto.


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -Soluzio di Agos Ducato agenzia di Salerno, prestiti personali, cessione del quinto

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: