domenica 03 03 24
spot_img
HomeSportBASKET"Siamo chiamati a disputare una prova di forza", le parole di Robinson...
spot_img

“Siamo chiamati a disputare una prova di forza”, le parole di Robinson prima del prossimo incontro

spot_imgspot_img

Una partenza scostante per lo Scafati Basket che, in vista della decima giornata di campionato, proverà a mettere in campo tutti i progressi ottenuti fino a questo momento, per contrastare gli attacchi della Germani Brescia.

Scafati Basket: cosa aspettarsi contro i biancoazzurri?

Ad accogliere la squadra lombarda ci sarà anche Pino Sacripanti, ripresosi parzialmente dopo il problema di salute che lo ha tenuto lontano durante il match di Sassari. sarà una partita complessa per i gialloblù che sfideranno una delle quattro squadre in vetta alla classifica. Nonostante ci siano stati diversi acciaccati durante l’ultima settimana, coach Sacripanti avrà a disposizione la rosa al completo.

Una partita per preservare la vetta

Dopo i risultati della scorsa settimana, la squadra guidata da coach Alessandro Magro proverà a ribaltare il risultato dell’ultima partita alla Beta Ricambi Arena, in cui i gialloblù ebbero la meglio e ottennero la salvezza nel campionato maggiore.

Oltre al primo posto in classifica, la Germani Brescia è  anche la squadra che perde meno possessi e la seconda per percentuale media di realizzazione (51,2%).

Tra i cestisti a disposizione del coach biancoazzurro ci sono: Della Valle (13,3 punti e 3 assist di media), Bilan (12,7 punti e 8,3 rimbalzi di media), Massinburg (12,7 punti di media), Christon (11,1 punti e 4,2 assist di media), Petrucelli (9,1 punti di media), Burnell, Cournooh, Gabriel, Cobbins e Akele.


Potrebbe interessarti anche:


Rivers prima di Sassari: “Stiamo avendo un buon cammino”

Nella conferenza stampa pre partita l’ala statunitense dello Scafati Basket Gerald Robinson: «Stiamo attraversando un periodo molto intenso. Ci aspettavamo un inizio migliore, ma purtroppo abbiamo perso alcune partite in cui avevamo anche un vantaggio superiore alla doppia cifra. Stiamo lavorando sodo per evitare di commettere in futuro altri errori, a partire dalla partita di domenica contro Brescia, contro cui siamo chiamati a disputare una prova di forza e così rispondere alle avversità dopo le ultime due deludenti sconfitte. I nostri prossimi avversari sono molto profondi in tutti i reparti, ci sono atleti che si completano a vicenda e questo li rende molto pericolosi. Per imporci dovremo essere disciplinati e restare uniti per 40 minuti».

Coach Magro verso Scafati: “Voglia di riscattare quella partita”

Prima della partita alla Beta Ricambi Arena, coach Magro ha affermato: «Sappiamo che le nostre strade si sono incrociate nell’ultima partita della passata stagione. Una partita che ci avrebbe potuto dare la gioia di vivere i playoff e al contrario la gioia l’hanno vissuta i tifosi e i giocatori di Scafati perché battendoci hanno meritatamente guadagnato la possibilità di fare un’altra stagione in Serie A.  C’è la voglia di riscattare quella partita e siamo consapevoli che andare a giocare sul campo di Scafati è sicuramente una cosa non semplice, sono molto bravi a giocare davanti al loro pubblico, sanno accenderlo con le giocate di Logan e le giocate di Rossato. Sono una squadra molto pericolosa in attacco, sono ad oggi il miglior attacco del campionato, riescono a mandare stabilmente 7 giocatori in doppia cifra, e sono assolutamente cifre di tutto rispetto. Hanno aggiunto in corso d’opera un giocatore di grande esperienza e di grande passato come Strelniekis.  Proveremo a continuare il nostro cammino e proveremo a tornare con i due punti in classifica. È un’occasione ghiotta per rimanere in vetta alla classifica. Colgo l’occasione per dire che mi auguro che Pino sia in panchina e che stia bene dopo l’inconveniente che ha avuto prima della partita di Sassari. Spero che possa essere in campo a guidare la sua squadra».

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

“Siamo chiamati a disputare una prova di forza”, le parole di Robinson prima del prossimo incontro

spot_imgspot_img

Una partenza scostante per lo Scafati Basket che, in vista della decima giornata di campionato, proverà a mettere in campo tutti i progressi ottenuti fino a questo momento, per contrastare gli attacchi della Germani Brescia.

Scafati Basket: cosa aspettarsi contro i biancoazzurri?

Ad accogliere la squadra lombarda ci sarà anche Pino Sacripanti, ripresosi parzialmente dopo il problema di salute che lo ha tenuto lontano durante il match di Sassari. sarà una partita complessa per i gialloblù che sfideranno una delle quattro squadre in vetta alla classifica. Nonostante ci siano stati diversi acciaccati durante l’ultima settimana, coach Sacripanti avrà a disposizione la rosa al completo.

Una partita per preservare la vetta

Dopo i risultati della scorsa settimana, la squadra guidata da coach Alessandro Magro proverà a ribaltare il risultato dell’ultima partita alla Beta Ricambi Arena, in cui i gialloblù ebbero la meglio e ottennero la salvezza nel campionato maggiore.

Oltre al primo posto in classifica, la Germani Brescia è  anche la squadra che perde meno possessi e la seconda per percentuale media di realizzazione (51,2%).

Tra i cestisti a disposizione del coach biancoazzurro ci sono: Della Valle (13,3 punti e 3 assist di media), Bilan (12,7 punti e 8,3 rimbalzi di media), Massinburg (12,7 punti di media), Christon (11,1 punti e 4,2 assist di media), Petrucelli (9,1 punti di media), Burnell, Cournooh, Gabriel, Cobbins e Akele.


Potrebbe interessarti anche:


Rivers prima di Sassari: “Stiamo avendo un buon cammino”

Nella conferenza stampa pre partita l’ala statunitense dello Scafati Basket Gerald Robinson: «Stiamo attraversando un periodo molto intenso. Ci aspettavamo un inizio migliore, ma purtroppo abbiamo perso alcune partite in cui avevamo anche un vantaggio superiore alla doppia cifra. Stiamo lavorando sodo per evitare di commettere in futuro altri errori, a partire dalla partita di domenica contro Brescia, contro cui siamo chiamati a disputare una prova di forza e così rispondere alle avversità dopo le ultime due deludenti sconfitte. I nostri prossimi avversari sono molto profondi in tutti i reparti, ci sono atleti che si completano a vicenda e questo li rende molto pericolosi. Per imporci dovremo essere disciplinati e restare uniti per 40 minuti».

Coach Magro verso Scafati: “Voglia di riscattare quella partita”

Prima della partita alla Beta Ricambi Arena, coach Magro ha affermato: «Sappiamo che le nostre strade si sono incrociate nell’ultima partita della passata stagione. Una partita che ci avrebbe potuto dare la gioia di vivere i playoff e al contrario la gioia l’hanno vissuta i tifosi e i giocatori di Scafati perché battendoci hanno meritatamente guadagnato la possibilità di fare un’altra stagione in Serie A.  C’è la voglia di riscattare quella partita e siamo consapevoli che andare a giocare sul campo di Scafati è sicuramente una cosa non semplice, sono molto bravi a giocare davanti al loro pubblico, sanno accenderlo con le giocate di Logan e le giocate di Rossato. Sono una squadra molto pericolosa in attacco, sono ad oggi il miglior attacco del campionato, riescono a mandare stabilmente 7 giocatori in doppia cifra, e sono assolutamente cifre di tutto rispetto. Hanno aggiunto in corso d’opera un giocatore di grande esperienza e di grande passato come Strelniekis.  Proveremo a continuare il nostro cammino e proveremo a tornare con i due punti in classifica. È un’occasione ghiotta per rimanere in vetta alla classifica. Colgo l’occasione per dire che mi auguro che Pino sia in panchina e che stia bene dopo l’inconveniente che ha avuto prima della partita di Sassari. Spero che possa essere in campo a guidare la sua squadra».

spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

“Siamo chiamati a disputare una prova di forza”, le parole di Robinson prima del prossimo incontro

spot_img

Una partenza scostante per lo Scafati Basket che, in vista della decima giornata di campionato, proverà a mettere in campo tutti i progressi ottenuti fino a questo momento, per contrastare gli attacchi della Germani Brescia.

Scafati Basket: cosa aspettarsi contro i biancoazzurri?

Ad accogliere la squadra lombarda ci sarà anche Pino Sacripanti, ripresosi parzialmente dopo il problema di salute che lo ha tenuto lontano durante il match di Sassari. sarà una partita complessa per i gialloblù che sfideranno una delle quattro squadre in vetta alla classifica. Nonostante ci siano stati diversi acciaccati durante l’ultima settimana, coach Sacripanti avrà a disposizione la rosa al completo.

Una partita per preservare la vetta

Dopo i risultati della scorsa settimana, la squadra guidata da coach Alessandro Magro proverà a ribaltare il risultato dell’ultima partita alla Beta Ricambi Arena, in cui i gialloblù ebbero la meglio e ottennero la salvezza nel campionato maggiore.

Oltre al primo posto in classifica, la Germani Brescia è  anche la squadra che perde meno possessi e la seconda per percentuale media di realizzazione (51,2%).

Tra i cestisti a disposizione del coach biancoazzurro ci sono: Della Valle (13,3 punti e 3 assist di media), Bilan (12,7 punti e 8,3 rimbalzi di media), Massinburg (12,7 punti di media), Christon (11,1 punti e 4,2 assist di media), Petrucelli (9,1 punti di media), Burnell, Cournooh, Gabriel, Cobbins e Akele.


Potrebbe interessarti anche:


Rivers prima di Sassari: “Stiamo avendo un buon cammino”

Nella conferenza stampa pre partita l’ala statunitense dello Scafati Basket Gerald Robinson: «Stiamo attraversando un periodo molto intenso. Ci aspettavamo un inizio migliore, ma purtroppo abbiamo perso alcune partite in cui avevamo anche un vantaggio superiore alla doppia cifra. Stiamo lavorando sodo per evitare di commettere in futuro altri errori, a partire dalla partita di domenica contro Brescia, contro cui siamo chiamati a disputare una prova di forza e così rispondere alle avversità dopo le ultime due deludenti sconfitte. I nostri prossimi avversari sono molto profondi in tutti i reparti, ci sono atleti che si completano a vicenda e questo li rende molto pericolosi. Per imporci dovremo essere disciplinati e restare uniti per 40 minuti».

Coach Magro verso Scafati: “Voglia di riscattare quella partita”

Prima della partita alla Beta Ricambi Arena, coach Magro ha affermato: «Sappiamo che le nostre strade si sono incrociate nell’ultima partita della passata stagione. Una partita che ci avrebbe potuto dare la gioia di vivere i playoff e al contrario la gioia l’hanno vissuta i tifosi e i giocatori di Scafati perché battendoci hanno meritatamente guadagnato la possibilità di fare un’altra stagione in Serie A.  C’è la voglia di riscattare quella partita e siamo consapevoli che andare a giocare sul campo di Scafati è sicuramente una cosa non semplice, sono molto bravi a giocare davanti al loro pubblico, sanno accenderlo con le giocate di Logan e le giocate di Rossato. Sono una squadra molto pericolosa in attacco, sono ad oggi il miglior attacco del campionato, riescono a mandare stabilmente 7 giocatori in doppia cifra, e sono assolutamente cifre di tutto rispetto. Hanno aggiunto in corso d’opera un giocatore di grande esperienza e di grande passato come Strelniekis.  Proveremo a continuare il nostro cammino e proveremo a tornare con i due punti in classifica. È un’occasione ghiotta per rimanere in vetta alla classifica. Colgo l’occasione per dire che mi auguro che Pino sia in panchina e che stia bene dopo l’inconveniente che ha avuto prima della partita di Sassari. Spero che possa essere in campo a guidare la sua squadra».

spot_img

Notizie popolari