domenica 03 03 24
spot_img
HomeSportBASKETRivers verso Sassari: "Dobbiamo portare energia e giocare con ritmo"
spot_img

Rivers verso Sassari: “Dobbiamo portare energia e giocare con ritmo”

spot_imgspot_img

Nuova sfida per lo Scafati Basket, che per la nona partita di campionato di serie A, sarà impegnato al PalaSerradimigni contro la Dinamo Sassari.

Scafati Basket in cerca della vittoria a Sassari

A soli quattro punti di differenza, entrambe le formazioni proveranno ad accaparrarsi due punti importanti e risalire le posizioni della classifica. Dopo il successo sfiorato a Varese, servirà una prova convincente dei gialloblù per imporsi a Sassari. Derby familiare in casa Gentile: il fratello Stefano, che dal 2018 veste la canotta biancoazzurra, sfiderà Alessandro, al suo primo campionato con lo Scafati Basket.

I biancoazzurri sfidano gli uomini di Sacripanti

La formazione di Piero Bucchi, terza per palle recuperate e quinto per realizzazione ai liberi (77,9% di media), è attualmente in ritiro dopo la recente sconfitta in Champions League contro l’MHP Riesen Ludwigsburg. Per battere la squadra gialloblù, coach Bucchi potrà contare su Tyree (11,8 punti e 2,3 assist di media), Gombault (11,3 punti e 5,6 rimbalzi di media), Charalampopoulos (8,3 punti e 3,4 rimbalzi di media), McKinnie (8,1 punti e 4,4 rimbalzi di media), Whittaker (7,6 punti e 4,3 assist di media), Stefano Gentile (fratello dell’ala gialloblù),  Cappelletti (3,5 assist di media), Kruslin, Raspino, Treier e Gandini. Assente invece Diop, recentemente operato al ginocchio.


Potrebbe interessarti anche:


Rivers prima di Sassari: “Stiamo avendo un buon cammino”

Nella conferenza stampa pre partita l’ala statunitense dello Scafati Basket Demetre Rivers ha affermato: «Il nostro avvio di stagione è stato solido. Abbiamo ottenuto vittorie importanti, ma anche sconfitte pesanti. Nel complesso, stiamo avendo un buon cammino, imparando da ogni partita cosa possiamo fare per continuare a migliorare. Non sapevo esattamente cosa aspettarmi all’inizio di questa stagione perché è il mio primo anno nel campionato italiano, ma mi aspettavo che fossimo competitivi, che costruissimo un’intesa, che imparassimo dai nostri errori in ogni partita e che migliorassimo di settimana in settimana. A Sassari, le principali difficoltà della partita saranno il controllo dei rimbalzi, spezzare il gioco avversario con la nostra difesa, adattandoci a ciò che faranno. Hanno diversi giocatori che possono contribuire alla squadra in modi diversi, quindi è difficile dire chi saranno gli atleti più pericolosi. Hanno diversi giocatori che tirano efficacemente da tre, hanno buoni marcatori, minacce interne ed esterne, un buon stoppatore, insomma nel complesso una squadra ben assortita. Credo sia importante concentrarsi sulle tattiche difensive su cui abbiamo lavorato questa settimana. Dobbiamo essere nei punti giusti, usare le rotazioni giuste, assicurarci di avere le spalle coperte e comunicare per essere sicuri di essere tutti sulla stessa lunghezza d’onda. Dobbiamo portare energia e giocare con ritmo in attacco e prendere bene la palla a rimbalzo. Credo che queste siano cose importanti che ci aiuteranno ad avere successo contro Sassari».

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Rivers verso Sassari: “Dobbiamo portare energia e giocare con ritmo”

spot_imgspot_img

Nuova sfida per lo Scafati Basket, che per la nona partita di campionato di serie A, sarà impegnato al PalaSerradimigni contro la Dinamo Sassari.

Scafati Basket in cerca della vittoria a Sassari

A soli quattro punti di differenza, entrambe le formazioni proveranno ad accaparrarsi due punti importanti e risalire le posizioni della classifica. Dopo il successo sfiorato a Varese, servirà una prova convincente dei gialloblù per imporsi a Sassari. Derby familiare in casa Gentile: il fratello Stefano, che dal 2018 veste la canotta biancoazzurra, sfiderà Alessandro, al suo primo campionato con lo Scafati Basket.

I biancoazzurri sfidano gli uomini di Sacripanti

La formazione di Piero Bucchi, terza per palle recuperate e quinto per realizzazione ai liberi (77,9% di media), è attualmente in ritiro dopo la recente sconfitta in Champions League contro l’MHP Riesen Ludwigsburg. Per battere la squadra gialloblù, coach Bucchi potrà contare su Tyree (11,8 punti e 2,3 assist di media), Gombault (11,3 punti e 5,6 rimbalzi di media), Charalampopoulos (8,3 punti e 3,4 rimbalzi di media), McKinnie (8,1 punti e 4,4 rimbalzi di media), Whittaker (7,6 punti e 4,3 assist di media), Stefano Gentile (fratello dell’ala gialloblù),  Cappelletti (3,5 assist di media), Kruslin, Raspino, Treier e Gandini. Assente invece Diop, recentemente operato al ginocchio.


Potrebbe interessarti anche:


Rivers prima di Sassari: “Stiamo avendo un buon cammino”

Nella conferenza stampa pre partita l’ala statunitense dello Scafati Basket Demetre Rivers ha affermato: «Il nostro avvio di stagione è stato solido. Abbiamo ottenuto vittorie importanti, ma anche sconfitte pesanti. Nel complesso, stiamo avendo un buon cammino, imparando da ogni partita cosa possiamo fare per continuare a migliorare. Non sapevo esattamente cosa aspettarmi all’inizio di questa stagione perché è il mio primo anno nel campionato italiano, ma mi aspettavo che fossimo competitivi, che costruissimo un’intesa, che imparassimo dai nostri errori in ogni partita e che migliorassimo di settimana in settimana. A Sassari, le principali difficoltà della partita saranno il controllo dei rimbalzi, spezzare il gioco avversario con la nostra difesa, adattandoci a ciò che faranno. Hanno diversi giocatori che possono contribuire alla squadra in modi diversi, quindi è difficile dire chi saranno gli atleti più pericolosi. Hanno diversi giocatori che tirano efficacemente da tre, hanno buoni marcatori, minacce interne ed esterne, un buon stoppatore, insomma nel complesso una squadra ben assortita. Credo sia importante concentrarsi sulle tattiche difensive su cui abbiamo lavorato questa settimana. Dobbiamo essere nei punti giusti, usare le rotazioni giuste, assicurarci di avere le spalle coperte e comunicare per essere sicuri di essere tutti sulla stessa lunghezza d’onda. Dobbiamo portare energia e giocare con ritmo in attacco e prendere bene la palla a rimbalzo. Credo che queste siano cose importanti che ci aiuteranno ad avere successo contro Sassari».

spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Rivers verso Sassari: “Dobbiamo portare energia e giocare con ritmo”

spot_img

Nuova sfida per lo Scafati Basket, che per la nona partita di campionato di serie A, sarà impegnato al PalaSerradimigni contro la Dinamo Sassari.

Scafati Basket in cerca della vittoria a Sassari

A soli quattro punti di differenza, entrambe le formazioni proveranno ad accaparrarsi due punti importanti e risalire le posizioni della classifica. Dopo il successo sfiorato a Varese, servirà una prova convincente dei gialloblù per imporsi a Sassari. Derby familiare in casa Gentile: il fratello Stefano, che dal 2018 veste la canotta biancoazzurra, sfiderà Alessandro, al suo primo campionato con lo Scafati Basket.

I biancoazzurri sfidano gli uomini di Sacripanti

La formazione di Piero Bucchi, terza per palle recuperate e quinto per realizzazione ai liberi (77,9% di media), è attualmente in ritiro dopo la recente sconfitta in Champions League contro l’MHP Riesen Ludwigsburg. Per battere la squadra gialloblù, coach Bucchi potrà contare su Tyree (11,8 punti e 2,3 assist di media), Gombault (11,3 punti e 5,6 rimbalzi di media), Charalampopoulos (8,3 punti e 3,4 rimbalzi di media), McKinnie (8,1 punti e 4,4 rimbalzi di media), Whittaker (7,6 punti e 4,3 assist di media), Stefano Gentile (fratello dell’ala gialloblù),  Cappelletti (3,5 assist di media), Kruslin, Raspino, Treier e Gandini. Assente invece Diop, recentemente operato al ginocchio.


Potrebbe interessarti anche:


Rivers prima di Sassari: “Stiamo avendo un buon cammino”

Nella conferenza stampa pre partita l’ala statunitense dello Scafati Basket Demetre Rivers ha affermato: «Il nostro avvio di stagione è stato solido. Abbiamo ottenuto vittorie importanti, ma anche sconfitte pesanti. Nel complesso, stiamo avendo un buon cammino, imparando da ogni partita cosa possiamo fare per continuare a migliorare. Non sapevo esattamente cosa aspettarmi all’inizio di questa stagione perché è il mio primo anno nel campionato italiano, ma mi aspettavo che fossimo competitivi, che costruissimo un’intesa, che imparassimo dai nostri errori in ogni partita e che migliorassimo di settimana in settimana. A Sassari, le principali difficoltà della partita saranno il controllo dei rimbalzi, spezzare il gioco avversario con la nostra difesa, adattandoci a ciò che faranno. Hanno diversi giocatori che possono contribuire alla squadra in modi diversi, quindi è difficile dire chi saranno gli atleti più pericolosi. Hanno diversi giocatori che tirano efficacemente da tre, hanno buoni marcatori, minacce interne ed esterne, un buon stoppatore, insomma nel complesso una squadra ben assortita. Credo sia importante concentrarsi sulle tattiche difensive su cui abbiamo lavorato questa settimana. Dobbiamo essere nei punti giusti, usare le rotazioni giuste, assicurarci di avere le spalle coperte e comunicare per essere sicuri di essere tutti sulla stessa lunghezza d’onda. Dobbiamo portare energia e giocare con ritmo in attacco e prendere bene la palla a rimbalzo. Credo che queste siano cose importanti che ci aiuteranno ad avere successo contro Sassari».

spot_img

Notizie popolari