domenica 14 04 24
spot_img
HomeSportBASKETBoniciolli prima della partita contro il Brindisi: "La squadra si continua ad...
spot_img

Boniciolli prima della partita contro il Brindisi: “La squadra si continua ad allenare sempre con grande impegno”

spot_imgspot_img

Scafati Basket domenica incontrerà l’Happy Casa Brindisi di Dragan Šakota. In vista dell’incontro contro la squadra pugliese, arrivano le dichiarazioni di coach Boniciolli.

Scafati Basket ancora alla Beta Ricambi Arena

Lo Scafati si prepara per il secondo incontro casalingo di fila, contro l’Happy Casa Brindisi, ultima in classifica. Con un occhio alla salvezza matematica, i gialloblù sono motivati a conquistare una vittoria cruciale. Il Brindisi, guidata dall’esperto coach Dragan Sakota, ha dimostrato di essere competitivo e desideroso di lottare per la permanenza nella Serie A. Tra i giocatori chiave della squadra pugliese ci sono Washington, Sneed, Morris e Bartley.


Potrebbe interessarti anche:


Boniciolli: “Tutto passa per una prestazione seria e consistente”

In vista del prossimo impegno in casa, l’allenatore gialloblù Matteo Boniciolli ha dichiarato: «Siamo reduci da una partita importante, contro una delle squadre più attrezzate del campionato come Tortona. Abbiamo vinto meritatamente, avendo condotto per nove decimi della gara, nonostante qualche difficoltà legata a giocatori importanti come Gentile, sceso in campo al 30% delle sue potenzialità a causa di un infortunio, e come Pini, vittima di problemi di salute in prossimità della gara. È stata una vittoria pesante, che ci tiene distanti dalla zona pericolosa della classifica. La squadra si continua ad allenare sempre con grande impegno, consapevole di dover chiudere il discorso salvezza, vincendo quanto prima almeno una partita, ma anche di poter ambire a qualcosa di più importante. Tutto passa però attraverso una prestazione seria e consistente domenica sera contro Brindisi, squadra che, al di là dell’ultimo posto in classifica, è allenata da un allenatore che stimo moltissimo come Sakota, ha modificato profondamente il suo roster e gioca uno “small ball” che li rende molto pericolosi sia in transizione offensiva che nell’attacco a metà campo, con tanti tiratori da tre punti ed accoppiamenti difensivi che potrebbero rivelarsi problematici. Non trascurando la disperazione sportiva di Brindisi, che sta lottando con tutte le sue forze per non retrocedere, quanto più saremo capaci di rispettare un avversario così determinato a fare risultato, tanto più potremo offrire una prestazione concreta».

spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari