lunedì 22 07 24
spot_img
HomeFrontpageLa Salernitana nei guai senza gli sponsor, molti hanno 'declinato' il rinnovo
spot_img

La Salernitana nei guai senza gli sponsor, molti hanno ‘declinato’ il rinnovo

spot_img
spot_img

Il clima d’incertezza in una domenica di fine giugno, getta nello sconforto i tifosi della Salernitana, ma anche il club stesso. L’unica certezza rimane ora la disputa del prossimo campionato in virtù dell’iscrizione già consegnata, ma con la Brera che potrebbe fare un passo indietro e la mancata sottoscrizione degli sponsor, il futuro appare nero.

Gli sponsor abbandonano la nave Salernitana

Quando una nave sta per affondare, i topi l’abbandonano. È ciò che sta avvenendo negli ultimi giorni dove, negli uffici del club di via Allende, stanno arrivando le rinunce per la prossima stagione. Se non tutti, c’è certezza sulla quasi totalità delle aziende: mancano le basi per poter continuare il rapporto, e senza la sicurezza di portare in alto il vessillo del Cavalluccio, nessuno si allineerà. Forse a stento per uno scambio servizi.


Potrebbe interessarti anche:


Con il mancato accordo con la Brera Holdings – ancora da confermare e chissà che non ci sia un nuovo colpo di coda -, che va detto, ha tirato la trattativa allungo prima di dare una risposta, ora potrebbe venir meno anche l’accordo già sottoscritto – e non depositato – di Sottil. Preoccupa da parte degli investitori più di un aspetto, a cominciare proprio dal passo indietro degli sponsor, e voci non confermate parlano anche di disagi interni tra gli staff, fatto che non potrebbe essere diverso vista la condizione di incertezza totale creato dai vertici della Salernitana.

Domani apre il mercato

Un aspetto da non sottovalutare nella decisione assunta dalla Brera, riguarda il -29 mln di debiti, e la certezza, questa sì, che la squadra sarà da rifondare. Domani, 1° luglio, aprirà formalmente la finestra estiva del calciomercato, al momento le trattative in uscita sono sotto la supervisione dell’AD, Maurizio Milan. Tanti nomi tutti sull’uscio, quel -29 potrebbe assorbirsi con le cessioni di Tchaouna – già sposo della Lazio -, poi Coulibaly, Bradaric e Kastanos.

Con Maggiore si potrebbero concretizzare contropartite di valore e cash, mentre l’ultima spina è, manco a dirlo, sempre Dia, questa volta pare non per colpa del calciatore. Sembrava potesse andare anche lui alla Lazio, ma Baroni pare abbia dato altre indicazioni, per cui i 12 mln di euro che la Salernitana avrebbe incassato andranno cercati altrove. E proprio questo rappresenterebbe un vero problema per il club che ha bisogno di tagliare subito i contratti più pesanti.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari