mercoledì 28 09 22
HomeSalernitanaSalernitana, Mezzaroma a Telecolore: "Dobbiamo vincere il più possibile"

Salernitana, Mezzaroma a Telecolore: “Dobbiamo vincere il più possibile”

- Advertisment -spot_img

Il presidente della Salernitana Mezzaroma, è intervenuto telefonicamente a Telecolore. Questi ha parlato delle sue sensazioni per l’acceso finale di stagione e ha sottolineato quanto sia importante riavvicinare il pubblico alla società.

Salernitana, Mezzaroma vuole giocarsela fino alla fine

Un’analisi ampia quella del presidente dei granata. Dalle questioni più vicine alla squadra granata al capitolo VAR e tecnologia in campo, passando per la questione riapertura stadi.

Parlando di un’app che consente ai tifosi di registrare l’esito di un eventuale tampone o di catalogarsi come vaccinati, Mezzaroma si dice favorevole a qualunque iniziativa che possa garantire ai tifosi di ritornare allo stadio nella più totale sicurezza. Il presidente fa leva sugli spazi ampi degli stadi che garantirebbero distanziamento e deflusso durante gli eventi sportivi: «È differente vedere la Salernitana da casa o esultare dal divano. Vorrei rivedere l’Arechi pieno per la Salernitana, magari anche per la Nazionale».

Un tuffo anche nel calcio internazionale collegandosi alla tecnologia in campo nel campionato cadetto: «C’è qualche ritardo ai massimi livelli. Ai play-off e play-out dovrebbe esserci il VAR. È molto strano comprendere perché alle qualificazioni non ci sia l’assistenza tecnologica».

Infine si ritorna tra a parlare della Salernitana e del delicato ed intenso finale di stagione: «Arrivati a questo punto vogliamo giocarcela fino alla fine. La classifica è cortissima e dobbiamo vincere il più possibile. Abbiamo affidato la squadra ad un tecnico esperto che ha saputo e sa gestire il gruppo, ha le idee chiare sul tipo di gioco che vuole esprimere».

Continua dicendosi sorpreso ma neanche troppo: «Questi risultati sono merito di tutte le componenti. Sono frutto di tanti fattori che messi insieme ti aiutano a raggiungere determinati obbiettivi».

Parlando dei tifosi afferma: «Sento la vicinanza e l’affetto come anche l’amarezza di non poter sostenere da vicino la squadra in momenti come questi. Abbiamo riportato l’orgoglio di tifare per la Salernitana, e questo è un successo a prescindere da come finirà la stagione». Infine chiude sullo spirito di squadra: «L’immagine di Di Tacchio che soccorre Dziczek mi è rimasta scolpita nella mente. È la fotografia che rappresenta l’unità e la compattezza della squadra».


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: