domenica 25 09 22
HomeFrontpageI segreti per una Salernitana vincente secondo un famoso ex granata

I segreti per una Salernitana vincente secondo un famoso ex granata

- Advertisment -spot_img

Lo storico ex granata Roberto Breda, ha parlato sul suo canale Youtube della scalata della Salernitana da inizio anno fino alla fine del campionato.

Roberto Breda, Salernitana come in un film

In una live sul suo canale YouTube, Roberto Breda ha analizzato a fondo il percorso della squadra di Davide Nicola dal cambio societario fino ad oggi. Le sue parole sono sempre state piene di affetto e stima per un club e una città che lo hanno accolto, reso calciatore ma prima di tutto uomo, stando alle sue parole. In particolare, ha raccontato la trama di questo film individuando i 7 segreti per il successo, quelli che hanno fatto ottenere la salvezza al cavalluccio.

  • Instant-team

    L’ex granata ha parlato di un progetto attuato da Iervolino per tentare il tutto per tutto, pur rischiando di avere bruttissimi risultati. Ha restituito credibilità ed entusiasmo alla piazza di Salerno.

    «Sabatini ha fatto un lavoro importante differenziando le caratteristiche dei giocatori».

  • Luigi Sepe

    «Ha fatto la differenza in tantissime partite. Soprattutto contro l’Udinese, la sua mancanza si è fatta sentire. Non è solo bravo come portiere ma ha una grandissima personalità. Non ne sbagliava una».

  • Centrocampo

    Qui l’ex della Salernitana Roberto Breda, ha analizzato il tutto con immagini che testimoniassero l’efficacia del lavoro di Sabatini e Nicola.

    «In una settimana è stata messa a punto un’opera d’arte. Bohinen, Ederson e Coulibaly hanno alzato il livello della squadra. Un centrocampo del genere avrebbe potuto giocare anche in squadre come il Bologna o il Sassuolo. Il tutto è stato fatto in pochissimo tempo».

  • Cambio modulo

«Per gli avversari questo ha complicato le cose. Un’arma importante che ha creato un pacchetto difensivo forte e strutturato».

  • Palle inattive

    «La Salernitana si è ritrovata con tantissime palle inattive e questo ha fatto la differenza: parliamo di circa il 60%. Andare in vantaggio, soprattutto fuori casa ha permesso di sbloccare tante situazioni».

  • Venezia

    «Grande onore a Venezia , Empoli e Udinese: esempi di grande professionalità».

  • Davide Nicola

    «Da qui non si scappa: parte tutto da lui. In momenti di estrema difficoltà, non è mai il gruppo che si trascina, è il singolo che trascina un gruppo. Lui è stato coerenza, coraggio e determinazione. C’era bisogno di una scintilla e ha fatto di tutto purché arrivasse».


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -spot_img
- Advertisment -spot_img

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: