lunedì 24 06 24
spot_img
HomeFrontpagePost season già decisa ad un turno dal termine, la PDO chiude...
spot_img

Post season già decisa ad un turno dal termine, la PDO chiude in testa

spot_img
spot_img

Volge al termine un’altra Serie A per la pallamano femminile con il campionato 2023-2024 che ha già emesso alcuni verdetti con ancora un turno da giocare. Non resta che da decidere la composizione di play-out e play-off.

La pallamano femminile, Serie A: la 21ª giornata

Una delle gare più attese della 21ª era lo scontro diretto tra Handball Erice e PDO Salerno, un pari e patta che premia le salernitane. Con il punto conquistato al “PalaCardella” di Trapani, infatti, le campionesse d’Italia in carica chiudono al primo posto. Ormai irraggiungibile le atlete di Cassan che nel prossimo impegno affronteranno il Cassano Magnago.

Le migliori marcatrici

Inarrivabile ormai anche la Saida Rejeb. La 30enne tunisina del Teramo guida la classifica delle bomber con un ampio margine su Eleonora Colloredo del Pontinia e sulla compagna di squadra Tahani Ammar. La migliore realizzatrice della giornata è stata la Ateba Engadi del Pontinia, con ben 14 reti rifilate al Cassano Magnago. In doppia cifra anche Gorbatsjova, 11 gol che non sono bastati a piegare la PDO Salerno.

Il lato sinistro della classifica

Orma decise le quattro squadre che si affronteranno nei play-off per l’assegnazione dello scudetto, non resta che capire la composizione della post season. Con la PDO al primo posto, infatti, anche il Pontinia è sicuro di parteciparvi grazie alla vittoria nello scontro diretto col Cassano Magnago, ormai tagliato fuori. Con le tre squadre in un punto, e con la sola Brixen ferma al palo per il riposo forzato, la griglia sembra per lo più fatta. Infatti l’Erice giocherà a Sassari mentre il Pontinia sarà di scena in casa di un Teramo che non ha più niente da chiedere.

Dall’altra parte della pallamano femminile

E con le biancorosse salve è ormai decisa anche la griglia dei play-out. Resta da capire chi giocherà in casa la prima tra Cellini Padova e Mezzocorona, con il Dossobuono che ha trovato la posizione migliore per chiudere tra le mura amiche l’ultima gara della post-season.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino
Lino Grimaldi Avino, giornalista, editore e scrittore. Ha lavorato presso Cronache di Salerno, TuttoSalernitana, Granatissimi ed è direttore di SalernoSport24. Alla radio ha lavorato presso Radio Alfa, e attualmente conduce due programmi sportivi a RCS75 - Radio Castelluccio, Destinazione Sport e Destinazione Arechi. Ha pubblicato due libri: Angusti Corridoi (2012) con la casa editrice Ripostes, e La vita allo specchio - Introspettiva (2020) con la Saggese Editori, con prefazione dello scrittore Amleto de Silva.
spot_img

Notizie popolari