mercoledì 24 07 24
spot_img
HomeFrontpageLa nuova vita di André Anderson tra calcio e fede
spot_img

La nuova vita di André Anderson tra calcio e fede

spot_img
spot_img

Molti tifosi granata ricordano André Anderson, fantasista italo-brasiliano di proprietà della Lazio tra i protagonisti della promozione in A della Salernitana nella stagione 2020-2021. Il nostro è tornato in Brasile e ha intrapreso un percorso parallelo alla sua carriera di calciatore.

André Anderson: calciatore e pastore evangelico

André Anderson è un trequartista classe ’99 che era considerato un possibile crack del calcio brasiliano. Arrivato in Italia nell’estate del 2018 dal Santos, il giovane Anderson viene subito mandato in prestito dalla Lazio alla Salernitana per farsi le ossa. Il nostro si fa subito notare con due gol e un assist su 18 presenze nella sua prima stagione tra i grandi, contribuendo alla salvezza dell’Ippocampo ai playout contro il Venezia. Inoltre, le sue prestazioni gli valgono anche la convocazione con la Nazionale italiana Under-20.


Ti potrebbero interessare anche:


Tornato alla Lazio dopo il prestito, il ragazzo viene rallentato dall’esplosione della pandemia da Covid-19 e Simone Inzaghi lo tiene ai margini. Ragion per cui, il ragazzo ritorna a Salerno e diventa tra i protagonisti del ritorno in A della Salernitana dopo 22 anni con cinque gol e tre assist in 28 partite.

Rientrato nuovamente alla Lazio, nemmeno con Sarri riesce a trovare lo spazio necessario per crescere, quindi fa ritorno in Brasile. Anderson passa in prestito al San Paolo e qui “O’ Artilheiro” si rifugia nella fede. Un brutto infortunio all’inguine, tramutatosi poi in pubalgia, lo sta tenendo lontano dai campi di gioco dal mese di novembre e il club Tricolor non sembra intenzionato a puntare ancora su di lui.

Destinato a tornare nuovamente alla Lazio, il ragazzo sembra aver trovato conforto facendo il predicatore in una piccola chiesa evangelica di Santos. Stando alla testimonianza della stampa brasiliana, Anderson predica e condivide passi della Bibbia con i fedeli, riuscendo anche a catturare la loro attenzione con successo. Parallelamente, l’italo-brasiliano prosegue la terapie per guarire al più presto dalla pubalgia e tornare in campo per dare una svolta alla carriera, finora rallentata dai troppi infortuni.

Anderson non è, comunque, un neofita della predicazione: già da piccolo coltivava la sua fede e predicava anche dall’Italia attraverso dei video. Ora è diventato un pastore evangelico a tutti gli effetti. Chissà se la fede lo aiuterà davvero a ritrovare continuità di prestazione anche in campo.

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Notizie popolari