giovedì 22 02 24
spot_img
HomeCalcioIl Monza prova a placare le polemiche: "Ingenuità riconosciuta dai nostri tesserati"
spot_img

Il Monza prova a placare le polemiche: “Ingenuità riconosciuta dai nostri tesserati”

spot_imgspot_img

Rompe il silenzio il Monza dopo il caso casinò scoppiato nella serata di ieri. La società brianzola ha emesso una nota ufficiale nella quale ha garantito che si sta attenendo al protocollo vigente.

Serie B: il Monza si espone sulla grana “casinò”

Il Monza prova a spegnere le polemiche sorte intorno alla notizia rimbalzata ieri sera sulla presenza di alcuni suoi tesserati al casinò di Lugano, in Svizzera. La società brianzola ha dunque confermato la veridicità del fatto, senza però rendere noti i nomi degli otto tesserati.

Ecco il comunicato integrale comparso sul sito ufficiale del club.

L’AC Monza ha appreso dagli organi di stampa che ieri pomeriggio, al termine dell’allenamento, alcuni calciatori si sono recati al Casinò di Lugano.

Non è vietato recarsi in Svizzera; è però stata senz’altro una leggerezza averlo fatto in questo periodo.

I predetti calciatori intendevano trascorrere insieme qualche ora libera del pomeriggio. Hanno peccato di ingenuità e hanno riconosciuto l’errore. 

L’AC Monza ha prontamente comunicato l’ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria locale di riferimento e continua a osservare il protocollo anti Covid-19 della Figc, che prevede che i calciatori possano svolgere le loro attività sottoponendosi a tamponi periodici.

Come si apprende dalla nota del club, i giocatori sono sotto controllo e la società sta garantendo la piena interpretazione del protocollo vigente. La società ha altresì voluto specificare che la circostanza è figlia di una leggerezza, prontamente riconosciuta dai diretti interessati.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti anche perché, qualora intervenisse una delle ASL di Monza o Salerno gli 8 tesserati rischierebbero di dover saltare la gare di sabato contro la Salernitana. Specialmente qualora una delle due Aziende Sanitarie imponga loro una quarantena preventiva.


Potrebbe interessarti anche:

spot_img
spot_img
spot_img
Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

Il Monza prova a placare le polemiche: “Ingenuità riconosciuta dai nostri tesserati”

spot_imgspot_img

Rompe il silenzio il Monza dopo il caso casinò scoppiato nella serata di ieri. La società brianzola ha emesso una nota ufficiale nella quale ha garantito che si sta attenendo al protocollo vigente.

Serie B: il Monza si espone sulla grana “casinò”

Il Monza prova a spegnere le polemiche sorte intorno alla notizia rimbalzata ieri sera sulla presenza di alcuni suoi tesserati al casinò di Lugano, in Svizzera. La società brianzola ha dunque confermato la veridicità del fatto, senza però rendere noti i nomi degli otto tesserati.

Ecco il comunicato integrale comparso sul sito ufficiale del club.

L’AC Monza ha appreso dagli organi di stampa che ieri pomeriggio, al termine dell’allenamento, alcuni calciatori si sono recati al Casinò di Lugano.

Non è vietato recarsi in Svizzera; è però stata senz’altro una leggerezza averlo fatto in questo periodo.

I predetti calciatori intendevano trascorrere insieme qualche ora libera del pomeriggio. Hanno peccato di ingenuità e hanno riconosciuto l’errore. 

L’AC Monza ha prontamente comunicato l’ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria locale di riferimento e continua a osservare il protocollo anti Covid-19 della Figc, che prevede che i calciatori possano svolgere le loro attività sottoponendosi a tamponi periodici.

Come si apprende dalla nota del club, i giocatori sono sotto controllo e la società sta garantendo la piena interpretazione del protocollo vigente. La società ha altresì voluto specificare che la circostanza è figlia di una leggerezza, prontamente riconosciuta dai diretti interessati.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti anche perché, qualora intervenisse una delle ASL di Monza o Salerno gli 8 tesserati rischierebbero di dover saltare la gare di sabato contro la Salernitana. Specialmente qualora una delle due Aziende Sanitarie imponga loro una quarantena preventiva.


Potrebbe interessarti anche:

spot_img
Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

Il Monza prova a placare le polemiche: “Ingenuità riconosciuta dai nostri tesserati”

spot_img

Rompe il silenzio il Monza dopo il caso casinò scoppiato nella serata di ieri. La società brianzola ha emesso una nota ufficiale nella quale ha garantito che si sta attenendo al protocollo vigente.

Serie B: il Monza si espone sulla grana “casinò”

Il Monza prova a spegnere le polemiche sorte intorno alla notizia rimbalzata ieri sera sulla presenza di alcuni suoi tesserati al casinò di Lugano, in Svizzera. La società brianzola ha dunque confermato la veridicità del fatto, senza però rendere noti i nomi degli otto tesserati.

Ecco il comunicato integrale comparso sul sito ufficiale del club.

L’AC Monza ha appreso dagli organi di stampa che ieri pomeriggio, al termine dell’allenamento, alcuni calciatori si sono recati al Casinò di Lugano.

Non è vietato recarsi in Svizzera; è però stata senz’altro una leggerezza averlo fatto in questo periodo.

I predetti calciatori intendevano trascorrere insieme qualche ora libera del pomeriggio. Hanno peccato di ingenuità e hanno riconosciuto l’errore. 

L’AC Monza ha prontamente comunicato l’ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell’Azienda Sanitaria locale di riferimento e continua a osservare il protocollo anti Covid-19 della Figc, che prevede che i calciatori possano svolgere le loro attività sottoponendosi a tamponi periodici.

Come si apprende dalla nota del club, i giocatori sono sotto controllo e la società sta garantendo la piena interpretazione del protocollo vigente. La società ha altresì voluto specificare che la circostanza è figlia di una leggerezza, prontamente riconosciuta dai diretti interessati.

Seguiranno ulteriori aggiornamenti anche perché, qualora intervenisse una delle ASL di Monza o Salerno gli 8 tesserati rischierebbero di dover saltare la gare di sabato contro la Salernitana. Specialmente qualora una delle due Aziende Sanitarie imponga loro una quarantena preventiva.


Potrebbe interessarti anche:

Luigi Lodato
Luigi Lodato
Luigi Lodato nasce a Salerno nel 1993. Residente a Roccapiemonte, ridente cittadina dell'Agro, si avvicina al giornalismo ad inizio 2010 sulle onde radio di Radio Blue Star, grazie alla quale ottiene l'iscrizione all'albo dei pubblicisti nel 2012. Fino al 2015 è corrispondente e reporter per la radio e svariate testate giornalistiche dell'Agro. Ritorna a scrivere nel 2017 sul sito tematico Granatissimi e, dal 2018, entra nella famiglia di SalernoSport24 come redattore per divenire, in seguito, caporedattore e responsabile alle interviste. Qualche citazione, tanta imparzialità ed un pizzico d'ironia per invogliare alla lettura, buon viaggio sul nostro giornale!
spot_img

Notizie popolari