lunedì 22 04 24
spot_img
HomeFrontpageLa triste parabola discendente di Boulaye Dia: da pezzo pregiato a mina...
spot_img

La triste parabola discendente di Boulaye Dia: da pezzo pregiato a mina vagante

spot_imgspot_img

Non ha sosta la pessima stagione di Boulaye Dia. L’ex attaccante del Villareal, nonostante a circa otto minuti dalla fine sia stato invitato dal mister Liverani a fare il suo ingresso sul terreno di gioco, ha rifiutato di entrare in campo.

Le ultime su Boulaye Dia

Da pezzo a pregiato a… mina vagante. Non è possibile sintetizzare in maniera migliore quanto sta accadendo nella triste e sconsiderata parabola discendente del calciatore senegalese. Nelle intenzioni iniziali della società, circa un anno fa, era concreta l’ipotesi di una cessione per favorire una ingente plusvalenza nelle casse della società granata. L’infortunio patito nella gara di Roma della passata stagione, che non aveva valenze di classifica per la Salernitana, si è protratto finanche per la quasi totale durata del ritiro e ha condizionato l’uscita verso lidi più prestigiosi per il gradimento del centravanti.


Potrebbe interessarti anche:


La società, che era consapevole sin dall’inizio dei limiti caratteriali del senegalese, rischia ora di presentare a bilancio una pesantissima minusvalenza: la stagione negativa, condita a una sempre più probabile retrocessione, faranno “sgonfiare” ulteriormente il prezzo del calciatore che a giugno si libererà a un prezzo di saldo. L’investimento è a serio rischio, se non definitivamente tramontato. Un pessima notizia in vista della prossima stagione.

Aggiornamento 17:52 – Le parole di Liverani non lasciano spazio ad interpretazioni di sorta, il senegalese rischia seriamente di finire fuori rosa: «Non ha voluto entrare alla fine. Ha fatto una scelta, che da oggi prenderemo in considerazione. Ne prendo atto con la società, credo che sia una scelta definitiva. Il problema non è per me, ma per i suoi compagni».

spot_img
spot_img
spot_img
Giuseppe Mautone
Giuseppe Mautone
“Sii forte che nessuno ti sconfigga, nobile che nessuno ti umili, e te stesso che nessuno ti dimentichi.”

Notizie popolari