mercoledì 28 02 24
spot_img
HomeFrontpageLa soddisfazione di Giulio Maggiore: "Ringrazio il mister"
spot_img

La soddisfazione di Giulio Maggiore: “Ringrazio il mister”

spot_imgspot_img

La strada è ancora lunga e una rondine non fa primavera, ma Giulio Maggiore sembra sia sulla strada giusta per tornare ai suoi livelli. Nel post partita di Verona, la sua soddisfazione era tangibile.

Giulio Maggiore sulla strada di… Maggiore

Per tornare quello di La Spezia ci vuole ancora un po’, ma Maggiore sembra davvero stia praticando la strada per tornare a quei livelli. Dalle giovanili del club spezzino, prima la fascia da capitano poi tutta una trafila che lo avrebbe portato alle soglie della maglia della Nazionale dei grandi.


Potrebbe interessarti anche:


E poi la pericolosa involuzione giunto a Salerno. Il suo arrivo rappresentava io colpo da novanta di De Sanctis tra gli arrivi italiani, invece, l’infortunio e una serie di prestazioni incolori ne avevano minato la credibilità. La partita di Verona, e gli spezzoni affidategli da Inzaghi nelle gare precedenti ora sono il segno del cambiamento.

Al “Bentegodi” era partito titolare e, a parte qualche sbavatura, è stato tra i più positivi in campo: «Le sue parole (quelle di Inzaghi, ndr) mi fanno piacereMi sta dando fiducia, ne avevo bisogno. Penso di aver fatto una buona gara, sento di essere sula strada giusta per essere d’aiuto alla squadra».

«È una vittoria importantissima su un campo difficile. Il Verona non è facila da affrontare, ha giocatori importanti. Potevano anche chiuderla prima e vogliamo continuare così».

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

La soddisfazione di Giulio Maggiore: “Ringrazio il mister”

spot_imgspot_img

La strada è ancora lunga e una rondine non fa primavera, ma Giulio Maggiore sembra sia sulla strada giusta per tornare ai suoi livelli. Nel post partita di Verona, la sua soddisfazione era tangibile.

Giulio Maggiore sulla strada di… Maggiore

Per tornare quello di La Spezia ci vuole ancora un po’, ma Maggiore sembra davvero stia praticando la strada per tornare a quei livelli. Dalle giovanili del club spezzino, prima la fascia da capitano poi tutta una trafila che lo avrebbe portato alle soglie della maglia della Nazionale dei grandi.


Potrebbe interessarti anche:


E poi la pericolosa involuzione giunto a Salerno. Il suo arrivo rappresentava io colpo da novanta di De Sanctis tra gli arrivi italiani, invece, l’infortunio e una serie di prestazioni incolori ne avevano minato la credibilità. La partita di Verona, e gli spezzoni affidategli da Inzaghi nelle gare precedenti ora sono il segno del cambiamento.

Al “Bentegodi” era partito titolare e, a parte qualche sbavatura, è stato tra i più positivi in campo: «Le sue parole (quelle di Inzaghi, ndr) mi fanno piacereMi sta dando fiducia, ne avevo bisogno. Penso di aver fatto una buona gara, sento di essere sula strada giusta per essere d’aiuto alla squadra».

«È una vittoria importantissima su un campo difficile. Il Verona non è facila da affrontare, ha giocatori importanti. Potevano anche chiuderla prima e vogliamo continuare così».

spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

La soddisfazione di Giulio Maggiore: “Ringrazio il mister”

spot_img

La strada è ancora lunga e una rondine non fa primavera, ma Giulio Maggiore sembra sia sulla strada giusta per tornare ai suoi livelli. Nel post partita di Verona, la sua soddisfazione era tangibile.

Giulio Maggiore sulla strada di… Maggiore

Per tornare quello di La Spezia ci vuole ancora un po’, ma Maggiore sembra davvero stia praticando la strada per tornare a quei livelli. Dalle giovanili del club spezzino, prima la fascia da capitano poi tutta una trafila che lo avrebbe portato alle soglie della maglia della Nazionale dei grandi.


Potrebbe interessarti anche:


E poi la pericolosa involuzione giunto a Salerno. Il suo arrivo rappresentava io colpo da novanta di De Sanctis tra gli arrivi italiani, invece, l’infortunio e una serie di prestazioni incolori ne avevano minato la credibilità. La partita di Verona, e gli spezzoni affidategli da Inzaghi nelle gare precedenti ora sono il segno del cambiamento.

Al “Bentegodi” era partito titolare e, a parte qualche sbavatura, è stato tra i più positivi in campo: «Le sue parole (quelle di Inzaghi, ndr) mi fanno piacereMi sta dando fiducia, ne avevo bisogno. Penso di aver fatto una buona gara, sento di essere sula strada giusta per essere d’aiuto alla squadra».

«È una vittoria importantissima su un campo difficile. Il Verona non è facila da affrontare, ha giocatori importanti. Potevano anche chiuderla prima e vogliamo continuare così».

spot_img

Notizie popolari