martedì 26 07 22
HomeEsclusiveIntervista esclusiva a Murilo Schiochet, capocannoniere delle volpi

Intervista esclusiva a Murilo Schiochet, capocannoniere delle volpi

Intervista esclusiva a Schiochet, capocannoniere della Feldi Eboli. È solo il primo anno che fa parte delle volpi e subito ha fatto valere la sua forza e determinazione.

Feldi Eboli, Schiochet: intervista esclusiva

In vista della prossima giornata di campionato di calcio a 5 di Serie A 2021-2022, abbiamo voluto intervistare il capocannoniere delle volpi. La squadra sta procedendo bene nel campionato, con la prossima giornata potrebbe riuscire a scalare la classifica ed arrivare in fascia play-off.

La squadra non sta passando un buon periodo, ha appena cambiato tecnico ma, non si perde d’animo e continua gli allenamenti per il nuovo match.

Lei è stato tanto tempo in Veneto. Quali saranno le sue sensazioni quando calcherà il parquet del “PalaDosson”?

«Sarà una sensazione un poco strana perché, io ho difeso per cinque anni la maglietta del Came Dosson. Con loro mi sono trovato molto bene ma, qui con la Feldi mi trovo altrettanto bene. Lotterò con loro, faro di tutto per aiutare le volpi a vincere, ci servono questi tre punti».

Quando avviene un cambio tecnico vuol dire che qualcosa non ha funzionato.

«Credo proprio che ci sarà. La scelta della società di cambiare mister sarà stata fatta anche per dare una scossa anche a noi giocatori, scopriremo più avanti se questa scelta è giusta. A me dispiace molto ma, in questo sport funziona così».

Lei è il capocannoniere della squadra. Si aspettava un così buon approccio al suo primo anno con le volpi?

«In verità io in ogni stagione voglio dare il massimo. Prima per me c’è la vittoria, poi i gol. Se hai l’occasione di tirare in porta è sempre buono. Sono molto ambizioso e voglio crescere, e segnare sempre di più».

Primi giorni con Samperi. Un giudizio sul nuovo tecnico?

«È ancora prematuro dare un giudizio. Sicuramente riuscirà a capire cosa non piace al team e ci farà capire come dobbiamo migliorare. Sarà bello averlo come mister, ogni volta che giocavo contro le sue squadre era sempre una partita dura».


Potrebbe interessarti anche:

- Advertisment -

Notizie popolari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: