domenica 03 03 24
spot_img
HomeFrontpageL'Olimpus escogita la vendetta contro i Campioni d'Italia
spot_img

L’Olimpus escogita la vendetta contro i Campioni d’Italia

spot_imgspot_img

Con la voglia di continuare a scrivere la storia del futsal italiano, la Feldi Eboli ritorna sconfitta dalla gelida Jelgava ma con uno status di Élite del calcio a 5 europeo.

La Feldi Eboli torna in Italia

Dopo aver assaporato la possibilità di accedere alle Final Four di UEFA Futsal Champions League, le volpi di Salvo Samperi fanno rientro a Eboli dove, alle 19:00 di domani sera, se la vedranno con quella che, con ogni probabilità, sarà la rivale più accreditata per la corsa al titolo: l’Olimpus Roma.

I vicecampioni d’Italia hanno messo a segno una campagna acquisti di livello, ingaggiando su tutti Rodolfo Fortino (autore di quattordici gol in otto presenze) e strappando, proprio alla Feldi Eboli, Luizinho. Il primo posto in classifica conferma quanto di buono espresso finora dalla rosa di Daniele D’Orto, sconfitta quest’anno in una sola occasione.

Per la Feldi sarà un altro esame complicato – come del resto ogni sfida – da superare. I Campioni d’Italia sono chiamati a dare un segnale, cercando di racimolare punti nelle restanti gare da recuperare, compresa la complicata di Sala Consilina: 85” di speranza per agguantare quanto meno il pari, partendo dal risultato di 3-1 in favore dei gialloverdi.


Potrebbe interessarti anche:


Riaffiorano dolci ricordi

Feldi Eboli-Olimpus Roma significa molto per il movimento calcettistico ebolitano. Lo scorso anno, la serie scudetto tra le due formazioni valse infatti la prima storica vittoria dello scudetto per la Feldi. Un trionfo frutto di sacrifici e della resilienza mostrata dai rossoblù, andati più volte vicini ad accarezzare quel sogno ‘felice’.

Nei precedenti in stagione regolare, il bilancio è in favore delle foxes: cinque vittorie a fronte di due sconfitte e un solo pareggio registrato nell’annata 2021-22. In quest’ultima occasione, a siglare la rete del momentaneo vantaggio fu Rudinei Tres, ex dell’incontro, quest’oggi ancora presente nell’organico capitolino.

spot_img
spot_img
spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
spot_img
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

spot_img

L’Olimpus escogita la vendetta contro i Campioni d’Italia

spot_imgspot_img

Con la voglia di continuare a scrivere la storia del futsal italiano, la Feldi Eboli ritorna sconfitta dalla gelida Jelgava ma con uno status di Élite del calcio a 5 europeo.

La Feldi Eboli torna in Italia

Dopo aver assaporato la possibilità di accedere alle Final Four di UEFA Futsal Champions League, le volpi di Salvo Samperi fanno rientro a Eboli dove, alle 19:00 di domani sera, se la vedranno con quella che, con ogni probabilità, sarà la rivale più accreditata per la corsa al titolo: l’Olimpus Roma.

I vicecampioni d’Italia hanno messo a segno una campagna acquisti di livello, ingaggiando su tutti Rodolfo Fortino (autore di quattordici gol in otto presenze) e strappando, proprio alla Feldi Eboli, Luizinho. Il primo posto in classifica conferma quanto di buono espresso finora dalla rosa di Daniele D’Orto, sconfitta quest’anno in una sola occasione.

Per la Feldi sarà un altro esame complicato – come del resto ogni sfida – da superare. I Campioni d’Italia sono chiamati a dare un segnale, cercando di racimolare punti nelle restanti gare da recuperare, compresa la complicata di Sala Consilina: 85” di speranza per agguantare quanto meno il pari, partendo dal risultato di 3-1 in favore dei gialloverdi.


Potrebbe interessarti anche:


Riaffiorano dolci ricordi

Feldi Eboli-Olimpus Roma significa molto per il movimento calcettistico ebolitano. Lo scorso anno, la serie scudetto tra le due formazioni valse infatti la prima storica vittoria dello scudetto per la Feldi. Un trionfo frutto di sacrifici e della resilienza mostrata dai rossoblù, andati più volte vicini ad accarezzare quel sogno ‘felice’.

Nei precedenti in stagione regolare, il bilancio è in favore delle foxes: cinque vittorie a fronte di due sconfitte e un solo pareggio registrato nell’annata 2021-22. In quest’ultima occasione, a siglare la rete del momentaneo vantaggio fu Rudinei Tres, ex dell’incontro, quest’oggi ancora presente nell’organico capitolino.

spot_img
Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
- Advertisment -spot_imgspot_img

Notizie popolari

L’Olimpus escogita la vendetta contro i Campioni d’Italia

spot_img

Con la voglia di continuare a scrivere la storia del futsal italiano, la Feldi Eboli ritorna sconfitta dalla gelida Jelgava ma con uno status di Élite del calcio a 5 europeo.

La Feldi Eboli torna in Italia

Dopo aver assaporato la possibilità di accedere alle Final Four di UEFA Futsal Champions League, le volpi di Salvo Samperi fanno rientro a Eboli dove, alle 19:00 di domani sera, se la vedranno con quella che, con ogni probabilità, sarà la rivale più accreditata per la corsa al titolo: l’Olimpus Roma.

I vicecampioni d’Italia hanno messo a segno una campagna acquisti di livello, ingaggiando su tutti Rodolfo Fortino (autore di quattordici gol in otto presenze) e strappando, proprio alla Feldi Eboli, Luizinho. Il primo posto in classifica conferma quanto di buono espresso finora dalla rosa di Daniele D’Orto, sconfitta quest’anno in una sola occasione.

Per la Feldi sarà un altro esame complicato – come del resto ogni sfida – da superare. I Campioni d’Italia sono chiamati a dare un segnale, cercando di racimolare punti nelle restanti gare da recuperare, compresa la complicata di Sala Consilina: 85” di speranza per agguantare quanto meno il pari, partendo dal risultato di 3-1 in favore dei gialloverdi.


Potrebbe interessarti anche:


Riaffiorano dolci ricordi

Feldi Eboli-Olimpus Roma significa molto per il movimento calcettistico ebolitano. Lo scorso anno, la serie scudetto tra le due formazioni valse infatti la prima storica vittoria dello scudetto per la Feldi. Un trionfo frutto di sacrifici e della resilienza mostrata dai rossoblù, andati più volte vicini ad accarezzare quel sogno ‘felice’.

Nei precedenti in stagione regolare, il bilancio è in favore delle foxes: cinque vittorie a fronte di due sconfitte e un solo pareggio registrato nell’annata 2021-22. In quest’ultima occasione, a siglare la rete del momentaneo vantaggio fu Rudinei Tres, ex dell’incontro, quest’oggi ancora presente nell’organico capitolino.

Elio Granito
Elio Granito
Sono un ragazzo di 28 anni, laureato in “Scienze delle attività motorie, sportive e dell’educazione psicomotoria”, prossimo a conseguire il secondo titolo, quello specialistico. Creativo, perfezionista, ambizioso. Mi ritengo una persona educata, sensibile, assertiva e altruista. Aspetti risultati sinora determinanti nelle varie relazioni avute all'interno del mondo del giornalismo, con diverse figure di rilievo, e, soprattutto, per comprendere il reale valore, la potenza e il dono di ogni singola parola. Amo il giornalismo pulito, che ha necessità di essere raccontato. Generalmente parlo di calcio, ma ho piacere di spaziare su più fronti. Il mio desidero più grande resta quello di migliorare le mie capacità puntando all’eccellenza. Basi solide, pragmatismo e pensiero creativo: sono le peculiarità sviluppate principalmente in questi anni in cui ho compreso l'amore e la passione per la divulgazione di pensieri, messaggi e valori positivi, utilizzando come strumento lo sport e la mia "penna".
spot_img

Notizie popolari